Domande e risposte

leggi tutte le domande
Problemi di coppia: Tradimento

Da quanto ho scoperto che il mio ragazzo messaggiava con un altra, sto troppo male, anche se lui dice di amarmi e che è stato solo x scherzo.

1 risposta
Problemi di coppia

Salve sono una ragazza di 26 anni...e sono fidanzata da 12, un paio di mesi fa il mio ragazzo è andato a lavoro fuori e ha iniziato a messaggiare con una tipa.
Io me ne sono accorta e abbiamo litigato di brutto, per poi fare pace, xché lui ha detto che è stato solo x scherzare e che ama solo me, però io sono più di tre mesi che non sto più bene con me stessa, penso a tante cose e mi ritrovo sempre con le lacrime agli occhi, mi chiudo in me stessa...come posso superare tutto questo? xché x me è stata una batosta, anche se lui mi dice che non è mai successo niente, aiutatemi grazie

2 risposte
Non riesco a lasciare la mia compagna

Salve, ho 34 anni e sto con la mia lei, che ne ha 32, da 15 siamo genitori di 4 bambini. Il problema è che quando era incinta dell'ultimo, mi ha tradito addirittura lo stesso giorno che ha partorito... Alla fine me lo ha confessato, dopo che l'avevo mezzo scoperta e per il bene della famiglia ho cercato di perdonarla...
Però si sta di nuovo frequentando con quest'uomo, che e molto più grande di lei, 60 anni... E mettendola alle strette mi ha ammesso anche questo e mi ha detto che adesso è un periodo cosi e se non mi va bene, di lasciarla.
Però io sono innamorato di lei e non voglio perderla, però sto anche perdendo l'ultimo briciolo di dignità, che mi è rimasta.... Lei dice che è successo perché l'ho trascurata... So che dovrei prendere ed andarmene, ma non ce la faccio...

3 risposte
Marito tossicodipendente

Buonasera sono una compagna disperata. Ho un compagno che fa uso di droga e non so come aiutarlo. Lui dice che non ha bisogno di comunità, perche è capace da solo ad uscirne ma, come ben sapete, non lo fa mai, a parte le bugie continue che dice, io non so più che fare, ho tutti contro, perchè dicono che devo lasciarlo, non so il perchè, ma non ce la faccio...piango sempre, sono al limite della sopportazione. Da premettere che ho due figli, quindi è dura dire, specie al piu grande che ha 10 anni, di andare via, lui che stravede x il padre..nn so che fare!

1 risposta
Dipendenza in Coppia

Sto con un ragazzo da dieci mesi, dopo una relazione durata tre anni, molto distruttiva perché malsana, e dopo aver preso il mio tempo per riflettere su me stessa e godermi la mia solitudine.
Nelle relazioni che ho avuto, non sono mai stata dipendente dall'altra persona, anzi, era l'altra persona che "dipendeva" da me. Dopo una serie di riflessioni, in questi dieci mesi, mi sono resa conto, che contrariamente alle altre storie avute in precedenza, in questa relazione sono io la "dipendente" della coppia, e mi sono resa conto, che senza accorgermene, mi sono allontanata dai miei amici, dai miei interessi, e soprattutto da me stessa.
A questa relazione ci tengo tantissimo e la persona con cui sto, per la prima volta, sento che potrebbe essere una persona veramente importante e che può segnare la mia vita,...nel senso che ho la sensazione che sia quella "giusta".
Fatta questa premessa, so che dipendere da qualcuno non è sano, e capisco che questa cosa, dopo un po' di tempo può portare la coppia a sfaldarsi. E' proprio perché voglio che questa relazione duri, che volevo un vostro consiglio. Vorrei sapere come ci si comporta, come parlarne al mio ragazzo (perché capisco che potrebbe essere equivoco che da un momento all'altro io ritorni sulla mia vita). Non so se sono stata chiara nell'esporlo, perché è una situazione un po' contorta, che mi sta portando ad avere un senso di angoscia e ad alzare dei muri con il moi ragazzo, e per me, anche difficile riassumere. Spero in un vostro aiuto mi scuso per il mio modo confuso di aver esposto questa cosa. cordiali saluti gaia

3 risposte
Tradimento

Salve, sono Franco, ho 27 anni e sto vivendo un periodo di sensi di colpa molto forti, che non mi lasciano spazio che alla sofferenza.
Sto con una ragazza da molti anni, quasi 10, ed è stata la mia prima ragazza, non ho mai avuto esperienze con altre ragazze, quando ero più giovane. Vivendo una profonda crisi, dopo 4 anni che eravamo insieme, lei mi ha lasciato, anche se l'ho implorata di non farlo, lei non ne ha voluto sapere nulla.
Distrutto da quella situazione, decisi di uscire al bar con gli amici, dove ho incontro una ragazza, dopo una settimana che eravamo separati.
In sintesi, c'era sintonia tra di noi e ho deciso di provare a fidanzarmi con lei, per me era la seconda ragazza; abbiamo fatto sesso, per due volte, ma molto velocemente, senza appagamento, anzi, con molto disagio, tanto che lei mi ha detto basta, ed io subito mi sono fermato, perchè avevo capito che non poteva funzionare. Intanto, contemporaneamente vedevo la mia ex, e ovviamente ho fatto l'amore con lei, che mi ha dato assoluta appagatezza, e senso d'amore, cosa che non provavo con l'altra. Ora infatti siamo insieme da oltre 9 anni, ma non le ho mai confessato che mentre non eravamo insieme, sono stato con un'altra.
Che cosa devo fare? Mi sento così male, non so cosa sia giusto fare, io da quando siamo ritornati insieme sono stato fedele, non l'ho mai tradita. Lei sostiene che anche se eravamo separati non avrei dovuto fare sesso con un'altra, perchè altrimenti sarebbe finita, e io non vorrei questo, per questo ho taciuto tutti questi anni. Sono caduto in depressione per i sensi di colpa, il nostro è un bel rapporto, ci trattiamo bene e siamo molto legati, ma questo peso mi sta distruggendo...non so cosa fare, forse sono malato... Avrei dovuto trattenere i miei istinti, ma ero arrabbiato con lei perchè mi aveva lasciato. Non cerco il perdono, nè l'assoluzione, vorrei solo capire cosa sia giusto fare, per questo motivo sono caduto in una forte depressione, e visto che soffro anche di distmia, insomma, non mi ha aiutato e ho pensato anche di farla finita...
Vorrei un parere sincero e razionale, anche se comporterà un forte shock, non mi importa, vorrei solo fare la cosa giusta, grazie per aver letto fin qui.

