Dott. Riccardo Povolo

leggi (2)

Dott. Riccardo Povolo

Psicologo, Psicoterapeuta, Ipnotista, Practitioner E.M.D.R.

informazioni di contatto

Via Tuveri n.37 - 09047 Cagliari (CA)

Tel: +3934... [VEDI TUTTO]

Via Cagliari n.165 - 09170 Oristano (OR)

Tel: +3934... [VEDI TUTTO]

Via Monsignor Melas n.15 - 08100 Nuoro (NU)

Tel: +3934... [VEDI TUTTO]

recensioni dei pazienti

Michele 21/03/2017 paziente verificato

Ottime capacità d'ascolto e praticità nella risoluzione dei problemi

Alice 17/12/2014 paziente verificato

un professionista preparato e molto accogliente... lo consiglio

presentazione

Breve Presentazione

Il dott. Povolo esercita la professione come Psicoterapeuta ad indirizzo Gestaltico con l'utilizzo di due ulteriori tecniche psicoterapeutiche: IPNOSI ED EMDR.

Ha collaborato con differenti strutture private nell'ambito del disagio psichico in Sardegna e Piemonte, avviando successivamente il proprio percorso della libera professione e creando tre differenti sedi in Sardegna: Cagliari, Oristano e Nuoro.

Breve Presentazione

Il dott. Povolo esercita la professione come Psicoterapeuta ad indirizzo Gestaltico con l'utilizzo di due ulteriori tecniche psicoterapeutiche: IPNOSI ED EMDR.

Ha collaborato con differenti strutture private nell'ambito del disagio psichico in Sardegna e Piemonte, avviando successivamente il proprio percorso della libera professione e creando tre differenti sedi in Sardegna: Cagliari, Oristano e Nuoro.

Attualmente si occupa di Psicoterapia e Psicodiagnosi Psicologica, affrontando le differenti problematiche psicologiche a livello individuale, di coppia, familiare e di Gruppo.

Ormai da diversi anni riene settimanalmente lezioni di Psicologia Clinica presso l'università della terza età di Quartu.

Tiene mensilmente incontri di gruppo con tematiche diversificate.

La Psicoterapia e aree d'intervento

Il quotidiano lavoro di psicoterapia si va a focalizzare sulle differenti problematiche psicologiche come:

  1. disturbi d'ansia
  2. dell'umore
  3. pensieri ossessivi e comportamenti compulsivi
  4. disturbi post traumatici da stress
  5. problematiche della sfera sessuale
  6. problematiche di coppia
  7. disturbo del comportamento alimentare
  8. dipendenze patologiche (affettive, da sostanza, alcool, shopping, alimentari)
  9. crisi esistenziali
  10. difficoltà nelle dinamiche relazionali Familiari

 

 

Psicoterapia in età evolutiva

L'intervento psicoterapeutico viene gestito anche all'interno della fascia d'età evolutiva andando ad inglobare le valutazioni psicodiagnostiche con i relativi strumenti di valutazione, quindi tutta la testistica relativa all'individuazione di possibili disturbi dell'apprendimento.

 

 

Modello di Riferimento (Modello Gestaltico Integrato)

"La relazione come terreno di coltura per il proliferare delle problematiche psicologiche"

 

Il modello di riferimento è quello gestaltico ed integrato con le ulteriori linee guida di altri approcci psicoterapeutici (ipnosi, emdr, cognitivo...) col fine di poter rendere il lavoro psicoterapeutico quanto più adatto ai bisogni di ciascuna persona.

L'unicità di ciascuna persona, va a riflettersi nella flessibilità di un intervento psicoterapeutico, che riesca a raggiungere gli obiettivi richiesti dalla persona.

Fatto questo preambolo, una importante linea guida, ormai assodata e confermata in ambito scientifico, è quella di lavorare in primis sulle differenti difficoltà relazionali presenti alla base di ciascuna problematica psicologica. Da esse vanno a proliferare i differenti disturbi psicologici di sopra descritti.

