Dott.ssa Paola Dei Medici

Dott.ssa Paola Dei Medici

Psicologa, Psicoterapeuta

informazioni di contatto

Si riceve su appuntamento - 83100 Avellino (AV)

Tel: +3934... [VEDI TUTTO]

Corso Umberto I n.293 - 80138 Napoli (NA)

Tel: +39.3... [VEDI TUTTO]

Corso Umberto I n. 94 - 83100 Avellino (AV)

Tel: +39.3... [VEDI TUTTO]

presentazione

"Sebbene siano in vigore molte espressioni per definire il rapporto terapeutico,io preferisco pensare alle persone che si rivolgono a me e a me stesso come compagni di viaggio, un termine che abolisce le distinzioni tra <>  coloro che soffrono e <>  i guaritori".

"Sebbene siano in vigore molte espressioni per definire il rapporto terapeutico,io preferisco pensare alle persone che si rivolgono a me e a me stesso come compagni di viaggio, un termine che abolisce le distinzioni tra <>  coloro che soffrono e <>  i guaritori".

Mi chiamo Paola Dei Medici e sono una psicologa e una psicoterapeuta rogersiana. Il mio lavoro consiste nell'accompagnare le persone in cammini di cambiamento, aiutandole a sentirsi padrone della loro vita e a fare scelte consapevoli e felici. Sono fermamente convinta che ogni persona abbia valore, sia dotata di risorse personali ed in grado di comprendere quello di cui ha bisogno. Molte delle persone che si rivolgono a me non si attribuiscono valore, nè si danno credito, si sentono disorientate e inadeguate, non sanno cosa scegliere o si sentono in balìa delle scelte altrui. Il mio obiettivo è, allora, quello di accompagnarle in un viaggio di riscoperta di sé, aiutandole man mano a lasciarsi fiorire, così per come sono.

Attribuisco alla relazione un potere enorme. Credo che ognuno di noi abbia il diritto di crescere e vivere in un contesto relazionale sicuro e accogliente, in cui sentirsi: liberi di esprimersi, protetti, fiduciosi delle proprie capacità e opportunità.
Spesso alle persone che mi chiedono aiuto è mancata proprio una base sicura e accogliente come questa.  Il mio lavoro, allora, parte proprio dalla costruzione di un ambiente caldo e di una relazione solida, sulla quale la persona può contare e dalla quale può ripartire!

Perché lo faccio?

  • Perché mi piace accompagnare le persone che si rivolgono a me nella riappropriazione di se stessi e osservare il loro percorso di crescita verso la conquista di sé.
  • Perché mi piace godere insieme a loro dei cambiamenti e delle strategie che abbiamo trovato per raggiungere il benessere.
  • Perché il mio lavoro mi dà la possibilità di vedere in azione, attraverso i cambiamenti dei miei clienti, quello in cui credo e che ritengo davvero importante, ossia che ogni persona può scegliere come vivere la sua vita.
  • E perchè grazie a questo lavoro e alle persone che si rivolgono a me, ho la possibilità, ogni volta, di sperimentare sulla mia pelle come la relazione possa avere un potere enorme: quello di permetterci di rimboccare la strada quando sembra smarrita.

E allora, cosa posso fare per te?

Possiamo lavorare insieme se vuoi, in un percorso co-costruito su misura per te, nel mio studio ad Avellino o a Napoli.

 

 

 
leggi altro

Il mio approccio

"ESSERE" UN TERAPEUTA CENTRATO SULLA PERSONA

In qual­siasi tipo di set­ting e di in­ter­vento ciò che ca­rat­te­rizza ed in­di­vi­dua l’Approccio Centrato sulla Persona è l’assoluta pre­mi­nenza at­tri­buita al senso della re­la­zione. Molto prima delle que­stioni dia­gno­sti­che, delle mo­da­lità di col­lo­quio, de­gli as­sunti teo­rici, viene con­si­de­rata la di­men­sione esi­sten­ziale dell’incontro. Que­sto punto di par­tenza in­co­rag­gia lo psi­co­logo a raf­fron­tarsi con l’unicità della persona che ha da­vanti e la spe­ci­fi­cità delle sue problematiche.

"ESSERE" UN TERAPEUTA CENTRATO SULLA PERSONA

In qual­siasi tipo di set­ting e di in­ter­vento ciò che ca­rat­te­rizza ed in­di­vi­dua l’Approccio Centrato sulla Persona è l’assoluta pre­mi­nenza at­tri­buita al senso della re­la­zione. Molto prima delle que­stioni dia­gno­sti­che, delle mo­da­lità di col­lo­quio, de­gli as­sunti teo­rici, viene con­si­de­rata la di­men­sione esi­sten­ziale dell’incontro. Que­sto punto di par­tenza in­co­rag­gia lo psi­co­logo a raf­fron­tarsi con l’unicità della persona che ha da­vanti e la spe­ci­fi­cità delle sue problematiche.

Non si tratta, se­condo Ro­gers, di ri­sol­vere il pro­blema o di eli­mi­nare il sin­tomo, ma di fa­ci­li­tare l’individuo a svi­lup­pare quel pro­cesso di cam­bia­mento che gli per­met­terà di af­fron­tare il pro­blema o di rias­sor­bire il sin­tomo in un fun­zio­na­mento glo­bale più fluido ed ar­ti­co­lato e di con­se­guenza più vi­cino alla sua natura profonda.

