Non riesco a non muovere la mano quando mi annoio (OCD?)

Buongiorno
é da settembre quando ho iniziato a frequentare una nuova scuola che una prof si é accorta che disegnavo spesso in classe e aveva intuito che era per stress io per la verità ho pensato che fosse strano pk lo facevo da quando ero alle medie (in seconda) e che mi sembrava normale cosí come mi ha consigliato ho provato a non disegnare piú a scuola ma piú a casa facendo anche qualche video su YouTube e quasi subito ho trovato il cambiamento purtroppo é che é peggiorato invece di disegnare, qualche volta quando mi annoio ho bisogno di muovere in continuazione la mano cosí ho iniziato a fare dei segni a caso o scrivere continuamente la stessa parola o frase tanto per muoverla anche se nei primi momenti scrivevo sempre nei banchi tanto da non riuscire a lavarlo con l'acqua cosí ora lo scrivo su un foglio in cui porto sempre con me un pacco anche se ho la tendenza di scrivere o disegnare qualcosina sul banco o con la penna o con il pennarello o con la matita ma non é solo questo il problema c'é anche che fin da piccola giravo sempre la testa, e non riuscivo mai a stare ferma anche adesso, il problema del girare la testa l'ho ereditato da mia zia infatti anche mio fratello lo fa, soltanto che io ho cercato di smettere ci sono riuscita ma in cambio mi dondolo sempre a sinistra e destra tutto il giorno e tutti i giorni ascoltando sempre musica e non riesco proprio a farne a meno anche pk ho paura del cambiamento e penso sempre che non c'é la farò a smettere oppure in cambio peggiorerà, ricordo che il primo giorno in cui ho avuto il rientro mi veniva quasi da piangere pk non ascoltavo le canzoni dondolandomi (avevo le cuffie e potevo ascoltare le musiche ma si vede che non era abbastanza senza il dondolamento) anche alle elementari (a scuola) non riuscivo a stare ferma facevo tutt'altre cose mi ero interessata agli origami invece del disegno e facevo sempre quelli, un giorno mi ricordo che la prof mi ha sgridato pk ho fatto troppi origami e mi ha messo una nota, insomma neanche alle elementari non riuscivo a stare ferma come ora. Ovviamente avevo dei problemi con questa cosa a scuola mi dicevano che ero strana e io ci stavo male e ci credevo, ovviamente ho cercato di cambiare e smetterla con quei vizi ma ogni volta che li cancellavo li facevo di nuovi senza accorgermene. Ho un pò paura di questa cosa soprattutto ora che ho cercato su internet "possibile disturbo ossessivo compulsivo" e questa cosa mi mette in imbarazzo(?)

Salve,

effettivamente si, tutte le reazioni da lei descritte rientrano nei disturbi ossessivi compulsivi e servono per gestire l’ansia che una persona prova nelle situazioni che vive

Se queste situazioni di malessere soggettivo perdurano nel tempo sono fonte di stress continuo, uno stress che   il corpo esprime anche attraverso gli atteggiamenti ripetitivi per tranquillizzarsi.

In particolare il dondolio e il movimento del corpo ha la funzione di contenere l’ansia, di dare sollievo, in circostanze quando troviamo delle difficoltà, quando non ci sentiamo all’altezza e in generale quando la situazione che stiamo per vivere rappresenta per noi un pericolo emotivo o ambientale o fisico.

In tale contesto distinguiamo però la noia vissuta dall’evento che rappresenta un vero pericolo per il nostro equilibrio psicofisico, per la nostra sicurezza.

Per superare questo suo stato comportamentale la cosa più efficace da fare è andare a trovare l’origine di questi comportamenti per elaborare e ricostruire dai punti di vista emotivo e cognitivo gli episodi che nel passato hanno dato origine alle reazioni malsane del presente.

Tali percorso permette di eliminare la loro intrusione  nel vivere gli stessi episodi o situazioni simili  nel presente.

Cordiali saluti              

domande e risposte articoli pubblicati

Dott.ssaMaria Zampiron

psicologo, psicoterapeuta, sessuologo - Roma - Padova

  • Terapia per Disturbi d'Ansia
  • Problematiche di somatizzazione, relazionali e affettive, di dipendenza
  • Disagio comportamentale nell'eta' evolutiva e adolescenziale
  • Consulenza e Psicoterapia individuale, di coppia e familiare
  • Autostima adolescenza
  • Fobie (claustrofobia, agorafobia..)
  • Terapia di coppia e conflitti nei rapporti coniugali
  • Depressione
  • Percorsi di educazione alla sessualità
  • Terapia di coppia e conflitti nei rapporti coniugali
  • EMDR per il trattamento di grandi traumi o piccoli eventi stressanti
  • Psicoterapia e sostegno psicologico alla coppia
  • Disturbo d'attacco di panico
  • Elaborazione del "lutto" e separazione
  • Disturbi d'ansia
  • Supporto Psicologico Online
CONTATTAMI