Su questo punto cardine si lavora in psicoterapia per sbrogliare ed elaborare le differenti dinamiche psicologiche che tengono incatenata la persona nel proprio malessere. Un elemento così semplice e basilare da avvio alle differenti problematiche psicologiche che si ritrovano su tutti i manuali del settore.

La consapevolezza di queste dinamiche permette enormi passi in ciascuna persona, rendendola sempre piu libera di andare a costruire il proprio futuro con un agire resons-abile.

Questo è il terreno di partenza sul quale la terapia della Gestalt si muove, rilevandosi una splendida chiave di lettura per tutte le problematiche psicologiche, e riuscendo ad ottenere degli ottimi risultati anche a breve termine.

leggi altro

Il mio approccio

Il dr Povolo gestisce i percorsi di psicoterapia basandosi sull'approccio Gestaltico, ed integrando lo stesso con ulteriore tecniche proprie della psicoterapia, in particolare con l'Ipnosi e l'Emdr.

Gestalt è un termine tedesco che non ha un preciso equivalente in altre lingue. Gestalten significa “dare struttura significativa”. 

Il dr Povolo gestisce i percorsi di psicoterapia basandosi sull'approccio Gestaltico, ed integrando lo stesso con ulteriore tecniche proprie della psicoterapia, in particolare con l'Ipnosi e l'Emdr.

Gestalt è un termine tedesco che non ha un preciso equivalente in altre lingue. Gestalten significa “dare struttura significativa”. 

Il punto focale di questo approccio psicoterapeutico viene identificato nella “terapia del qui e ora” e "terapia del contatto".

Questa principale struttura guida ha come presuposto una primaria e fondamentale considerazione del bisogno della persona che decide di avviare un percorso. Sulla base di questi bisogni ci si muoverà per raggiungere specifici obiettivi definiti ad avvio percorso e rimodellati nel corso delle sedute.

Il lavoro psicoterapeutico andrà ad affrontare i differenti livelli di funzionamento psicologico (razionale, emotivo, corporeo) per comprendere come in essi si vengano a generare i blocchi del presente.

La visione globale della persona porta il lavoro psicoterapeutico a considerare importante tanto il presente quanto il passato, in particolar modo cercando di utilizzare quest'ultimo come lettura di tutte le modalità disfunzionali che si hanno nel "qui ed ora".

 

Una prospettiva per inquadrare i disturbi psicologici in Gestalt

Confine di contatto

Diviene fondamentale in questo approccio il concetto di contatto. Con esso "il contatto" e col suo opposto "il ritiro", individuuiamo i due principali strumenti che ci permettono di relazionarci nel mondo e di soddisfare i nostri bisogni (nuuove relazioni o nuove situazioni di vita). Questa semplice prospettiva ci porta a focalizzarci nel mezzo di questi opposti, ossia "il confine di contatto", momento nel quale incontriamo l'altro ed avviare una relazione o esperienza di vita. E' proprio in questo punto che emergono le difficoltà che ogniuno di noi si porta dentro e che generano quel modo di essere nella nostra persona disfunzionale nella vita. 

Nel percorso di psicoterapia ci si focalizzerà, possiamo dire semplicemente, ed in modo altrettanto chiaro ed essenziale, su quali siano le difficoltà che ogni persona incontra nel confine di contatto relazionale. Avranno molta più chiarezza tanti comportamenti e modi di essere, e si potrà capire da dove si smuovono le nostre rigidità nel modo di porci con gli altri, generando dei comportamenti disfunzionali che ci fanno perdere di mira cosa stia realmente succedendo all'interno della relazione.

Tradurre il linguaggio dei sintomi

Se consideriamo per esempio una persona che ha stati d'ansia, cali dell'umore, pensieri ossessivi e comportamenti compulsivi, problematiche nella sfera sessuale, andremmo a focalizzare e comprendere come mai (metaforicamente) questo campanello d'allarme suoni eccessivamente, mettendo troppo in guardia tutto il sistema psicofisiologico della persona. Si andrà a leggere il sintomo come un linguaggio da tradurre, che il corpo utilizza per farci capire qualcosa che sino ad all'ora abbiamo trascurato.