In que­sto senso, il te­ra­peuta non è “l’esperto”, la “guida” che in­ter­preta, con­si­glia, pre­scrive ed in qual­che modo at­tri­bui­sce si­gni­fi­cati in base a una teo­ria “esterna”, ma co­lui che aiuta il cliente a co­struire si­gni­fi­cati fun­zio­nali al suo pro­cesso di svi­luppo. L’efficacia cli­nica non si basa sol­tanto su una se­rie di co­no­scenze o ca­pa­cità ma è qual­cosa di più fine e com­plesso che at­tiene alle tre aree del “sa­pere”, del “sa­per fare” e del “sa­per essere”.

Il maggior frutto che io stessa ho tratto dall'insegnamento di Carl Rogers è stato l'avere appreso che, per essere veramente capace di entrare in relazione, in una dimensione di profondo rispetto, ascolto empatico e autenticità, con la "persona" dei miei clienti, ho prima bisogno di divenire capace di essere in tal modo con me stessa, poiché, anche se animata da buone intenzioni, non posso dare ad altri ciò che non ho.

Pertanto, quanto più come terapeuta sono me stessa nella relazione, non innalzando alcuna barriera professionale o facciata personale, tanto più grande è la probabilità che il cliente si trasformerà e svilupperà in una maniera costruttiva per sé.
Solo così, creando ogni volta un clima sicuro, caldo, accogliente, di accettazione incondizionata ed empatia, è possibile effettivamente facilitare la persona nel processo di cambiamento.
Ogni giorno nel mio lavoro sperimento, come scrive Rogers, che:
“Quando le persone sono accettate e valorizzate, esse tendono a sviluppare un atteggiamento di mag­gior cura verso se stesse.
Quando le persone sono ascoltate empaticamente, diventa loro possibile prestare un ascolto più accurato al flusso delle esperienze interiori. (...) La persona diventa in tal modo più autentica, più genuina. Queste tendenze, che sono il corrispettivo degli atteggiamenti del terapeuta, consentono all'individuo di essere un promotore più efficace della propria crescita. C'è una libertà più grande nell'essere una persona vera, totale” .

leggi altro

aree di competenza

  • Colloqui di consulenza per potenziare le competenze educative/genitoriali
  • Assistenza nella gestione di traumi e rancori post separazione
  • Affettivita', difficoltà relazionali e familiari
  • Aiuto psicologico alla coppia
  • Consulenza e Psicoterapia individuale, di coppia e familiare
  • Colloqui di sostegno psicologico (per problematiche legate a stress, autostima)

Le persone sono altrettanto meravigliose quanto i tramonti se io le lascio essere ciò che sono.

Formazione professionale

IL MIO PERCORSO FORMATIVO

Laureata in "Psicologia dinamica e clinica per la persona, le organizzazioni, la comunità", presso l’Università "La Sapienza" di Roma, specializzata presso l'Istituto dell'Approccio Centrato sulla Persona di Roma secondo l'approccio umanistico di Carl Rogers.

IL MIO PERCORSO FORMATIVO

Laureata in "Psicologia dinamica e clinica per la persona, le organizzazioni, la comunità", presso l’Università "La Sapienza" di Roma, specializzata presso l'Istituto dell'Approccio Centrato sulla Persona di Roma secondo l'approccio umanistico di Carl Rogers.

Iscritta all’Ordine degli Psicologi della regione Campania, sez. A (n. 4359) e abilitata all'esercizio della professione di Psicoterapeuta.

Vivo ad Avellino, lavoro sia ad Avellino che a Napoli. Svolgo attività di consulenza e sostegno psicologico e di psicoterapia, e interventi di promozione del benessere psicologico del singolo, della coppia, della famiglia.

Mi occupo di dipendenze affettive e di relazioni di coppia disfunzionali.

Ho lavorato nell'ambito del disagio mentale, in progetti volti alla riabilitazione di pazienti psichiatrici ed all'interno di percorsi terapeutico-riabilitativi nell'ambito delle dipendenze da sostanze.

Ho fatto esperienza nell'ambito del sostegno a minori con disabilità, attraverso interventi scolastici e post-scolastici.

leggi altro

ultime domande e risposte

Penso al suicidio ogni giorno

Odio tutto. Odio me stessa. Odio la mia vita. Odio chiunque. Non c'è la faccio più. Penso al suicidio ogni giorno, e ogni volta che ci penso sento come una sensazione di sollievo, lo riconosco... [ ... ]

9 risposte

leggi

Come devo affrontare questa situazione?

Buonasera, Passo subito a spiegarLe la mia storia: Sono stato per un anno e mezzo con una ragazza, di cui a breve Le parlerò. La relazione era molto normale, tra alti e bassi fisiologici, abbiamo... [ ... ]

15 risposte

leggi

Forse ora è troppo tardi per guarire dalle fobie?

Da anni sono affetta da claustrofobia. Questo problema mi ha reso la vita piuttosto difficile e limitata. Amo tanto viaggiare ma solo in auto e sempre che non ci siano lunghe gallerie. In aereo... [ ... ]

12 risposte

leggi

Sono cresciuta troppo in fretta

Salve a tutti.Mi ritengo una ragazza molto estroversa,solare ed empatica ma tutte queste qualità sono sempre state accompagnate da periodi di depressione,nervosismo e aggressività verbale senza... [ ... ]

6 risposte

leggi

ultimi articoli pubblicati

Paura della vita

Di solito non si definisce la nevrosi come paura della vita, ma è proprio questo che è: il nevrotico ha paura di aprire il proprio cuore all'amore, paura di scoprirsi o di farsi valere, paura di..., [ ... ]

29 Aprile 2015

leggi
Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Regione Campania, col n. 4359

Hai avuto un appuntamento con la Dott.ssa Paola Dei Medici?

Scrivi una recensione e parlaci della tua esperienza!

lascia una recensione

La Dott.ssa Paola Dei Medici non ha ancora attivato il calendario per prenotare appuntamenti online.

chiedi di attivare le prenotazioni online