Informazioni

Buonasera, sono separato da circa due anni e la nostra separazione e seguita da sevizi sociali, sed, csm.
Mia moglie è in cura da più della data di separazione, è stata ricoverata in psichiatria con disturbo di famigliare (marito).
Continua a dire che con me ha trascorso 17 anni di clausura, che è stata abortita dalla madre, che nessuno gli da una mano. Dice sempre che è senza soldi: ultimi acquisti uno scooter usato e un viaggio in Egitto con i figli.
Premesso che viene già da un precedente matrimonio dove ha tentato il suicidio, può essere una forma bipolare?
Visto che i servizi non si muovono in merito cosa bisognerebbe fare?
Ci sono due figli 14 e 15 anni e ci sono io innamorato e preoccupato.
Adesso si sta frequentando con una persona separata, e sembra sia tornata sedicenne quasi tutte le sere lascia i figli da soli fino a tarda notte, mai fatto prima.
Cosa si potrebbe fare x aiutarla nel trovare la strada!
Dice che mi vuole bene e mi denuncia, oppure che mi vuole in galera, ecc ecc
Sono preoccupato.
Grazie x l'aiuto.

Salve,

capisco le problematiche che sta affrontando nei riguardi della propria ex e principalmente per la salute dei figli.

Ritengo che la signora soffra di disturbi complessi di personalità che destabilizzano pesantemente la sua relazione con il mondo esterno. Per questo motivo è necessario che, oltre ai farmaci che assume, credo, debba essere seguita in un percorso serio di psicoterapia.

Per quanto riguarda i figli, ancora minorenni, la invito ad esporre per iscritto ai Servizi Sociali le problematiche che i ragazzi stanno vivendo a causa delle difficoltà interpersonali che la madre presenta per il loro “accudimento”. Nel caso ci fosse anche un Giudice Tutelare lo scritto va inviato per primo a questa figura e per conoscenza ai Servizi Sociali.

Comunque il mio pensiero va anche a lei e mi chiedo i motivi per i quali non riesce a trovare un equilibrio sentimentale nei confronti della sua ex : “sono innamorato”.

Nell’innamoramento la persona viene trascinata nelle emozioni e nei sentimenti dell’altro annullando se stessa, difficilmente riconosce i confine tra se e l’altra.

E, questo stato, non permette di aiutare in modo sano ed efficace la persona che dall’esterno ha bisogno e chiede di aiuto.

Quindi per “aiutarla nel trovare la strada” , essere efficace per la sua ex e per il benessere dei propri figli, le consiglio di uscire per primo da questo “invischiamento sentimentale” .

In questo modo troverà i comportamenti e le soluzioni più idonee per raggiungere i propri obiettivi.

 

Cordiali saluti

domande e risposte articoli pubblicati

Dott.ssaMaria Zampiron

psicologo, psicoterapeuta, sessuologo - Roma - Padova

  • Terapia per Disturbi d'Ansia
  • Problematiche di somatizzazione, relazionali e affettive, di dipendenza
  • Disagio comportamentale nell'eta' evolutiva e adolescenziale
  • Consulenza e Psicoterapia individuale, di coppia e familiare
  • Autostima adolescenza
  • Fobie (claustrofobia, agorafobia..)
  • Terapia di coppia e conflitti nei rapporti coniugali
  • Depressione
  • Percorsi di educazione alla sessualità
  • Terapia di coppia e conflitti nei rapporti coniugali
  • EMDR per il trattamento di grandi traumi o piccoli eventi stressanti
  • Psicoterapia e sostegno psicologico alla coppia
  • Disturbo d'attacco di panico
  • Elaborazione del "lutto" e separazione
  • Disturbi d'ansia
  • Supporto Psicologico Online
CONTATTAMI