Psicoterapia
Dott.ssa Roberta Croatti

L'invidia

Quando l’invidia è molto intensa e provoca sofferenza, chiedere un aiuto psicologico può essere importantissimo. Attraverso una psicoterapia si può giungere a comprendere le cause, la ...

23 Dicembre 2018

Psicoterapia
Dott.ssa Roberta Croatti

Il Perdono

Il perdono è un processo che implica la consapevolezza da parte della vittima di aver subito una ingiustizia ma si sceglie volontariamente di superare la vendetta e di porsi in una posizion ...

23 Dicembre 2018

Domande e risposte

leggi tutte le domande
Blocco nel contattare una psicologa

Salve, da diversi mesi ho il numero di una psicologa, che mi è stato dato da una mia conoscente, anche lei psicologa, cui avevo chiesto a chi potessi rivolgermi. Ho capito, però, di avere un forte blocco nel chiamare per telefono e sto rimandando di giorno in giorno. Ora stavo pensando di contattarla via sms, anche solo per sapere quando posso chiamare per un appuntamento. Vorrei sapere se è inusuale questo modo? Devo per forza telefonare da subito? Non ho il suo indirizzo email, altrimenti avrei considerato anche questa possibilità. Inoltre, potrebbe chiedermi chi mi ha dato il suo contatto? Perché non saprei neanche spiegarlo, dato che questa psicologa che conosco si è consultata, a sua volta, con lo psichiatra con cui avevo parlato per la terapia farmacologica.

11 risposte
Terapia di coppia o individuale?

Non sono in grado di valutare se io abbia bisogno di uno psicologo o di uno psicoterapeuta e quale sia l’area tematica di competenza specifica. So solo di aver bisogno di un aiuto esterno per migliorare il mio rapporto di coppia attraverso una terapia sia di coppia sia individuale. Abitiamo a Venezia (in centro storico). A chi possiamo rivolgerci?

10 risposte
Come posso liberarmi da questa fobia?

Salve, sono un ragazzo di 40 anni, soffro di ansia sociale generalizzata..che mi porta a non vivere..ad avere paura delle persone e dei loro giudizi..3 anni fa ho provato a fare psicoterapia comportamentale..però purtroppo non mi ha aiutato per nulla..non mi sentivo a mio agio con questo dottore ..ma nonostante tutto continuavo ad andarci contro la mia volontà, perché mi vergognavo di finire la terapia, dicendogli che la colpa di tutto è una mancanza di feeling..non volevo offenderla..dopo tre anni ho smesso...però ora sto peggio mi manca autostima..paura della gente...insomma per farla breve non so a chi rivolgermi..mi posso rivolgere a un'altro dottore ma se poi mi fá lo stesso effetto del dottore precedente?..Non posso girare per psicologi per trovare quello giusto...CHE DEVO FARE?

7 risposte
Ho bisogno di aiuto?

Vorrei fare una domanda semplice, quanto complessa. Come faccio a sapere se ho bisogno del supporto di uno psicologo o se posso gestire le mie problematiche interiori in maniera autonoma?
Scrivo questo, poichè non ho disturbi eccessivi o appariscenti, per questo motivo non riesco a capire se potrei aver bisogno di un aiuto di un professionista o meno.
Grazie.

4 risposte
Massaggio durante seduta percorso bioenergetico

Buongiorno, da anni seguo la terapia bioenergetica, ho fiducia nel terapeuta e sto continuando volentieri il percorso. Volevo però delle informazioni riguardo l'ultima seduta, nella quale ho ricevuto un massaggio che però risultava doloroso, tanto da portarmi gradualmente al pianto. Non sono ancora riuscita a fare tutte le domande del caso al terapeuta, ma volevo sapere se é una tecnica tipica, riconosciuta, perché ammetto che con la mente non riesco a capire se sia un approccio giusto o no. Comunque dopo la seduta sono stata bene e sono stata rassicurata, solo dopo qualche ora mi sono sentita indolenzita nei punti che ha sollecitato.
Vi ringrazio ed attendo una risposta