Il corpo arriva a comunicare tutto questo col sintomo, semplicemente perchè non siamo abituati ad ascoltarlo e parlarci quotidianamente, stando attenti ai suoi bisogni. Giustificati dai ritmi di vita, impegni, esigenze personali ecc. ecc. , purtruppo si tende a vedere il corpo come scontatto, e sentendo poi disperatamente che cerca di farsi ascoltare in tutti i modi possibili.

 

IPNOSI

L'ipnosi ha degli effetti immediati su qualsiasi ambito, permettendo alla persona di poter sperimentare uno stato enormemente differente rispetto alla problematica di partenza. Questa immediata modificazione permette di poter lavorare in modo maggiormente agevole per solidificare i progressi ottenuti ed elaborare con maggiore serenità le dinamiche sottostanti il problema.

L'ipnosi viene inserita all'interno del percorso di psicoterapia solo ed unicamente se ritenuto necessario dal dr Povolo, e se la persona seguida in psicoterapia sia d'accordo e disposta. L'ipnosi rientra in una delle differenti tecniche utilizzate in psicoterapia, e se la persona risulta essere predisposta per andare in ipnosi, accresce esponenzialmente le possibilità di riuscita nel raggiungimento degli obiettivi.

Individuiamo con l'ipnosi un evento psicosomatico che viene generato tramite una suggestione dovuta ad un'immagine o un suono, che cattura in modo intenso l'attenzione della persona.

È una condizione particolare di "funzionamento" all'interno della quale è possibile intervenire sulla condizione psicofisica e comportamentale

Lo stato mentale presente durante l'ipnosi viene chiamato "trance".

Con l'ipnosi non vengono assolutamente inibite le capacità critiche, non viene aumentata la suggestionabilità e neanche limitata l'attenzione.

Se necessario, l'ipnosi viene utilizzata ed inglobata dal dr Povolo all'interno del percorso di psicoterapia, per accrescerne l'efficacia. 

 

EMDR

l'Emdr è un metodo psicoterapico che agevola il trattamento di diverse psicopatologie legate sia ad eventi traumatici come il disturbo da stress post-traumatico che esperienze di vita che mobilitano in modo eccessivamente disfunzionale la sfera emotiva.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità nel 2013 ha riconosciuto l’EMDR come trattamento efficace per la cura del trauma e dei disturbi ad esso correlati.

Originariamente L'EMDR è stato pensato per intervenire nelle problematiche legate ad eventi traumatici gravi quali abusi, violenze fisiche o psichiche, aggressioni, incidenti, grandi catastrofi naturali. Successivamente è stato sperimentato anche per problematiche più comuni come, le fobie e i disturbi di ansia in generale, i lutti, i disturbi alimentari, dipendenze, bullismo e altre problematiche psicologiche

Se necessario, il trattamento EMDR viene utilizzato ed inglobato dal dr Povolo all'interno del percorso di psicoterapia, per accrescerne l'efficacia

 

leggi altro

aree di competenza

  • EMDR
  • Problemi di coppia
  • Disturbi di personalita'
  • Ipnosi
  • Problemi dell'infanzia e dell'adolescenza
  • Disturbi sessuali

Agire in modo Respons-abile

Formazione professionale

Laurea in Psicologia 110 lode su 110 Scuola di Spcializzazione in Psicoterapia. Modello Clinico Gestaltico. Master II livello in Psicodiagnosi e Valutazione Psicologica. Terminato c...
  1. Laurea in Psicologia 110 lode su 110
  2. Scuola di Spcializzazione in Psicoterapia. Modello Clinico Gestaltico.

