Dott.ssa Paola Gargiulo

leggi (12)

Dott.ssa Paola Gargiulo

Psicologo clinico e del benessere, Psicoterapeuta Sistemico Relazionale

informazioni di contatto

Via Roma 1 - 10060 San Pietro Val Lemina (TO)

Tel: 34037... [VEDI TUTTO]

presentazione

Sono la Dott.ssa Paola Gargiulo Maffei.

Fornisco un valido supporto per problematiche psicologiche all'individuo, alla coppia, alla famiglia. Sono Psicologa Clinica (salute e benessere) e sono Psicoterapeuta Sistemica Familiare.

Sono la Dott.ssa Paola Gargiulo Maffei.

Fornisco un valido supporto per problematiche psicologiche all'individuo, alla coppia, alla famiglia. Sono Psicologa Clinica (salute e benessere) e sono Psicoterapeuta Sistemica Familiare.

Lavoro in modalità on line su piattaforma Zoom, e in presenza presso lo studio in San Pietro Val Lemina (Pinerolo, Torino).

Imposto il rapporto con il paziente secondo l'approccio sistemico: analisi del sintomo e del disagio dell'individuo, analisi delle relazioni interpersonali significative, analisi della capacità del soggetto di valutare la propria situazione.

Tratto: Disturbi di ansia, disturbi legati alla sfera sessuale, disturbi di identità di genere. La terapia consiste nella destrutturazione del problema e strutturazione di nuovi significati.

Ho una Laurea in Psicologia del Benessere nel Corso di Vita; Perfezionamento in Sesssuologia; Scuola di Psicoterapia Sistemico Relazionale.

Sono autrice di molte pubblicazioni ed ho collaborato a molte ricerche soprattutto nell'ambito della sessuologia e della terapia familiare.

Supporto alla persona:

Ognuno di noi ha una propria unicità che deve essere compresa nel proprio contesto di riferimento.  Un percorso individuale è un processo di esplorazione e scoperta. La persona si troverà al centro dello spazio terapeutico, uno spazio sicuro e stimolante e un terreno fertile in cui sviluppare prospettive nuove e rinnovare nuove possibilità.

I vantaggi di sviluppare una relazione amichevole e fluida con te stesso sono innumerevoli. Imparare a rimettere insieme tutti i pezzi del tuo puzzle favorirà dei cambiamenti che ti porteranno ad amare e ad accettare ogni aspetto della tua vita.

La terapia individuale può:

  • Aiutarti a ritrovare il coraggio di rispondere alle sfide che la vita ti pone nella quotidianità.
  • Mostrarti come osservare ciò che porti nelle tue relazioni personali e professionali ed esplorare le opzioni migliori per rispondere ad esse.
  • Consentirti di interrompere la lettura degli script scritti da altri e iniziare a comporre le tue linee guida.
  • Darti l’ispirazione per ricordare chi sei, cosa vuoi veramente e quali sono le scelte che vuoi fare.
  • Insegnarti a come abbracciare l’intera gamma di esperienze che la vita ha per te senza perdere l’equilibrio.

Supporto alla coppia:

E’ necessario pensare alla coppia come a un sistema, formato da tre (e non due) elementi che interagiscono tra di loro: lui, lei e la relazione tra i due.

I primi due elementi (lui e lei) sono due occhi, che separatamente forniscono una visione monoculare di ciò che accade, e insieme una visione binoculare in profondità. Questa visione doppia rappresenta il terzo elemento interagente: la relazione. Non ha senso parlare di “aggressività”, di “orgoglio” e così via. Tutte queste parole affondano le loro radici in ciò che accade tra una persona e l’altra, non in qualcosa che sta dentro una sola persona. Per comprendere davvero una situazione problematica è necessario ragionare sulla dinamica interattiva nel suo complesso: “…prive di contesto, le parole e le azioni non hanno alcun significato…..” G. Bateson

Quando la comunicazione fallisce e prevale il conflitto, l’aiuto professionale può fare la differenza. Una coppia è un sistema profondamente significativo, complesso e paradossale come l’enigma più misterioso. In una relazione nessuno vince se qualcuno sta perdendo. Non ci sono diritti o torti, ma due prospettive separate coesistono e si co-creano l’un l’altro per tutto il tempo. Il ruolo di ogni parte è costantemente modellato dalle ipotesi e dalle credenze dell’altro. Le dinamiche delle relazioni in una coppia rendono manifeste narrazioni nascoste, che a loro volta contribuiscono a modellare l’esperienza interpersonale. Quando la storia di una coppia diventa la causa del dolore, la storia deve essere raccontata nuovamente.

Lo scopo della terapia di coppia è quello di illuminare tutte queste influenze in modo che una narrativa negativa possa essere rivista e la comunicazione migliorata.

Supporto alla famiglia:

Le famiglie sono costituite da coloro che hanno un passato ed un futuro in comune; racchiudono l’intero sistema emozionale di almeno tre generazioni (plurigenerazionale), legate da vincoli di sangue, legali e storici.

La famiglia è un sistema aperto che funziona in relazione al contesto socio-culturale di appartenenza. Si evolve durante il ciclo di vita ed è suddivisa in sottosistemi: sottosistema coniugale (della coppia), sottosistema genitoriale, sottosistema figli, fratelli, ecc.

Il lavoro sulla famiglia è caratterizzato dall’attenzione alle relazioni, che nell’approccio sistemico relazionale sono centrali. La persona viene riconosciuta all’interno del suo contesto di riferimento, ponendo attenzione alle sue relazioni significative relative alla sua storia passata e presente. All’interno del sistema familiare tutte le relazioni si influenzano reciprocamente.

Il disagio/malessere manifestato dal paziente viene dunque considerato come una modalità con cui il paziente comunica qualcosa di disfunzionale che avviene nel contesto. 

 

leggi altro

aree di competenza

  • Sostegno alla genitorialita'

ultime domande e risposte

Autostima distrutta e voler sparire

Salve dottori, vi scrivo perchè da qualche anno a questa parte porto un dolore dentro che non riesco ad esprimere come vorrei al mio compagno. Sono assieme al mio compagno da 13 anni e negli ultimi... [ ... ]

2 risposte

leggi

Percorso riabilitativo

Ho avuto una denuncia per maltrattamenti da mia moglie dalla quale sono stato allontanato. Ora mia moglie sta tentando di fare un passo indietro e su consiglio del mio avvocato e per dimostrare al... [ ... ]

5 risposte

leggi

Io sono innamorato, lei non lo è

Buongiorno Mi chiamo Simone, ho 24 anni e sono fidanzato con Silvia da quasi 8 anni. Lei ne ha 25. Avevamo 16 e 17 anni quando abbiamo iniziato la nostra “storiella“ che poi è diventato molto... [ ... ]

8 risposte

leggi

Figlia scontrosa e ribelle. Perchè?

Buongiorno, mi chiamo Angela, ho 53 anni e sono la mamma di 4 figli: tre maschi e una femmina. I maschi sono tutti grandi, infatti il primo ha 34 anni ed è sposato con una ragazza torinese da 2... [ ... ]

9 risposte

leggi
[tutte le domande]
Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Regione Piemonte col n. 6803 dal 25/02/2003

Hai avuto un appuntamento con la Dott.ssa Paola Gargiulo?

Scrivi una recensione e parlaci della tua esperienza!

lascia una recensione

La Dott.ssa Paola Gargiulo non ha ancora attivato il calendario per prenotare appuntamenti online.

chiedi di attivare le prenotazioni online