1 risposta
Mio figlio non vuole vedermi

Salve,
mio figlio a seguito della scoperta sul mio cellulare di uno scambio di messaggi molto erotici con una ragazza, insieme a mia moglie mi hanno mandato via di casa. Adesso lui non vuole assolutamente vedermi nè sentirmi, lei invece risponde solo ai messaggi e solo a quelli diciamo “pratici”.
Sono passati 2 mesi e ancora nulla. Due giorni fa sono riuscito a trovarlo dopo appostamenti alla stazione, lui mi ha visto, ha fatto un gesto di stizza e ha cambiato strada.
Lui ha 20 anni ed io sinceramente sono in difficoltà sul cosa fare.
Grazie

5 risposte
Indecisione...

Salve, sono nel pieno di una crisi sentimentale e non riesco ad uscirne... sono stata fidanzata 4 anni con un ragazzo di cui ero molto innamorata, ma che ho dovuto lasciare perché incompatibile come ideali e visione futura.
Lui non lavorava, non voleva uscire con me, non voleva venire a casa mia, insomma stavo con il classico sballone.
In compenso è un ragazzo molto intelligente e colto, con cui avevo un’affinità enorme e molta tenerezza. Ci siamo lasciati da quasi un anno, mantenendo contatto saltuari e vedendoci ogni tanto, discutendo sempre sugli stessi punti senza trovare soluzione... da qualche mese ho conosciuto un ragazzo, completamente diverso dal primo, mi tratta benissimo, abbiamo gli stessi valori, gli stessi ideali e caratteri simili.
Inizialmente eravamo solo amici, ma da due mesi la cosa si è evoluta. A me piace ma, nonostante questo, penso ancora al mio ex e provo dei sentimenti per lui.
Lui dice di essersi reso conto degli errori del passato ma mi ha accusata di non essermi mai impegnata per la coppia e che il suo disimpegno dipende da me e che le cose bisogna costruirle.
Io ho poca fiducia nel suo cambiamento, avendolo lasciato l’anno prima per gli stessi motivi ed essendo tornata dopo due mesi a causa delle promesse di cambiamento però non mantenute... Non so cosa fare sinceramente... con il nuovo ragazzo ci sto bene, è una cosa in evoluzione e teoricamente è l’uomo ideale per me, ma allora perché penso ancora all’altro? Cosa devo fare?

9 risposte
Mia madre non mi lascia vivere

Ho chiuso volutamente i rapporti con i miei, da più di un anno e mezzo. Il motivo è che ho subito diversi maltrattamenti sia fisici che psicologici, per 25 anni, oltretutto i miei sono tipi che vogliono comandare su tutto e su tutti, insultano continuamente, criticano tutto e tutti, mi hanno fatta passare per incapace di intendere e volere per ottenerne guadagni, accusa caduta quando ho fatto con mio marito una visita all'USL e mi hanno fatto un certificato che sono sanissima ... a loro interessano solo i soldi (a buon intenditore poche parole). Mi sono sposata, ho un bimbo e vorrei farmi la mia vita, solo che mia madre è un anno e mezzo che cerca incessantemente di avere mie notizie per divulgare e controllare la mia vita, ignorando i messaggi di mia madre (che mi manda sui social network), ero convinta che avrebbe desistito, ma nulla da fare, dopo un anno e mezzo che la ignoro e lei mi assilla, ho optato per il dialogo, ma in modo molto brusco, insistendo continuamente che mi deve lasciare in pace e farmi vivere la mia vita in santa pace.
Nulla da fare, puntualmente ogni giorno invia messaggi su messaggi chiedendomi cosa faccio, dove abito ecc... sta diventando una vera tortura. Mi consigliate una soluzione?

2 risposte
Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.