Domande e risposte

leggi tutte le domande
Dolori durante il rapporto

Salve a tutti, vi ringrazio in anticipo per le risposte.
Mi presento, sono una ragazza di 24 anni fidanzata da ben 6 anni. Dopo circa due anni di fidanzamento abbiamo provato per la prima volta ad avere rapporti senza riuscirci, è stato un percorso lungo e soprattutto doloroso, ma alla fine ce l'abbiamo fatta.
Questo può far credere che la situazione sia migliorata, in realtà è anche peggio!
È rimasto un forte dolore che si protrae anche alle ore successive al rapporto, che avviene comunque con grandi difficoltà. La ginecologa mi ha parlato della mia patologia, una vestibolite vulvare ma è stata chiara su un punto: devo rilassarmi.
Ma come?
Il dolore costante mi ha fatto perdere completamente il desiderio, la voglia di avere un rapporto. Non ho mai provato cosa significhi davvero fare l'amore, per me è sempre stata un'esperienza dolorosa. So che devo rilassarmi per avere dei risultati migliori e so che attraverso questo canale non potrò risolvere il problema.
Vi chiedo di aiutarmi, per quanto possibile, con dei consigli. Dire "rilassati" è facile, ma quando alle spalle c'è una situazione complessa attuarlo sembra impossibile.
Vi ringrazio ancora per l'aiuto.

2 risposte
Non riesco a fare l’amore.

Salve, scrivo perché questo problema mi tormenta e mi fa sentire pazza! Non riesco ad avere rapporti sessuali. Non riesco nemmeno a ricevere un ditalino durante i preliminari che il dolore mi blocca e immediatamente chiedo al mio partner di smettere. La mia relazione ormai è finita da un anno. Sto per fidanzarmi con un ragazzo più grande di me di quattro anni e so che il sesso diventerà fondamentale per la nostra relazione,ma se mi bloccassi ancora? Per me è proprio un tormento, quando ci penso mi comincio ad agitare. È chiaramente un blocco psicologico. Non ho mai avuto traumi in passato ed inoltre quando mi tocco, mi tocco solo esternamente...ho provato ad inserire un dito, ma ho tolto immediatamente la mano perché non mi sento serena. Grazie di cuore a chi cercherà di aiutarmi❤️

3 risposte
Dolore durante il rapporto

Salve a tutti, ho 19 anni e 6 mesi fa ho avuto il primo rapporto intimo con il mio ragazzo. Il problema che non mi lascia tranquilla è che dopo tutte le volte che ho avuto rapporti, sia sempre presente un forte dolore. Premetto che la mia prima volta è stata molto dolorosa, e non solo la prima. Il dolore è presente solamente nel momento della penetrazione, dopodiché sento bruciore e solo un pizzico di piacere, che però è comunque sovrastato dal bruciore. Questo ovviamente non mi fa vivere un rapporto tranquillo, e lo stesso vale per il mio ragazzo che ogni volta si preoccupa, ma comunque nonostante questo io non sono ansiosa e sono anche abbastanza rilassata, visto che mi sento a mio agio. Abbiamo usato sempre i preservativi extra lubrificati, eccetto quelle rare volte che l'abbiamo fatto senza, ma l'esito è stato sempre lo stesso. Prima di procedere attuiamo sempre dei preliminari, affinché la "situazione" possa essere lubrificata e quindi farmi meno male... Per quanto riguarda l'andare da un ginecologo, mi risulta difficile se non impossibile, visto che vorrei mantenere la mia situazione momentaneamente segreta e visto che non ho possibilità di muovermi, almeno che non mi accompagni uno dei miei familiari.. Avrei davvero bisogno di un parere e capire, se è possibile, cosa c'è che non va.. Grazie in anticipo delle risposte

1 risposta
Come si supera il vaginismo?

Buongiorno a tutti. Ho 21 anni e la ginecologa mi ha diagnosticato il vaginismo.
Non mi ha indirizzato da nessuno, mi ha detto semplicemente di usare un buon lubrificante durante i rapporti sessuali.
Ma ovviamente non funziona. Sono davvero frustrata e stanca, vorrei vivere la mia sessualità liberamente. Mi sento così sbagliata, anormale e sola, perchè per questo problema tendo a respingere qualsiasi persona che si interessi a me, sapendo di non poter avere rapporti.
Sono già stata lasciata da diversi partner a causa del vaginismo e non voglio soffrire di nuovo. Non so cosa fare, mi sembra un problema insormontabile, vorrei rinchiudermi in casa e non vedere più nessuno.

