Il mio approccio

Il mio approccio psicoterapeutico si fonda sull'impostazione psiconalitica.

Essa investiga le cause profonde del disagio soggettivo, attraverso la ricerca condivisa della verità soggiacente le mutevoli manifestazioni del malessere personale e relazionale.

In quest'ottica, analista e paziente esplorano insieme la ricchezza del mondo interiore dell'analizzando, alla ricerca delle cause profonde che muovono i comportamenti disadattivi e le dinamiche relazionali sofferenti che angustiano la vita del paziente.

Attraverso questo lavoro, si rendono accessibili alla coscienza le tracce emotive, mnestiche, ideative e pulsionali inconsapevoli, in continua trasformazione, che gravano nel campo intrapsichico, liberandolo così da quei processi inconsapevoli, conflittuali e disadattivi, che portano alla formazione del sintomo, del disagio esistenziale e della percezione di impotenza circa le dinamiche che si vivono, le scelte e i comportamenti che si mettono in atto.

Nel lavoro di disvelamento dell'inconscio, si integrano dunque nuove consapevolezze e si veicola il passaggio a modalità più evolute e armoniche, a strategie consce più efficaci e adeguate a rispondere al proprio desiderio di vita e al proprio ambiente.