Psicoterapia

Felicemente Narcisista con le risorse della Bioenergetica

contattami

Condividi su:

Le caratteristiche essenziali ed innovative dell’opera risiedono nella rivisitazione del mito di Narciso, dai tempi dei papiri di Ossirinco (17-36 a.C.) e di Ovidio (circa 8 d.C.), fino a giungere al 1898 in cui Havelock Ellis utilizza la storia di Narciso per descrivere l’atteggiamento di una perversione sessuale, tesi sviluppata l’anno successivo da Paul Näche per sottolineare il comportamento di coloro i quali trattano il proprio corpo come normalmente gli altri si comportano con il fisico di una persona con la quale c’è uno scambio sessuale.

Fu così che anche Freud nel 1914 proseguì i suoi studi evidenziando in modo esauriente le difese dei narcisisti, piuttosto che approfondire la loro componente umana profondamente sofferente nell’anima.

Le interpretazioni e gli approcci proseguirono e proseguono a tutt’oggi, talvolta, con un sotterraneo giudizio o pregiudizio proteso a denigrare la personalità del narcisista. Alexander Lowen si può considerare il primo nella storia della psicoterapia che attraverso il libro “Il narcisismo – L’identità rinnegata” (1984) apre il cuore verso la comprensione del dramma interiore all’interno della patologia narcisistica.

Nel nuovo volume “Felicemente Narcisista con le risorse della Bioenergetica” il riesame del mito mostra le difficoltà adolescenziali rispetto all’identità sessuale ed esistenziale di Narciso, dovute alle conflittuali comunicazioni emozionali prenatali e neonatali ricevute da sua madre Liriope, che era stata fecondata in seguito ad uno stupro subito dal dio Cefiso. 

Il rispetto umano del dramma interiore di Narciso apre un varco per dare comprensione empatica nella vita e nella psicoterapia di coloro che soffrono dei disagi derivanti da patologie narcisistiche. L’integrazione tra psicoterapia junghiana e le tecniche di Bioenergetica di Lowen si articola attraverso la descrizione di alcuni casi clinici felicemente risolti con la creativa interazione tra l’analisi dei sogni, dei disegni ed esercizi psicofisici emozionali Bioenergetici per sentire e integrare il corpo e la mente.

Al fine di rendere chiaro il percorso terapeutico svolto, è stata effettuata una sintesi tra la visione delle caratterologie e del narcisismo di Lowen e i punti in comune con la psicologia analitica di Carl Gustav Jung; la correlazione tra le due teorie è risultata utile all’autoascolto salutare dei pazienti nonché alla trasformazione del proprio narcisismo infelice, potenziale causa di depressione o deliri di persecuzione e di grandezza, in un narcisismo felice in cui l’amore di se condiviso con gli altri diviene una quotidiana resurrezione vitale e danzante nell’arte di vivere in salute.

Le centoventidue (122) foto e i sessantasette (67) disegni tutti a colori con didascalie degli esercizi di Bioenergetica utilizzati durante le sedute di psicoterapia, di classi di esercizi, di dinamica di gruppo e dell’anatomia riguardante il movimento psicocorporeo Bioenergetico, facilitano l’apprendimento delle tecniche per il benessere quotidiano vibrante, dinamico e raggiante come il sole. Libro composto di 296 pagine.

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Psicoterapia"?

Domande e risposte

Massaggio durante seduta percorso bioenergetico

Buongiorno, da anni seguo la terapia bioenergetica, ho fiducia nel terapeuta e sto continuando volen ...

1 risposta
Mio figlio non vuole vedermi

Salve, mio figlio a seguito della scoperta sul mio cellulare di uno scambio di messaggi molto eroti ...

4 risposte
Indecisione...

Salve, sono nel pieno di una crisi sentimentale e non riesco ad uscirne... sono stata fidanzata 4 ...

9 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.