Prevenzione e Malattie mentali

Come capire se sto impazzendo?

Daniele

Condividi su:

Buongiorno, mi chiamo Daniele e ho 19 anni. Questi ultimi periodi si sono dimostrati durissimi per me e mi sembra di essere sull'orlo di una psicosi.
Tutto è iniziato a fine gennaio: in un periodo di forte stress e ansia per via della sessione di studio, una sera, cercando di coricarmi, ho cominciato a pensare a temi angoscianti quali la morte, il tempo che abbiamo a disposizione, il senso delle cose. Da quel momento, ogni giorno, dopo aver sperimentato per molto tempo un senso di Vanità del tutto, ho cominciato a rimuginare sulla vita, chiedendomi perché avessi tanta ansia e cercando di arrivare col pensiero a risolvere le mie problematiche esistenziali. Il fatto è che nelle ultime settimane mi sento estremamente dissociato dalla realtà intorno a me e da me stesso. Mi sembra strano tutto: la vita, l'essere cosciente, esistere. So che questi sono alcuni dei sintomi della derealizzazione o depersonalizzazione, disturbo che credo di avere. Nonostante questo, nonostante riconosca che la percezione di stranezza circa la realtà sia per l'appunto un mio sentire e non appartenga alla realtà stessa, negli ultimi giorni ho cominciato a temere di potermi convincere del fatto che la realtà sia in qualche modo una simulazione o una mia proiezione. Riconosco l'assurdità di queste affermazioni e proprio per questo non credo sia così, ma ho il terrore, dato il senso di fortissima irrealtà e stranezza che provo nei confronti di ciò che mi circonda, che me ne possa convincere. Sto passando i giorni a leggere i sintomi delle diverse patologie mentali, dei vari disturbi. Mi sembra di capire essere sul punto di avere una psicosi, tanto è intenso il distacco con la realtà. Ho paura di convincermi del fatto di non esistere visto che a volte ne ho l'inquietante sensazione. Ho un incontro con lo psicoterapeuta tra qualche giorno, non faccio che pensare a quello. Che cosa posso fare nel frattempo, visto che mi sembra di poter perdere la ragione da un momento all'altro?
Grazie per l'attenzione
D

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Gentile Daniele


Sento da ciò che scrive che é preoccupatissimo per la sua situazione e si impegna a cercare su vari libri  e a leggere di vari disturbi che pensa di avere.


Perché non si rilassa e fa fare questo lavoro immane per lei  ad una persona esperta.


È uno spreco di energie che la porta nel caso più grave a pensare di impazzire. 


Anche perché se pensa di fare una autodiagnosi potrebbe in primis essere errata e poi  il problema non lo risolve.


Avrebbe bisogno di una consulenza soecificsv per poi valutare se ha bisogno di un percorso di psicoterapia o altro.


Se vuole Ricevo a Milano e anche in modalità on line.


Mi può contattare per ulteriori informazioni.


Nel frattempo la saluto cordialmente


Dott. Ssa Michelina Federico 

Buongiorno Daniele. Innanzitutto le va dato atto della forza che ha mostrato ad aprirsi per andare da uno psicoterapeuta: avere a che fare con questo tipo di sensazioni e pensieri non è mai facile e sta mostrando grande forza nell’affrontarle.
Nell’attesa di avere il suo incontro con lo psicoterapeuta, le consiglio di scaricarsi di una parte dell’ansia non ricercando più i sintomi in internet, dove spesso si trovano indicazioni imprecise e che potrebbero anzi essere totalmente errate, in quanto ci tengo a sottolineare il fatto che ogni caso è unico, per quanto a un primo sguardo possa essere simile ad altri. Ognuno di noi vive il disagio in modo singolarissimo, non comparabile a nulla che si può leggere in internet, sede dove si possono dare solo informazioni generali.
Cerchi poi di trovare supporto nelle persone che la circondano senza remore, in attesa di un aiuto mirato e perfettamente aderente al suo caso che solo uno psicoterapeuta in carne ed ossa può dargli.
Le auguro un ottimo percorso di terapia e se dovesse avere bisogno un domani io sono a disposizione.
Cordiali saluti,
dott. Alfonso Panella.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Prevenzione e Malattie mentali"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Solitudine e autostima

Buongiorno dottori. Ho una domanda forse un po' troppo generale ma che ritengo importante: come si ...

6 risposte
Come posso trovare il coraggio di chiedere aiuto?

Salve, avevo già postato una mia domanda su questo forum raccontando il mio stato mentale e ...

2 risposte
Non so più come mi sento e non so come agire di fronte a questa situazione

Salve, sono una ragazza di 18 anni e penso di vivere in uno stato di disagio psicologico fin dall'in ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.