Mia figlia adottiva ha problemi di autolesionismo

Sono una mamma adottiva di una ragazza di 26 anni con problemi abbastanza importanti di autolesionismo e bisogno frequente di interventi chirurgici invasivi . Come genitori io e mio marito abbiamo bisogno di consiglio se assecondarla o sostenere che i suoi problemi non sono fisici ma mentali e che dovrebbe rielaborare l'abbandono ( aveva 28 giorni).Come far suscitare in lei la rielaborazione della sua storia ignota che tanto dolore è male fisico le procura? Per favore aiutatemi verrei evitarle il ventesimo intervento chirurgico invasivo , inutile e peggiorativo ..

Gentilissima,

l'esperienza adottiva è, spesso, non semplice...è per questo motivo che la coppia genitoriale andrebbe "preparata" e, una volta avvenuta l'adozione, il nuovo nucleo familiare dovrebbe essere sostenuto e monitorato da esperti del settore per favorire un'integrazione e un'accettazione armoniosa fra tutte le persone coinvolte. Finora non vi siete mai avvalsi di un supporto psicologico per voi e vostra figlia?

Il suggerimento che posso darle è di rivolgervi ad uno psicoterapeuta della famiglia della vostra città e di farlo quanto prima. 

Resto a disposizione

domande e risposte articoli pubblicati
AREA PROMO

Dott.ssaAntonella Lauretano

Psicologa, Psicoterapeuta - Siena - Grosseto

  • Disturbi psicosomatici
  • Terapia familiare
  • Psicoterapia di coppia
  • Psicoterapia sitemica-relazionale
  • Disturbi d'ansia
  • Psicologia dell'infanzia e dell'adolescenza
visita sito web