Disturbi da dolore sessuale

Dolori durante il rapporto

Sara

Condividi su:

Salve a tutti, vi ringrazio in anticipo per le risposte.

Mi presento, sono una ragazza di 24 anni fidanzata da ben 6 anni. Dopo circa due anni di fidanzamento abbiamo provato per la prima volta ad avere rapporti senza riuscirci, è stato un percorso lungo e soprattutto doloroso, ma alla fine ce l'abbiamo fatta.

Questo può far credere che la situazione sia migliorata, in realtà è anche peggio!

È rimasto un forte dolore che si protrae anche alle ore successive al rapporto, che avviene comunque con grandi difficoltà. La ginecologa mi ha parlato della mia patologia, una vestibolite vulvare ma è stata chiara su un punto: devo rilassarmi.

Ma come?

Il dolore costante mi ha fatto perdere completamente il desiderio, la voglia di avere un rapporto. Non ho mai provato cosa significhi davvero fare l'amore, per me è sempre stata un'esperienza dolorosa. So che devo rilassarmi per avere dei risultati migliori e so che attraverso questo canale non potrò risolvere il problema.

Vi chiedo di aiutarmi, per quanto possibile, con dei consigli. Dire "rilassati" è facile, ma quando alle spalle c'è una situazione complessa attuarlo sembra impossibile.

Vi ringrazio ancora per l'aiuto.

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Cara Sara,


è comprensibilissimo da parte tua la difficoltà a lasciarti andare se vivi dei dolori molto forti durante un momento che, in genere, dovrebbe essere bello e piacevole.


Quello che posso dirti, però, è che questa situazione psico-fisica può sicuramente migliorare.


Chiedere un supporto ad una psicologa specializzata in sessuologia potrebbe sicuramente aiutarti a contattare il tuo corpo in modo nuovo e diverso, esplorando nuove sensazioni diverse dal dolore. Inoltre, potrebbe anche indicarti delle mansioni (esercizi) che possono essere da te applicate in autonomia a casa, con e senza il tuo partner, per permetterti di rilassarti.


Sicuramente, hai necessità di tempo. Il rispetto verso il tuo corpo, verso i tuoi di tempi,  ti permetteranno di raggiungere il benessere sessuale che stai cercando.


In bocca al lupo!

Gentile Sara, 


è vero: dire “rilassati” serve a nulla quando non si sa come fare. 


Per tanto la invito a consultare un/una collega psicologo psicoterapeuta specialista in sessuologia clinica che potrà inquadrare il suo malessere da un punto di vista psicofisico e, pensare in accordo con il/la collega, quali strategie ottimali mettere in atto per decrementare la soglia di dolore avvertita. 


Potrebbe essere utile anche avvalersi dell’aiuto di una fisioterapista per rilassare la muscolatura del pavimento pelvico.


in questi casi la cura integrata è altamente consigliabile!  


Cordiali saluti. 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Disturbi da dolore sessuale"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Non riesco a fare l’amore.

Salve, scrivo perché questo problema mi tormenta e mi fa sentire pazza! Non riesco ad avere ...

3 risposte
Dolore durante il rapporto

Salve a tutti, ho 19 anni e 6 mesi fa ho avuto il primo rapporto intimo con il mio ragazzo. Il ...

1 risposta
Come si supera il vaginismo?

Buongiorno a tutti. Ho 21 anni e la ginecologa mi ha diagnosticato il vaginismo. Non mi ha indirizz ...

8 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.