Dott. Daniel Michael Portolani

leggi (1)

Dott. Daniel Michael Portolani

psicologo, psicoterapeuta, consulente sessuale

informazioni di contatto

Via Corfù, 61 - 25124 Brescia (BS)

Tel: 34950... [VEDI TUTTO]

presentazione

Sono psicologo e psicoterapeuta. 
Ho conseguito la laurea in “Psicologia Clinica: salute, relazioni familiari e interventi di comunità” presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano, e mi sono specializzato in Psicoterapia Cognitivo-Neuropsicologica presso la Scuola Lombarda di Psicoterapia Cognitivo-Neuropsicologica (SLOP) a Padova. Presso Università Bicocca (Milano) frequento il Perfezionamento in Consulenza Sessuologica.

Lo studio e la pratica clinica della Psicoterapia Cognitiva Neuropsicologica forniscono le basi per affrontare, con i miei pazienti, diverse possibili fonti di malessere e disagio psicologico, tra le quali: ansia, disturbi dell’umore, problematiche relazionali o esistenziali, disturbi alimentari e disturbi ossessivo-compulsivi. Inoltre, credo fortemente che ogni persona abbia risorse e competenze uniche che, se valorizzate e coltivate, costituiscono il terreno fertile di una crescita personale autentica che permette un’esistenza più ricca e viva, nel pieno rispetto delle proprie irripetibili modalità di fare esperienza e di emozionarsi. Per questo motivo spesso il percorso con i miei pazienti non nasce da un sintomo o addirittura da una psicopatologia, ma dalla loro volontà e motivazione di vivere al meglio la propria vita.

Ho conseguito una formazione specifica in Consulenza Sessuologica e in Psicologia LGBTQI+. Ho maturato esperienza nel lavoro con persone gender-variant e in transizione di genere. Conduco gruppi per ragazzi, adulti e loro affetti a Brescia e Milano. In questo stesso ambito, inoltre, mi occupo di docenza, presso la scuola di specializzazione SLOP, e di formazione a genitori e professionisti sanitari sulle tematiche della Psicologia LGBTQI+.

Lavoro all'IRCCS S.Giovanni di Dio Fatebenefratelli e mi occupo di malattie neurodegenerative tramite valutazione neuropsicologica e sostegno ai familiari di persone con demenza, anche privatamente.

Faccio parte di Health4LGBTI network e SINEPSIP.

Effettuo consulenza in presenziale a Brescia e Milano e virtuale via Zoom o Skype.

 

Il mio approccio

Opero secondo i principi etici e deontologici della professione psicologica e seguo due approcci fondamentali: la Psicoterapia Cognitiva Neuropsicologica (PCN) e la (Neuro)psicologia positiva.


La Psicoterapia Cognitiva Neuropsicologica coniuga i recenti sviluppi di neuroscienze, psicologia dello sviluppo e psicopatologia in un quadro teorico unitario. Questo nella ferma convinzione che sia necessario ed etico operare sulla base di un modello scientificamente fondato, ma anche che sia imprescindibile considerare il soggetto come un “Chi”, unico e irripetibile, irriducibile a una categoria (diagnostica o caratteriale che sia). La conseguenza è che lo psicoterapeuta si trova ogni volta di fronte a una persona la cui sofferenza risulta comprensibile soltanto a partire dalla sua specifica storia di vita. La terapia si fonda perciò su quello che rende quella persona esattamente sé stessa, diversa da tutte le altre, anziché apporle per forza un’etichetta (“depresso”, “ansioso”, ecc …) e trattarla in modo standardizzato! Per te, questo comporta un’esperienza clinica relazionale attiva e responsabilizzante, personalizzata, basata sulle tue caratteristiche: con ogni mio paziente infatti concordo obiettivi e tempistiche su misura, con metodi e tecniche di comprovata utilità, da adattare ogni volta alle preferenze della persona. L’obiettivo condiviso per il quale cooperiamo è la trasformazione di Sé, ossia il cambiamento dei modi di fare esperienza, che è sempre un cambiamento orientato al futuro! L’indagine della storia di vita è fondamentale per comprendere in che modo ti emozioni e fai esperienza, ma non siamo mai figli del nostro passato in modo deterministico e causale: c’è sempre un’apertura di mondo, una possibilità di essere altrimenti, un orizzonte d’attesa a cui tendere e la psicoterapia ha l’obiettivo di mostrarti i modi in cui questo domani può divenire a portata di mano. La psicoterapia che conduco con i miei pazienti deve allora essere finalizzata a stare meglio da oggi, sempre in vista di un migliore domani, secondo le proprie risorse e personalissime inclinazioni.
 

