Dott.ssa Mariapia Lenzi

Dott.ssa Mariapia Lenzi

psicologo, sessuologo

informazioni di contatto

Via Caduti 14 Settembre 1944 39 - 32100 Belluno (BL)

Tel: +3933... [VEDI TUTTO]

presentazione

Chi sono:
 Mi chíamo Mariapia Lenzi, sono nata a Ferrara e vivo a Belluno.
Sono iscritta all’Albo degli Psicologi del Veneto.
Svolgo la professione di Psicologa e Sessuologa presso gli studi ALFA MEDICA a Belluno.
 
La mia formazione:
Dopo la maturità a Ferrara, ho frequentato  regolarmente gIí studi presso I'Università di Padova e ho conseguito la laurea in Psicologia Clinica nel 1988, con una Tesi di Neuropsicologia sullo “Studio di alcuni pazienti con Dislessia Fonologica”.
 
Nel 1988, mi sono íscritta aI Corso Quadriennale di Sessuologia per
l’Educazíone, Ia Consulenza e la Psicoterapia Sessuale, diretto dal Prof.
Giorgio Rifelli, responsabile del Servizio di Sessuologia del
Dipartimento di Psicologia dell'Università degli Studi di Bologna.
Tuttora sono socia del CIS e regolarmente iscritta all'Albo Professionale dei
Sessuologi. Nell'ottica della formazione continua, partecipo, annualmente,
aIIe inizíative culturali della Scuola e ai dibattiti per la promozione, il
mantenimento e iI recupero della salute sessuale.
 
Dal 2003, seguo annualmente, presso il CIS di Bologna, le supervisioni di gruppo dei casi clinici, per le problematiche sessuali, con il Dott. T.Tagliavini.
 
DaI 2013, sono regolarmente iscrítta all’albo dei CTU (Consulente Tecnico d'Ufficio) del Tribunale di BeIIuno.
                                  
Nel 2016 ho conseguito l'Attestato di Qualificazione ín Psicologia Giuridico-Forense
presso il Centro di Psicologia Giuridica, a Padova, coordinato dal Dott. A.Iudici,
dell'Istituto di Psicologia e Psicoterapia Interazionista, diretto dal Prof. A.Salvini.
 
Nell’ottica della formazione continua, nell’ambito della mia professione, partecipo annualmente ai Convegni dell’Ordine Psicologi e alle varie giornate di approfondimento promosse dalle Scuole di Psicoterapia della Regione Veneto.
 
 
 Breve excursus professionale
 

Chi sono:
 Mi chíamo Mariapia Lenzi, sono nata a Ferrara e vivo a Belluno.
Sono iscritta all’Albo degli Psicologi del Veneto.
Svolgo la professione di Psicologa e Sessuologa presso gli studi ALFA MEDICA a Belluno.
 
La mia formazione:
Dopo la maturità a Ferrara, ho frequentato  regolarmente gIí studi presso I'Università di Padova e ho conseguito la laurea in Psicologia Clinica nel 1988, con una Tesi di Neuropsicologia sullo “Studio di alcuni pazienti con Dislessia Fonologica”.
 
Nel 1988, mi sono íscritta aI Corso Quadriennale di Sessuologia per
l’Educazíone, Ia Consulenza e la Psicoterapia Sessuale, diretto dal Prof.
Giorgio Rifelli, responsabile del Servizio di Sessuologia del
Dipartimento di Psicologia dell'Università degli Studi di Bologna.
Tuttora sono socia del CIS e regolarmente iscritta all'Albo Professionale dei
Sessuologi. Nell'ottica della formazione continua, partecipo, annualmente,
aIIe inizíative culturali della Scuola e ai dibattiti per la promozione, il
mantenimento e iI recupero della salute sessuale.
 
Dal 2003, seguo annualmente, presso il CIS di Bologna, le supervisioni di gruppo dei casi clinici, per le problematiche sessuali, con il Dott. T.Tagliavini.
 
DaI 2013, sono regolarmente iscrítta all’albo dei CTU (Consulente Tecnico d'Ufficio) del Tribunale di BeIIuno.
                                  
Nel 2016 ho conseguito l'Attestato di Qualificazione ín Psicologia Giuridico-Forense
presso il Centro di Psicologia Giuridica, a Padova, coordinato dal Dott. A.Iudici,
dell'Istituto di Psicologia e Psicoterapia Interazionista, diretto dal Prof. A.Salvini.
 
Nell’ottica della formazione continua, nell’ambito della mia professione, partecipo annualmente ai Convegni dell’Ordine Psicologi e alle varie giornate di approfondimento promosse dalle Scuole di Psicoterapia della Regione Veneto.
 