8 risposte
Forti dolori all'addome

Salve dottori. È da qualche giorno che ho forti dolori addominali che partono dal basso ventre e prendono tutta la pancia associandosi anche gonfiore. Tutto questo è comparso subito dopo aver avuto un rapporto sessuale. I dolori sono talmente forti che capita di nn potermi sedere o se sono seduta e mi alzo non riesco a raddrizzarmi dal forte dolore. Cosa potrebbe essere? Grazie

5 risposte
Non provo piacere sessuale

Salve sono una ragazza di 21 anni, sono fidanzata da quasi due anni con uomo che conosco da quasi 4 anni. Il mio problema è che non provo piacere sessuale, a volte ho proprio dolore e bruciore quando mi penetra. Non ho mai provato alcun piacere sessuale, per me il sesso è come un peso, lui durante i rapporti è molto passionale e seriamente preso da me,mi accarezza, mi bacia ecc, ma dopo quasi due anni che ho rapporti sessuali, zero piacere. Chi legge e non mi conosce potrebbe pensare che io sia timida o mi senta a disagio, sono molto disinibita al contrario. Ho fatto dei controlli dal ginecologo e mi disse che non ho alcun tipo di malformazione o problemi ai genitali . Sto cominciando a pensare di essere lesbica, le donne mi attraggono,  l' idea di poterlo fare con una donna mi intriga molto. Ps: non ho mai avuto rapporti sessuali con altri uomini. Pensa che io possa essere omosessuale ?

11 risposte
Dolore durante la penetrazione. Problema fisico o psicologico?

Buongiorno, mi chiamo Lauretta e ho 35 anni. Da circa 5/6 anni soffro di dolori durante l'inizio della penetrazione, che di solito tenevo sotto controllo con delle creme antidolorifiche tipo Luan. l'anno scorso sono rimasta incinta (con molta fatica)e durante la gravidanza il dolore si sentiva anche solo quando mi lavavo. Purtroppo ho partorito con il taglio cesareo (speravo che il parto potesse risolvere il problema)e da allora il dolore è aumentato a tal punto che non riesco più nemmeno ad iniziare un rapporto. Sono stata da una ginecologa che dopo alcune visite, escludendo vaginismo ed endometriosi, mi ha mandato da un chirurgo per togliere un residuo imenale, che forse era la causa del problema. Ma ora il problema non si è risolto e il dolore persiste. La ginecologa mi ha detto che ora dovrei lavorare sul fattore psicologico ma il problema è che anche quando tento con il dito, se spingo verso il basso sento dolore. Sperando di aver fornito tutte le informazioni vorrei sapere se effettivamente il problema è psicologico oppure se è ancora fisico e devo richiedere la consulenza di un'altra ginecologa. Io abito nella provincia di Verona, se potete consigliarmi qualcuno che possa aiutarmi ve ne sarei molto grata.

12 risposte
Durante un rapporto sessuale sento molto dolore al solo tentativo di penetrazione

Salve brevemente la mia storia ho 31 anni e sono sposata da sei mesi, ma sto vivendo un incubo.... Sono stata fidanzata col mio attuale marito prima di sposarmi per sei anni scelta condivisibile o meno ho deciso di non avere rapporti sessuali prima del matrimonio... Durante gli anni però la passione era presente e quindi un giorno ci siamo ritrovati nudi nello sfogo di un petting per sbaglio ho avuto una penetrazione violenta e sottolineo una sola dolorosissima... Da li ovviamente perdita di sangue e suppongo rottura dell imene... Per me è stata dura affrontare questa situazione in quanto mi sono ritrovata “vergine“senza averlo scelto... E questa cosa mi ha bombardato il cervello per alcuni giorni. Poi da li niente più molta attenzione nei nostri approcci. Poi mi ritrovo a sposarmi e quindi a pensare di poter vivere la mia sessualità come scelta e tranquillità .... Ma non è assolutamente così ... Al viaggio proviamo ma sento un dolore pungente come un coltelloal solo tentativo di penetrazione che mi trafigge...impossibile anche solo iniziarlo il rapporto... Da li altre ripetizione come potete capire non andate a buon fine. Da un po ho dei pruriti... nella zona clitoridea. Continuò a sentire un dolore lanciante e ormai sono più di sei mesi non ce la faccio più e mio marito ormai non mi capisce più inevitabile anche la sua reazione di rendermi colpevole non mi capisce. E una crisi tra di noi è ormai presente. Ho avuto un episodio di candida qualche anno fa non so se sia associabile. Vi prego di aiutarmi. Grazie

14 risposte
Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.