La (Neuro)psicologia positiva è un approccio che evolve dalla psicologia positiva, volto alla promozione della salute mentale e cognitiva, che si focalizza sul benessere mentale in senso ampio. Opera sia in contesti di difficoltà, fornendo le strategie per coltivare le proprie risorse e sviluppare la propria capacità di resilienza, sia in assenza di sofferenza o patologie conclamate, focalizzandosi sugli aspetti di crescita personale, empowerment, anti-aging e lifelong wellness, e miglioramento di sé. La Neuropsicologia positiva è ancora un campo nuovo e innovativo, su cui esiste letteratura molto recente, che concorda nel definirne l’utilità e le interessanti possibilità applicative. Tutto questo si traduce in un semplice presupposto che fa da sfondo alla mia pratica quotidiana: indipendentemente dalla gravità della propria situazione, ognuno può perseguire il benessere e la salute cognitiva, affettiva e mentale, secondo le proprie risorse e inclinazioni, e secondo i propri margini di manovra. C’è sempre qualcosa che può essere fatto per un domani migliore, nel rispetto dei criteri di onestà professionale, etica, e scientifica.
 

Trasversale alla mia pratica clinica e professionale, in coerenza con i due approcci sopra menzionati, è infine il concetto di Gender, Sexual and Relationship Diversity (GSRD). Applicato alla mia professione, consente di approcciare il genere, la sessualità e le relazioni interpersonali come categorie ampie, fluide e valide, anziché come modalità sterile di etichettare un’esistenza, permettendo di includere tutti coloro che per diversi motivi non si riconoscono in una categoria predefinita. Praticare secondo GSRD consente infatti di considerare i modi di emozionarsi di ogni singola persona come unici e irripetibili, ma anche e soprattutto come ugualmente validi, degni di attenzione e rispetto, fornendo uno spazio di possibilità per crescere e migliorarsi, valorizzando le differenze… indipendentemente dall’etichetta che scegliamo di apporre a quell’orientamento affettivo, a quell’identità di genere, a quel comportamento relazionale e sessuale. Ti identifichi in qualche modo in una sfumatura dello spettro LGBTQI+ o GSRD? Non solo non c’è assolutamente nulla che non vada in questo, ma anzi, è una ricchezza che fa da risorsa per i tuoi modi unici e irripetibili di emozionarti e relazionarti con gli Altri! Ma proprio perché unici e irripetibili, un terapeuta che può accoglierli e comprenderli può aiutarti meglio ad affrontare i piccoli o grandi problemi della vita, indipendentemente dal fatto che questi abbiano qualcosa a che fare con la tua identità e la tua affettività oppure che riguardino tutt’altro campo della tua esistenza. Tutte queste tonalità emotive sono peculiari e vanno riconosciute per poter delineare il contesto nel quale avvengono, perché è a partire da esso che si può dare un senso alle tue modalità uniche di vivere di fare esperienza del mondo.

aree di competenza

  • Psicoterapia individuale
  • Identità e orientamento di genere e sessuale
  • Disagi esistenziali e relazionali
  • Disturbi d'Ansia e dell'Umore
  • Problematiche affettive e relazionali
  • Consulenze sessuali
  • Supporto Psicologico Online

L' uomo è aver-da-essere. Ciò che conta è Chi sarai domani, cominciando oggi.

ultime domande e risposte

Catastrofe familiare

Buonasera. Ho un grosso problema con mio marito. L'anno scorso è stato eletto ad un incarico politico importante ( io ero contraria) e da lì sono iniziati i problemi. Io sono infermiera turnista... [ ... ]

6 risposte

leggi

Socialità e relazioni di coppia.

Salve, mi chiamo Deborah e ho 29 anni. Da ormai 6 anni a questa parte mi sono autoindotta in isolamento. Ho problemi nell'instaurare rapporti interpersonali, che essi siano di natura amorosa o... [ ... ]

6 risposte

leggi

Il mio compagno, sta cambiando sesso.

Salve, non so bene in che categoria inserire la mia richiesta, inizio con una breve introduzione della mia storia. Verso i 17 anni sono stata cacciata di casa da mia madre, così ho convissuto fino... [ ... ]

6 risposte

leggi

Non provo piacere durante il rapporto...

Salve, ho un problema che avrei dovuto affrontare tanto tempo fa ma non ne ho mai avuto il coraggio. Ho 29 anni mi chiamo Rosy, ho avuto il mio primo rapporto a 16 anni con il mio attuale marito,... [ ... ]

3 risposte

leggi
[tutte le domande]
Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Lombardia col n. 15713 dal 08/11/2012

Hai avuto un appuntamento con il Dott. Daniel Michael Portolani?

Scrivi una recensione e parlaci della tua esperienza!

lascia una recensione

Il Dott. Daniel Michael Portolani non ha ancora attivato il calendario per prenotare appuntamenti online.

chiedi di attivare le prenotazioni online
AREA PROMO

Dott.Ilaria Bertolini

Psicologo, Psicoterapeuta - Mantova

  • Cura degli attacchi di panico
  • Problemi di autostima
  • Disturbi dell'umore
  • Problemi relazionali
  • Psicoterapia di coppia
  • Psicoterapia Breve Strategica
  • Depressione
  • Ansia
  • Problem Solving Strategico
  • Disturbo ossessivo compulsivo
  • Difficoltà lavorative e mobbing
  • Sovrappeso e obesità
visita sito web