diniego meccanismo di difesa

IL DINIEGO NELLA QUOTIDIANITA’

 

Cos’ è il diniego?

Il diniego è un meccanismo di difesa primitivo.

È l’esclusione involontaria ed automatica della propria consapevolezza rispetto a un certo aspetto della realtà disturbante.

Oppure può essere anche l’incapacità della persona di riconoscere l’aspetto più autentico di quel frammento di realtà.

 

Il diniego nel bambino e nell’ adulto

È molto frequente nei bambini, ma quando un adulto ricorre al diniego come modalità persistente con cui si rapporta alla realtà dolorosa esprime una difficoltà nella capacità di valutare correttamente la realtà.

 

Il diniego nella quotidianità

Il diniego nella quotidianità avviene in presenza di certe condizioni in cui le persone non percepiscono aspetti del loro ambiente, che invece per altri risultano ovvi.

Si attiva il diniego inconsciamente quando si rifiuta di riconoscere un certo aspetto della realtà.

È importante nella quotidianità che il diniego sia usato in modo transitorio, non sempre;  oppure deve riguardare una situazione di poca importanza in modo che se giungono delle informazioni relative alla realtà essa possa essere corretta.

Il diniego, anche quando è usato in modo massiccio, può costituire un fenomeno “normale” allorché si verifichi nei primi periodi della formazione della personalità, in quanto ha una funzione adattiva.

 

 

 

 

 

commenta questa pubblicazione

Sii il primo a commentare questo articolo...

Clicca qui per inserire un commento

AREA PROMO

Dott.ssaMonica Mazzini

Psicologa, Psicoterapeuta - Brescia

  • Supporto Psicologico Online
  • Disturbi d'ansia
  • Depressione
  • Attacchi di Panico
  • Disturbi dell'autostima
  • Sostegno genitoriale relativamente all' educazione e al rapporto con i figli
  • Consulenza e sostegno psicologico
  • Affettivita', difficoltà relazionali e familiari
  • Sostegno per traumi psicologici
  • Sostegno alla separazione, e all'elaborazione del "lutto" del distacco
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Problemi di coppia
visita sito web