2 risposte
Quali sono le conseguenze di un divorzio?

Buongiorno,mi chiamo Andrea,ho 28 anni e convivo da 4 anni e mezzo con un uomo separato con un figlio tredicenne.Lui é separato da 11 anni,paga il mantenimento per suo figlio etc.Il figlio ogni due settimane sta con noi,nelle vacanze lo stesso.La cosa che non riesco a capire é perché non vuole divorziare.Parlando gliel'ho chiesto perché non fa questo passo,ma la sua risposta é che ha paura che la moglie potrebbe,se si arrabbia,non lasciarlo piu vedere il figlio e anche altre cose.Vorrei sapere se chiedendo il divorzio l'ex moglie potrebbe farli del male

2 risposte
Incatenata al ricordo di un amore passato

Salve gentilissimi, Vi scrivo perche avrei bisogno di un aiuto per provare a decifrare i miei sentimenti. Parto dal principio cercando brevemente di farmi capire. A 15 anni mi sono innamorata di un ragazzo, follemente, con il quale ho iniziato una relazione, lui molto chiuso e burbero, io spaventata dalla vita e con delle bruttissime esperienze di divorzio dei miei e problematiche serie con mio pare. Inizio un periodo difficile di autolesionismo e lui anche se so mi voleva bene, era sempre freddo e lontano,ma credo perche fosse il suo carattere. Io lo amavo moltissimo ma era come stare da sola. In qiel periodo non riuscivo a superare le problematiche della mia famiglia da sola per ciò ci lasciammo senza dirci nulla ne mai parlare. Io soffrivo molto ma lui non mi cercò piu. Passarono anni ed anni ed io lo ricercai, ci riprovammo ma lui era sempre lontano e nemmeno ci vedevamo mai, lui stava sempre con gli amici ma diceva di amarmi. Ci rilasciammo e passarono altri anni senza sentirci, cosi per 4 volte. Lui non so fidanzo'piu se non per rapporti occasionali, io un paio di volte ma senza piu riuscire ad avere rapporti o ad innamorarmi. Passarono dieci anni on cui io non smisi mai di pensarlo e di avere voglia di sentirlo ma non lo cercai piu dopo tutte le volte che ci ho provato senza successo. Lui comunque mi disse che mi avrebbe sempre amata, ma senza cercarmi. Pian piano arrivai ai 30 anni e iniziai a superare tutte le paure e le difficolta con i genitori, e conobbi un ragazzo di cui inizialmente mi sentii innamorata. Cresevo di avere finalmente superato questa “ossessione“ di volere solo l altro, mi buttai in questa storia. Lui carinissimo, bravo, mi e' sempre stato vicino e mi ha sempre rispettato e sostenuta come nessuno mai. Passò del tempo in cui ero convinta e stavo bene. Poi pian piano standogli accanto mi capitava di aver voglia di uscire con gli amici per vedere l altro. Mi accorgevo che mi agitavo se lui ci incontrava insieme. Iniziai a non sopportare piu il fatto che il mio ragazzo non lavorava e pensavo che l uomo migliore del mondo e gran lavoratore era solo l altro. Iniziavo ad immaginare il viso dell'altro quado lo guardavo. Insomma mi resi conto che non riuscivo ad andare avanti. Ci riprovai con tutta me atessa. Rimasi incinta ed abortii. Senza dirlo a nessuno. Il giorno prima mi sentivo innamorata di lui, il giorno dopo volevo solo l altro come padre dei miei figli. Non riesco piu a capire che cosa posso fare, non riesco a capire se questa è un'ossessione o se davvero devo riprovarci con l altro anche se so che lui non è da un certo punto di vista l uomo per me, come mi aveva chiaramente espresso 6 anni fa. Mi disse che eravamo incompatibili ma che mi amava e non voleva stare con me. Sono arrivata ad un aborto. Non riesco piu ad essere serena ne ad essere felice, mi sento in colpa e non so che cosa fare, con questo ragazzo sto bene, ma perche vedo l altro quando lo guardo? Perche dopo 15 anni ancora soffro cosi? Infondo nelle nostre relazioni lui non mi ha lasciato ricordi grandi o gioie di coppia, soffrivo quasi sempre. È questo l amore? Vi prego, aiutatemi a capire se posso in qualche modo capire se il destino vuole negarmi di stare con altri uomini perche devo finire con lui o se è tutta una fissazione. Non riesco piu a distinguere l'amore dalla follia. Grazie

2 risposte
Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.