 
 Breve excursus professionale
 

  • Dal 1983 svolgo interventi educativi presso le scuole dell’Infanzia del Comune di Ferrara e presso le scuole elementari, medie, superiori della provincia di Belluno.
  • Nel 1988 ho svolto, per circa un anno, la formazione post-laurea presso il Consultorio Familiare di via Gandini a Ferrara con le Psicologhe Sistemiche Dott.sse Vianello e Calanchi, seguendo le attività e partecipando alle supervisioni di gruppo, sui minori, con il Dott. S. Cirillo.
  • Dal 1989 al 1995, ho insegnato la disciplina di “Psicologia” alla Scuola per Infermieri Professionali dell’Azienda Ospedaliera dell’Università di Ferrara.
  • Nel 1990 ho svolto assistenza psicologica al malato, nell’U.O di Nefrologia e Dialisi dell’Azienda Osp. Di Ferrara.
  • Nel periodo 1990-1992, Psicologa dell’età adulta presso il Consultorio Familiare dell’ULSS35 di Ravenna e referente Psicologa del Consultorio Giovani della medesima ULSS.
  • Dal 1994 al 1997 ho collaborato con il Consultorio Familiare di Belluno (UCIPEM) come Consulente Psicologa e Sessuologa con il singolo, la coppia, la famiglia e in attività di prevenzione sul territorio con adolescenti e adulti e per l’attività di docenza e conduzione di gruppi per la formazione di Operatori Psicosociali e Consulenti Familiari.
  • Dal 1988 collaboro con l’U.O di Urologia dell’ULSS1 di Belluno come consulente psicosessuologa per le disfunzioni della risposta sessuale maschile.
  • Dal 2003, collaboro con Aziende nazionali nell’ambito di Ricerche inerenti il Marketing Farmaceutico.

 

Il mio approccio clinico
 
Nel mio percorso formativo ho frequenti occasioni di conoscere, ascoltare, collaborare con  psicoterapeuti di diversi approcci clinici.
Ho partecipato per quattro anni ai gruppi di supervisione della Dott.ssa M. Bosio, psicoterapeuta Rogersiana e docente al Corso di Sessuologia Clinica dell’Università di Bologna.
La Tecnica del Metodo Non Direttivo della Terapia Centrata Sulla Persona di Carl Rogers è un approccio singolare ed unico nella misura in cui ognuno sceglie, in base al proprio “modo di essere”, la modalità ed il punto da cui iniziare a narrare la sua storia. 
Il compito del terapeuta è rimanere in empatia con la persona ed il suo percorso.
 
Questo metodo clinico, inoltre, è molto valido nell’ascolto del malato e, in particolare, nell’approccio psicologico con le patologie ad alto impatto emozionale e sociale (dialisi, trapianto, neoplasie, sieropositività, malattie dismetaboliche, cardiopatie, interventi demolitivi dell’apparato genitale, ecc).
 
Al di là di ogni sfaccettatura metodologica, lo psicologo sa che:

 “… ogni terapia ha lo scopo di accompagnare, passo dopo passo, nel viaggio alla scoperta, o alla riscoperta di se stessi, nella propria autenticità; è un viaggio nel dolore, anche se può far paura; è un viaggio in compagnia di una persona a cui non intendiamo dare i nostri valori, la nostra visione del mondo, né si vuole distruggere l’angolo piccolo e nascosto in cui ci si ripara, né la pretesa di cambiare il mondo o accelerare i tempi; non tenta forzature interpretative, né di sogni né di altro, nessuna analisi, nessun consiglio, nessuna promessa: soltanto ogni persona decide se può uscire da quell’angolo e andare attraverso spazi più ariosi…”.  
(da “Un percorso di psicoterapia” di Maddalena Bosio)

 

L’intervento psicologico
 
Parte dal presupposto che l’essere umano cresce in una famiglia e in una comunità dove fin da bambino stabilisce rapporti d‘interazione con gli altri, assimila modelli di comportamento, cultura e valori della società che giorno dopo giorno formano la sua personalità.
Alcune costruzioni di modelli comportamentali e interpretativi della nostra quotidianità, talvolta, si rivelano fallimentari sia rispetto ai propri bisogni o sogni, sia nelle relazioni con gli altri, causando  profonde sofferenze alla persona, alla coppia, alla famiglia e nei rapporti comunicativi.

Il colloquio psicologico consente di rivisitare, talvolta attraverso un processo lento e doloroso, il nostro mondo emotivo e di reinterpretare la nostra storia alla luce di altri punti di vista, favorendo un cambiamento volto al benessere nel nostro modo di essere e nelle relazioni interpersonali.
 