  3. Master II livello in Psicodiagnosi e Valutazione Psicologica. Terminato con votazione 30lode/30

  4. Tecniche rapide di induzione ipnotica I e II livello

  5. EMDR - Eye Movement Desensitization and Reprocessing

                  Formazione di I e II Livello

  6. Master Psicologia Giudiziaria e Perizie Psicologiche

  7. Master di I livello in Neuropsicologia e Riabilitazione Neuropsicologica

  8. Master in Disturbi Specifici dell’apprendimento.

  9. Master in Psicologia Giuridica
leggi altro

Esperienze lavorative

Ha Lavorato presso L'ANFFAS in qualità di Psicologo Ha lavorato presso il Comune di Serdiana in qualità di Psicologo Esperienza Lavorativa - Professionale: dal 05/11/2007 &ndas...
  1. Ha Lavorato presso L'ANFFAS in qualità di Psicologo
  2. Ha lavorato presso il Comune di Serdiana in qualità di Psicologo
  3. Esperienza Lavorativa - Professionale: dal 05/11/2007 – 01/07/2009 Durata 20 mesi. Dal 19 Novembre 2007 sino al 1 luglio 2009 ha lavorato a Sommariva del Bosco provincia di Cuneo presso il CUFRAD “luogo di cura” per il recupero di soggetti con problematiche legate alla tossicodipendenza, alcolismo, comorbilità psichiatrica e nuove dipendenze.
  4. ha collaborato presso la cattedra di Psicologia Clinica del Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi di Cagliari.
  5. Esperienza Lavorativa - Professionale
    dal 13-10-2009 al 03-05-2011, durata: 2 anni accademici.
    Corso di Psicologia delle Dipendenze anno accademico 2009/2010-2010/2011
    Associazione: Università della Terza Età. Quartu Sant’Elena, Viale Colombo 169/d
  6. Corso di Psicologia Clinica delle dipendenze anno accademico 2010/2011
    Associazione: Università della Terza Età. Quartu Sant’Elena, Viale Colombo 169/d
  7. Progetto di prevenzione in ambito scolastico. Anno 2010.
    Riferimento e indirizzo della Scuola: Scuola Fabio Besta. Via Cesare Cabras. Istituto Tecnico Commerciale Fabio Besta
  8. Progetto di prevenzione in ambito scolastico. Anno 2011
    Riferimento e indirizzo della Scuola: Scuola Fabio Besta. Via Cesare Cabras Istituto Tecnico Commerciale Fabio Besta
leggi altro

Partecipazioni

1.
7-8-9 Giugno 2007
Breve storia dei modelli concettuali sulla disabilità nel ventesimo secolo,7° Congresso Nazionale "Disabilità, trattamento, integrazione", Università di Padova.
Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione: Ricerca / Congresso – Università di Padova

1.
7-8-9 Giugno 2007
Breve storia dei modelli concettuali sulla disabilità nel ventesimo secolo,7° Congresso Nazionale "Disabilità, trattamento, integrazione", Università di Padova.
Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione: Ricerca / Congresso – Università di Padova

 

leggi altro

ultimi articoli pubblicati

Soggettività e Oggettività degli avvenimenti.

Iniziamo col fare delle distinzioni in merito a specifici vissuti. Focalizziamo la paura come un’emozione che ha funzione adattiva che si attiva di fronte ad una minaccia di pericolo inviando al..., [ ... ]

19 Aprile 2020

leggi

Quanto è realmente autostima?

Focalizziamo l’autostima come l’insieme dei giudizi valutativi che l'individuo dà di sé stesso. Ogni singola esperienza di vita sommata a tutte le altre, andrà a formare e consolidare quella..., [ ... ]

17 Aprile 2020

leggi

La rabbia all’interno della persona

Iniziamo col rappresentarci le emozioni come un carburante dentro di noi che ci tiene continuamente vivi e reattivi per guidarci verso una direzione. Esse sono presenti sin dalla nascita, si..., [ ... ]

17 Aprile 2020

leggi

Senso di colpa. Dal bisogno di essere riconosciuti alla paura di essere abbandonati

La cornice di riferimento all’interno della quale ci muoviamo è quella che considera la “relazione come base per un sano funzionamento psicologico” e conseguentemente la ricerca di un..., [ ... ]

17 Aprile 2020

leggi
[tutti gli articoli]
Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Regione Sardegna col n. 2010 dal 20-06-2009

Hai avuto un appuntamento con il Dott. Riccardo Povolo?

Scrivi una recensione e parlaci della tua esperienza!

lascia una recensione

Il Dott. Riccardo Povolo non ha ancora attivato il calendario per prenotare appuntamenti online.

chiedi di attivare le prenotazioni online