Dott.ssa Emanuela Mezzani

Dott.ssa Emanuela Mezzani

Psicologa / Psicoterapeuta / Psicotraumatologa - E.M.D.R.

informazioni di contatto

via Trieste - 37067 Valeggio sul Mincio (VR)

Tel: 34722... [VEDI TUTTO]

via Albere 53 - 37138 Verona (VR)

Tel: +39.3... [VEDI TUTTO]

presentazione

Mi sono laureata in Psicologia Clinica e di Comunità all’Università di Padova. Psicoterapeuta in Terapia Sistemico-Relazionale, in formazione.
Il mio è stato un percorso lungamente meditato, ma sempre sostenuto dal desiderio di aiutare le persone a trovare nuove soluzioni, aprirsi a nuovi punti di vista, a cogliere il significato che si cela dietro il loro malessere.

Mi sono laureata in Psicologia Clinica e di Comunità all’Università di Padova. Psicoterapeuta in Terapia Sistemico-Relazionale, in formazione.
Il mio è stato un percorso lungamente meditato, ma sempre sostenuto dal desiderio di aiutare le persone a trovare nuove soluzioni, aprirsi a nuovi punti di vista, a cogliere il significato che si cela dietro il loro malessere.

Il mio approccio (Sistemico-Relazionale), è volto ad approfondire come ogni episodio sintomatico sia l’espressione di una difficoltà presente in un momento particolare della vita dell’individuo e della sua famiglia, e che ha una precisa funzione nel rapporto tra le persone coinvolte tra loro. Le relazioni, per l’appunto, diventano il punto di partenza e di arrivo di ogni intervento e vengono analizzate nel loro doppio aspetto di vincolo e risorsa.

È importante per me, nella pratica clinica, chiedermi qual è la sequenza di eventi che intrappola le persone, in relazione tra loro, in modalità disfunzionali di comportamento, e soprattutto la difficoltà delle persone ad attuare un cambiamento paradossalmente tanto richiesto.

“ La porta è la via d’uscita. Perché nessuno vuol servirsene” . (Confucio)

Trovarsi in un momento di crisi significa sentirsi, a volte, sommersi in una tormenta che ci costringe a prendere una decisione. È proprio questo il punto importante da non sottovalutare: “la crisi è il momento opportuno, è l’occasione per affrontare le avversità della tempesta e non cadere sconfitti nella pioggia eterna”.

Chiunque di noi può subire ad un certo punto del proprio percorso di vita un evento destabilizzante, la cui risoluzione può essere difficile o bloccare il processo evolutivo individuale, di coppia o familiare.
Non deve per forza essere un evento tragico, basta viverlo come tale, magari perché è continuativo nel tempo, o avviene in un momento particolare della nostra vita in cui ci sentiamo vulnerabili, privi di risorse e scombussola il nostro equilibrio relazionale. O semplicemente perché, quell’esperienza, risveglia un dolore passato di bambino indifeso o ferito.
Una perdita, un abbandono, un attaccamento ferito, un pensiero costante, una comunicazione bloccata, una scelta difficile o un cambiamento desiderato ma non attuabile, sono tutte situazioni destabilizzanti se inserite in un quadro dove agiscono indisturbati, passato e presente in guerra fra loro.

Attraverso un’ottica sistemica che comprenda il dolore e l’angoscia che a volte avvolgono le relazioni in questa guerra, è possibile aiutare le persone ad affrontare questi momenti di difficoltà attingendo alle proprie risorse personali, acquisendo nuovi strumenti affinché un cambiamento sia realizzabile, a prova del fatto che è possibile “rialzarsi” dopo un urto della vita.

 

leggi altro

Il mio approccio

Il mio approccio, di tipo Sistemico-Relazionale, è volto ad approfondire come ogni episodio sintomatico sia l’espressione di una difficoltà presente in un momento particolare della vita dell’individuo e della sua famiglia, e che ha una precisa funzione nel rapporto tra le persone coinvolte tra loro. Le relazioni, per l’appunto, diventano il punto di partenza e di arrivo di ogni intervento e vengono analizzate nel loro doppio aspetto di vincolo e risorsa.

Il mio approccio, di tipo Sistemico-Relazionale, è volto ad approfondire come ogni episodio sintomatico sia l’espressione di una difficoltà presente in un momento particolare della vita dell’individuo e della sua famiglia, e che ha una precisa funzione nel rapporto tra le persone coinvolte tra loro. Le relazioni, per l’appunto, diventano il punto di partenza e di arrivo di ogni intervento e vengono analizzate nel loro doppio aspetto di vincolo e risorsa.

Attraverso un’ottica che comprenda il dolore e l’angoscia che a volte avvolgono le relazioni umane, cerca di aiutare le persone ad affrontare i momenti di difficoltà attingendo alle proprie risorse personali, acquisendo nuovi strumenti affinché un cambiamento sia realizzabile, a prova del fatto che è possibile “rialzarsi” dopo un urto della vita.

leggi altro

aree di competenza

  • Sostegno psicologico e psicoterapia dell'adolescente, dell'adulto e di coppia
  • Terapeuta EMDR
  • Disturbi d'Ansia e dell'Umore
  • Trattamento di problematiche legate alla violenza, all'abuso e alla dipendenza
  • Problematiche affettive e relazionali
  • Disturbi d'ansia

“È stato tanto tempo fa. Ma non è vero, come dicono molti, che si può seppellire il passato. Il passato si aggrappa con i suoi artigli al presente. Sono ventisei anni che sbircio di nascosto in quel vicolo deserto. Oggi me ne rendo conto”. (Khaled Hossein

ultime domande e risposte

Depressa post traumi, mi sta lasciando, cosa posso fare?

Salve, In 6 mesi morte di genitore, restrizioni covid e smartworking 10h/di (pensava solo al lavoro), tumore alla tiroide (risolto), la mia compagna ha molti sintomi da depressione (dimagrita, non... [ ... ]

2 risposte

leggi

mi abbuffo ogni giorno

Buongiorno sono una ragazza di 18 anni, e ultimamente mi ritrovo ad abbuffarmi ogni mattina ingerendo dalle 2000 alle 3000 calorie, tra biscotti e pane con la nutella, cereali e creckers vari, il... [ ... ]

8 risposte

leggi

Non ho vissuto la vita che avrei voluto e adesso.... Forse è tardi

Ho 31 anni e sono stata in casa con i genitori fino ai 23. La mia educazione è stata molto rigida ma soprattutto atipica. Non sono mai stata spronata a stare con gli altri, anzi non potevo fare... [ ... ]

2 risposte

leggi

Un compagno che non vuole smettere con la cocaina

Salve, mi chiamo Elisa e a marzo del 2017 rivedo il mio ex compagno di 8 anni fa ed è stato un esplosione di emozioni ricominciamo ad uscire insieme e decidiamo di riprovarci. A dicembre dello... [ ... ]

7 risposte

leggi
[tutte le domande]
Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Regione Veneto col n. 9219 dal 2014

Hai avuto un appuntamento con la Dott.ssa Emanuela Mezzani?

Scrivi una recensione e parlaci della tua esperienza!

lascia una recensione

La Dott.ssa Emanuela Mezzani non ha ancora attivato il calendario per prenotare appuntamenti online.

chiedi di attivare le prenotazioni online