Problemi di coppia

Come curare i problemi di gelosia?

18 Novembre 2011

contattami

Condividi su:

Nel Gennaio del 2008 un gruppo di Psicologi, Psicoterapeuti, Psico-socio-analisti ed esperti in Psicologia Giuridica, iniziò a riunirsi periodicamente a Roma con un progetto comune: sviluppare competenze nel trattare la problematica della gelosia attraverso strumenti propri della Psicologia Clinica.
La scelta della problematica della gelosia trae origine da alcune considerazioni specifiche: in primo luogo vi è la considerazione che la gelosia, nonostante sia una problematica molto diffusa e che causa rilevanti difficoltà sul piano della convivenza sociale, raramente è stata oggetto di uno specifica indagine.

Ci siamo trovati, dunque, davanti ad una importante scollatura: da una parte ci siamo accorti che spesso il cliente in analisi porta delle difficoltà relazionali legate ai temi dell’esclusione affettiva, a fantasie di possesso dell’altro, a problematiche che, quindi, potremmo considerare funzione della gelosia; d’altra parte vi sono pochi studi attuali su modelli di ricerca e sul tema della gelosia e sulle modalità di trattamento psicoterapico.

I motivi di questa scollatura vanno ricercati, a nostro avviso, nella considerazione che la problematica della gelosia difficilmente si colloca all’interno di una ben definita area psicopatologica. Risulta, piuttosto, una problematica di convivenza: si tratta di quello che può essere chiamato un “disturbo emotivo comune”. Sul territorio però l’offerta dei servizi psicoterapici viene orientata da due grossi filoni: il primo si organizza attraverso la cura di un disturbo specifico quale ansia, panico, depressione; il secondo invece si presenta con una offerta generica relativa al “benessere psicologico”.

La strada che abbiamo voluto percorrere è diversa e parte da una riflessione: le persone che si rivolgono allo psicologo lo fanno, non per “guarire da una malattia psichica” o ritrovare un generico senso di benessere psicologico, ma perchè trovano delle specifiche difficoltà di relazione Le domande che vengono rivolte allo psicologo possono riguardare ad esempio il rapporto di coppia: basti pensare allo spettro del tradimento o al tormento che deriva dal sentirsi “poco amati”.
Insomma si tratta a ben vedere di problemi legati al convivere con gli altri e che, se affrontati, consentono ampi gradi di sviluppo.

Il gruppo ha quindi continuato ad incontrarsi settimanalmente per poter mettere in comune le proprie esperienze cliniche, nel desiderio di sviluppare modalità di intervento specifiche nella problematica della gelosia.
Ciò ha significato l’approfondimento della conoscenza della gelosia a partire da ciò che era stato affermato nella letteratura scientifica nazionale ed internazionale.

In un secondo momento l’esposizione e la resocontazione dei casi clinici sono utilizzati come strumenti di confronto e di verifica del lavoro clinico. Attualmente abbiamo scelto la denominazione CespigRoma (Centro Studi Psicologici per le problematiche d’amore e Gelosia) per indicare il primo centro in Italia che si occupa specificatamente di problematiche relative alla gelosia e alle problematiche d’amore.

Abbiamo incluso inoltre altri contesti quail la scuola, le organizzazioni rendendoci conto che la gelosia è un fenomeno culturale che attraversa i vari contesti.
La gelosia è diventato un problema visibile che ha preso molti nomi diversi a seconda dei luoghi nei quali ha preso piede : basti pensare al mobbing nel lavoro, allo stalking nel mondo dello spettacolo, al bullismo nelle scuole.

La gelosia ha molti aspetti trattabili attraverso un perorso di consapevolezza e di sviluppo personale; per mezzo di un percorso individuale e di gruppo si possono pensare le fantasie di possesso, di autovalutazione personale, e si può riuscire a vivere in maniera pu’ soddisfacente il rapporto con l’altro

Per info: http://cespigroma.wordpress.com/

Commenta questa pubblicazione

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi di coppia"?

Domande e risposte

Non ho nessuna voglia di avere rapporti sessuali con mio marito

Buongiorno vorrei se è possibile un consiglio da voi dottori. Sono sposata da 16 anni e ho 35 ...

2 risposte
Sesso routinario e lei non mi cerca mai

Salve Io ho 25 anni e la mia ragazza 29, abbiamo iniziato 2 anni fa a condividere una casa da coinqu ...

1 risposta
Problemi sentimentali, ricerca della tranquillità emotiva, malessere continuo

Salve a tutti, volevo raccontarvi la mia esperienza. Sono un ragazzo di circa 30 anni e sono stato ...

1 risposta

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.