 

  • Adolescenti e adulti per difficoltà legate all’aspetto corporeo (disgusto/non-accettazione del proprio corpo o parti di esso: volto, naso, capelli, gambe, organi genitali, ecc)  
  • Difficoltà relazionali con i figli
  • Conflitti di Coppia
  • Depressione Traumatica da Stress (lutto, aborti, alterazioni dello schema corporeo per interventi chirurgici, separazioni di coppia, ecc)
  • Sostegno nella PMA (Procreazione Medicalmente Assistita)
  • IVG (Interruzione Volontaria di Gravidanza)
  • Difficoltà/Bisogni legati ai Cambiamenti del Ciclo di Vita (adolescenza, maternità, menopausa, la persona anziana)

 
L’intervento sessuologico
 
L’apprendimento della sessualità avviene, in modo spontaneo, fin dai primi mesi di vita, influenzando lo sviluppo della personalità e dei comportamenti nel giovane e nell’adulto e rimane un aspetto fondamentale dell’essere umano lungo tutto l’arco della vita.
La maggior parte di noi non ha ricevuto interventi educativi mirati a tale compito.
La sessualità può essere compresa attraverso la persona intesa nel suo complesso: non solo corpi, ma soprattutto mondi emotivi, con la loro storia, cultura, diversi modi di comunicare che si incontrano.
Raccontare la propria sessualità implica scoprire la propria intimità, affidare a qualcuno le proprie debolezze e inadeguatezze, esaltare o denigrare il proprio corpo, il corpo dell’altro, mostrare i propri desideri.

Il colloquio sessuologico ha la specificità di ascoltare, comprendere e risolvere le problematiche della sfera sessuale, utilizzando strumenti propri e strategie mirate:

… “ ci sono i presupposti per attivare un cambiamento, nella misura in cui riconosciamo a chi soffre il suo diritto di avere bisogno di cure e attenzioni pur in assenza di una patologia organica, accettando la persona per quella che è, senza il bisogno di cambiare la realtà, rassicurandola sulla propria integrità fisica, psichica e sessuale, sulla percezione della qualità della propria vita di coppia”.
(da “Non solo sesso” di Antonio La Torre)

  • Percorsi di Educazione alla Sessualità per l’Adolescente, il Singolo, la Coppia, la Famiglia, la Comunità
  • Pudore e paura di mostrare il proprio corpo
  • Difficoltà del Desiderio sessuale maschile e femminile
  • Disfunzione erettile
  • Eiaculazione Precoce
  • Priapismo (erezione persistente e dolorosa)
  • Vaginismo (difficoltà di penetrazione vaginale)
  • Dispareunia (dolore durante il rapporto vaginale)
  • Anorgasmia (difficoltà o assenza di orgasmo sia maschile che femminile)
  • La Sessualità nella Persona Anziana
  • Sessualità e Patologie ad alto impatto emozionale e sociale (cardiopatie, dialisi, trapianto d’organo, neoplasie, sieropositività, ecc)
  • Sessualità e Menopausa
  • Sessualità e interventi dell’apparato urogenitale maschile e femminile
  • Sessualità e Handicap
  • Problematiche di Identità di Genere
  • Dipendenza da sesso

 

L’ambito psicogiuridico
 
La mia esperienza professionale, sia nel contesto pubblico che privato, mi ha
aperto molteplici scenari d'intervento psicologico nell'ambito delle separazioni
di coppia,  dei conflitti coniugali e problemi minoriIi nel contesto  giuridico,
mediazione giudiziaria ed extragiudiziaria, affidi, adozioni, Consulenze Tecniche d’Ufficio e di Parte in ambito civile e penale,
dove sono indispensabili specifiche competenze sul piano tecnico psicogiuridico e di psicodiagnostica forense oltre a quelle cliniche-terapeutiche.
 

 

  • Valutazione della capacità genitoriale
  • Relazioni Tecniche di Parte in ambito civile e penale
leggi altro

aree di competenza

  • Sostegno genitoriale relativamente all' educazione e al rapporto con i figli

ultime domande e risposte

La penetrazione è parecchio dolorosa

Buon pomeriggio, sono una ragazza di 30 anni, ho fatto l'amore per la prima volta a 19 anni con il mio ragazzo, con cui stavo fino ad 1 anno fà. Ho sempre provato piacere durante i rapposrti... [ ... ]

8 risposte

leggi

Soffro da sempre di ansia da prestazione sessuale

Gentili signori, soffro “da sempre“ di ansia da prestazione sessuale, e conseguente deficit nel raggiungere o mantenere l'erezione. Nonostante a volte lunghi a volte brevi periodi di... [ ... ]

6 risposte

leggi
Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Regione Veneto col n. 8370 dal 10/09/2012

Hai avuto un appuntamento con la Dott.ssa Mariapia Lenzi?

Scrivi una recensione e parlaci della tua esperienza!

lascia una recensione

La Dott.ssa Mariapia Lenzi non ha ancora attivato il calendario per prenotare appuntamenti online.

chiedi di attivare le prenotazioni online