Festa del papà senza il papà

buongiorno a voi tutti, ringrazio tantissimo di cuore chi ha risposto ai quesiti che pongo… sono molto utili soprattutto per togliermi i sensi di colpa nei riguardi di mio figlio e per essere piu serena nello crescere sola mio figlio… grazie! la domanda che volevo porvi oggi è che le maestre delll asilo dove va mio figlio mi chiedono come devono comportarsi con la festa del papà… lui nn lo ha mai conosciuto…non puo' essere presente..sono stata molto chiara nel dirgli che siamo noi due e che soprattutto non è colpa sua se papà nn è qua, anzi se è nato è perche ci siamo amati tantissimo… insomma, in questa scuola devono imparare una poesia con il soggetto papà…. cosa devo fare? ho accennato a davide,mio figlio, che come ogni anno c'è la festa dei papà a scuola , ma anche dei nonni o delle mamme o degli zii i e che può imparae e fare il regalino a chi vuole… quello che mi sento di dire alle maestre e che cerchino invece di essere loro le piu spontanee possibili, che mio figlio sa la verità, sa che ha il papà che vive all'estero e che non possiamo vivere insieme per delle scelte da grandi. è giusto dire casomai che suo padre gli vuole bene ( anche se nn lha mai voluto vedere)?…. grazie del vostro preziosissimo aiuto

~~Buon giorno Livia, comprendo la frustrazione che prova di fronte ad un figlio che per diritto chiede di avere un papà, vuole la presenza di un padre. Nell’attuale contesto sociale, il fatto di non avere entrambi i genitori per un bambino,  risulta piuttosto frequente:  non sempre il padre/la madre biologico/a corrisponde al padre/alla madre psicologic/a. Sicuramente  il suo bambino  soffre per la mancanza di un padre quale personaggio importante per la sua crescita e per la “vostra vita”  ma non per questo possiamo pensare che un figlio viva nella disistima,  nel  senso di inferiorità  e che venga rifiutato dagli altri. Sicuramente il suo bambino è in grado di farsi apprezzare e considerare anche senza un papà per le proprie risorse e capacità! Inoltre, il vuoto affettivo lasciato dalla assenza di un padre può essere colmato con la presenza di altre figure maschili di riferimento quale lo zio, il nonno, ecc.,ecc.  Quindi, consiglio a lei di superare la frustrazione per non riuscire a dare un padre a suo figlio e di seguire con gioia la crescita di suo figlio. Cordiali saluti

domande e risposte articoli pubblicati

Dott.ssaMaria Zampiron

psicologo, psicoterapeuta, sessuologo - Roma - Padova

  • Terapia per Disturbi d'Ansia
  • Problematiche di somatizzazione, relazionali e affettive, di dipendenza
  • Disagio comportamentale nell'eta' evolutiva e adolescenziale
  • Consulenza e Psicoterapia individuale, di coppia e familiare
  • Autostima adolescenza
  • Fobie (claustrofobia, agorafobia..)
  • Terapia di coppia e conflitti nei rapporti coniugali
  • Depressione
  • Percorsi di educazione alla sessualità
  • Terapia di coppia e conflitti nei rapporti coniugali
  • EMDR per il trattamento di grandi traumi o piccoli eventi stressanti
  • Psicoterapia e sostegno psicologico alla coppia
  • Disturbo d'attacco di panico
  • Elaborazione del "lutto" e separazione
  • Disturbi d'ansia
  • Supporto Psicologico Online
CONTATTAMI