Come posso curare questo mio stato?

Buonasera, mi chiamo Alessandro e ho 18 anni,vi scrivo perchè circa 4 mesi fa,mia nonna (paziente terminale) se ne è andata in casa mia. Ero presente nel momento del trapasso ma ciò non peggiorò la mia situazione, anzi mi creò una situazione di pace interiore e di serenità visto che aiutai parecchio lei e mia madre che la assistiva. Due settimane dopo se ne andò un carissimo amico di famiglia,da quel giorno in poi iniziò un crollo psico-fisico. Dolori al petto,fiato corto,insonnia,dolori localizzati sulle braccia e sul petto. Successivamente parlai con il mio medico di famiglia e mi disse che non avevo problemi ma era un fatto mentale.. Mi tranquillizzai e mi passarono tutti questi sintomi. Due settimane fa,mentre stavo prendendo sonno avevo le palpitazioni e mi si prese un attacco di panico,una specie di formicolio sul petto misto a dolore ed ero agitatissimo. Come posso curare questo mio stato,mi servirebbe un aiuto! grazie in anticipo e questo forum è fantastico!

Salve giovane Alessandro, la perdita di persone care ed importanti nella nostra vita rappresenta uno stress emotivo ed affettivo per tutti noi anche se riusciamo a giustificare la morte per chi amiamo come un sollievo dalle sue sofferenze. Il lutto quale perdita nella  “separazione” rappresenta un dolore che ci fa sentire spesso soli ed insicuri, si costituisce come un pericolo per la nostra stabilità  nel quotidiano. E spesso abbiamo paura di morire e  della sofferenza nel morire! In tale contesto sono le reazioni disfunzionali del nostro corpo (palpitazioni, agitazione, formicolio, dolori in varie parti del corpo, attacchi di panico, respiro corto, ecc. ecc.) che per prime danno i primi segnali della paura e della insicurezza personali. Posso presumere che, la morte del carissimo amico di famiglia, abbia riattivato vissuti emotivi ed esistenziali  vissuti in episodi precedenti e congelati come difesa da parte della propria struttura celebrale dove vengono immagazzinate le esperienze. Quindi, per superare il suo attuale stato di malessere le consiglio di affidarsi al sostegno di uno psicoterapeuta esperto in EMDR per elaborare e superare  i traumi legati alla perdita e al lutto del presente quale punto di partenza per individuare gli eventi del passato che hanno originato le manifestazioni di sofferenza attuali del proprio corpo compresi gli attacchi di panico. Cordiali saluti                                       

 

domande e risposte articoli pubblicati

Dott.ssaMaria Zampiron

psicologo, psicoterapeuta, sessuologo - Roma - Padova

  • Terapia per Disturbi d'Ansia
  • Problematiche di somatizzazione, relazionali e affettive, di dipendenza
  • Disagio comportamentale nell'eta' evolutiva e adolescenziale
  • Consulenza e Psicoterapia individuale, di coppia e familiare
  • Autostima adolescenza
  • Fobie (claustrofobia, agorafobia..)
  • Terapia di coppia e conflitti nei rapporti coniugali
  • Depressione
  • Percorsi di educazione alla sessualità
  • Terapia di coppia e conflitti nei rapporti coniugali
  • EMDR per il trattamento di grandi traumi o piccoli eventi stressanti
  • Psicoterapia e sostegno psicologico alla coppia
  • Disturbo d'attacco di panico
  • Elaborazione del "lutto" e separazione
  • Disturbi d'ansia
  • Supporto Psicologico Online
CONTATTAMI