Persona eccessivamente altruista

salve ,vorrei porvi una domanda .Una persona eccessivamente altruista tanto da imporre il suo aiuto come si può definire? Non molla mai il cellulare ,chiama e richiama le persone e guai a farglielo notare .Mi piacerebbe sapere se esiste un modo per moderare questa sua esagerazione ,sipotrebbe trattare di un disturbo?

Inserire qui il testo

Buona sera Consolata, i comportamenti da lei descritti rientrano in un disturbo definito “dipendenza da cellulare” .

 Tra le attuali dipendenze che stanno emergendo nell’odierno  contesto sociale, anche questa fa riferimento alle  nuove dipendenze in quanto sono presenti  comportamenti ripetitivi e compulsivi legati in questo caso  all’uso del cellulare.

Inoltre una persona che vuole imporre il proprio aiuto non si può considerare “altruista” ma fortemente bisognosa di stabilire relazioni con gli altri per essere apprezzata e considerata positivamente.

Anche in questo caso vi è presente un disturbo di personalità in quanto la soddisfazione del bisogno di comunicare con le persone viene realizzato con comportamenti ripetitivi e compulsivi.

Entrambi questi disturbi sono correlati tra loro e necessitano di un percorso di psicoterapia per essere affrontati e risolti.

Cordiali saluti

domande e risposte articoli pubblicati

Dott.ssaMaria Zampiron

psicologo, psicoterapeuta, sessuologo - Roma - Padova

  • Terapia per Disturbi d'Ansia
  • Problematiche di somatizzazione, relazionali e affettive, di dipendenza
  • Disagio comportamentale nell'eta' evolutiva e adolescenziale
  • Consulenza e Psicoterapia individuale, di coppia e familiare
  • Autostima adolescenza
  • Fobie (claustrofobia, agorafobia..)
  • Terapia di coppia e conflitti nei rapporti coniugali
  • Depressione
  • Percorsi di educazione alla sessualità
  • Terapia di coppia e conflitti nei rapporti coniugali
  • EMDR per il trattamento di grandi traumi o piccoli eventi stressanti
  • Psicoterapia e sostegno psicologico alla coppia
  • Disturbo d'attacco di panico
  • Elaborazione del "lutto" e separazione
  • Disturbi d'ansia
  • Supporto Psicologico Online
CONTATTAMI