Il mio approccio

Il mio approccio alla psicoterapia è di tipo Psicosomatico-Psicoanalitico-Ecobiopsicologico con particolare attenzione alle patologie fisiche correlate alla dimensione psichica con una lettura prettamente olistica.

La Psicosomatica è la disciplina che legge la patologia come espressione di un disagio multifattoriale poichè l'uomo e la sua fisiologia vengono considerati come un sistema organizzato complesso, caratterizzato da reti di relazioni collegate tra loro (famiglia, società, cultura, ambiente).

Il terapeuta Ecobiopsicologico affronta e cura la sofferenza della persona in una prospettiva che ne colga la dimensione somatica insieme a quella psichica, sociale ed ambientale, secondo un'ottica complementare.

Nella terapia Ecobiopsicologica è data particolare rilevanza al rapporto corpo-mente: gli aspetti somatici (organici) e psichici (immagini, rappresentazioni, in generale il funzionamento della vita mentale) vengono correlati in modo ordinato, coerente ed unitario allo scopo di restituire al paziente consapevolezza, chiarezza del suo malessere e apertura al possibile cambiamento, in vista del benessere globale.

Questa completezza olistica terapeutica si delinea già dai primi colloqui attraverso la ricca raccolta anamnestica, che esplora in modo approfondito il motivo della richiesta di consultazione, la storia familiare d'origine, intergenerazionale, attuale, fisiologica, patologica remota e prossima, il mondo onirico e l'esame psichico (elementi esteriori verbali e non, aspetti cognitivi ed emotivi)