Perchè io mi lascio solo trascinare?

Buon giorno a tutti, sono una donna di 39 anni e mi trovo qui a parlare di un malessere che mi porto dentro. Ho affrontato negli ultimi anni gravi malattie dei miei familiari, avendone cura e dando tutta me stessa, stessa cosa ho fatto nel lavoro e per chi amavo. Attualmente ho ricevuto una grande delusione in una storia,durata poco, che non è mai andata bene, ma mi rendevo conto che invece di troncarla continuavo a cercare solo la forza di farla funzionare. Ora è stata l'altra persona a troncarla poiché in una crisi sua interiore e io non tiesco a capire questo senso di vuoto che ora ho dentro. Non ho voglia di fare nulla, mi rendo conto che prima ancora di questo ultimo evento era cosi...sempre una grande teistezza dentro, sempre a cercare che gli altri fossero felici, ma non io...ho lasciato che qualcosa di brutto entrasse dentro di me. Ora mi rendo conto razionalmente che è finita semplicemente una storia breve che comunque non funzionava, ma io mi sento davvero il buio dentro. Perché mi guardo intorno e tutti sembrano sapere cosa vogliono? Perchè gli altri sanno prendere decisioni drastiche e troncare le cose e io mi lascio solo trascinare? Grazie mille per l'attenzione.

Gentilissima,

quando si ha troppa paura del cambiamento e della sensazione di "perdita" che esso comporta si lascia che siano gli altri a decidere al posto nostro. Le sarebbe di enorme aiuto cercare di usare tutta questa tristezza che ha dentro per divenire più consapevole di sè, delle sue difficoltà e delle sue risorse: perchè non chiede un consulto ad uno psicoterapeuta della sua città?

Un caro saluto 

domande e risposte articoli pubblicati
AREA PROMO

Dott.ssaPamela Rigotti

Psicologo, Psicoterapeuta - Udine - Gorizia

  • Disturbi alimentari
  • Disturbi d'ansia
  • Terapia di coppia
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Trattamento dei traumi con tecnica E.M.D.R.
  • Depressione
visita sito web