Comunicati Stampa

Recensione del sito www.disturbi-sessuali.it

Condividi su:

I disturbi sessuali o disfunzioni psicosessuali, sono caratterizzati, quindi da disturbi nella realizzazione di una normale attività sessuale, fondati su dinamiche psicologiche di tipo personale e/o interpersonale che sono in grado di influenzare negativamente alcuni aspetti della sfera sessuale degli individui. Le cause di natura fisiologica dei disturbi sessuali possono derivare dalle più svariate situazioni, a volte si può parlare di carenze ormonali, di patologie fisiche e di assunzione o abuso di farmaci.

Per porre rimedio a tutto questo abbiamo creato il portale www.disturbi-sessuali.it. Si tratta di un sito che unisce competenze mediche e psicoterapeutiche, specializzate nella diagnosi e nel trattamento dei disturbi sessuali, delle difficoltà di coppia, delle problematiche endocrine, andrologiche e di della fertilità. Tramite il sito www.disturbi-sessuali.it potrete ricercare un professionista del campo direttamente nella vostra città o nelle vicinanze.

Il sito permette, inoltre, agli psicologi di tutta Italia di collaborare con l’iniziativa. Basterà iscriversi per sfruttare il portale come un nuovo canale di marketing, interagire con i pazienti affetti da disfunzioni psicosessuali e pubblicizzare le informazioni concernenti la propria attività.

Il sito offre inoltre un’ampia gamma di articoli, per gli utenti che vogliano informarsi, sviluppando problematiche care al problema dei disturbi sessuali.

Infatti, per chi voglia approfondire questi temi, prima di rivolgersi ad uno specialista, la cui consulenza ricordiamo, è fondamentale e non può mai essere sostituita dagli articoli informativi, basterà visitare le sezioni dedicate a ciascun disturbo:

- Si parte da un articolo dedicato all’approfondimento del tema dei disturbi sessuali in maniera generica. L’articolo spiega cosa sono, quali possono essere le cause, come possono essere risolti.

- Si parla poi di disfunzione erettile, ovvero l'incapacità a raggiungere e/o a mantenere un’erezione sufficiente a condurre un rapporto sessuale soddisfacente. Numerosi fattori fisici e psicologi sono coinvolti nella normale funzione erettile, compresi i fattori neurologici, vascolari, ormonali e cavernosi. Una buona percentuale della popolazione maschile soffre di questo disturbo, soprattutto se consideriamo fasce d’età comprese tra i 40 e 70 anni. Vi sono casi in cui la disfunzione erettile si presenta all’inizio dell’attività sessuale, in questo caso sarà definita primaria, mentre qualora questa intervenga in un secondo momento, si dirà secondaria. Si può parlare anche di disfunzione erettile generalizzata, se questa si presenta quale costante dell’attività sessuale, o situazione, se interviene, invece, a determinate condizioni.

- C’è poi la sindrome di pollicino. Essa si riferisce alle dimensioni del pene, considerato senza motivo, “piccolo” e quindi non all’altezza delle performance sessuali attese. In realtà il difetto fisico non sussiste, ma l’immaginazione si può trasformare in una vera e propria ossessione, impedendo un qualsiasi approccio sessuale. Per questo è importante ricorrere alla psicoterapia.

- Si passa poi alla trattazione del tema dell’eiaculazione precoce. Riguardo però all’eiaculazione precoce; anche questo disturbo sessuale, si lega al campo psicologico dell’uomo. Le cause dell’eiaculazione precoce si distinguono principalmente in due fattori: organici, (urologici e simili) e non organici, (per esempio ansia legata alla prestazione sessuale). Purtroppo ancora oggi, si tratta di un problema di cui ci si vergogna, evitando quindi il contatto con specialisti che è invece altamente consigliato.

- Si passa poi alla sfera femminile e qui si parla di vaginismo, disturbo sessuale caratterizzato da paura e angoscia della penetrazione, associate a fobia variabile del rapporto e a una contrazione muscolare riflessa, in modo involontario, dei muscoli che circondano la vagina. Il vaginismo è la causa principale femminile della difficoltà di avere rapporti sessuali completi, di un matrimonio non consumato, o matrimonio bianco. Le cause che contribuiscono all’insorgere del vaginismo possono essere le più svariate, esso può dipendere da fattori psicosessuali personali, fattori di coppia e fattori biologici.

- Infine, si affronta il tema dell’inquinamento quale causa dell’impotenza o dell’infertilità. Di fatti, il numero di coppie infertili è oggi considerevole ed è destinato ad aumentare. Una buona percentuale di coppie ha problemi riproduttivi. Tra i fattori che contribuiscono a questi problemi, c’è sicuramente quello dell’inquinamento ambientale.

Vi invitiamo, quindi, a visitare il sito www.disturbi-sessuali.it per essere costantemente informati circa i progressi nella ricerca delle disfunzioni sessuali, ma soprattutto per scegliere uno studio o professionista specializzato nella trattazione dei disturbi sessuali. Cliccando, infatti, sulla regione di riferimento e poi sulla città di appartenenza, potrete visualizzare un elenco dei dottori disponibili. Per ciascun dottore saranno visualizzabili l’indirizzo, un contatto telefonico, un contatto mail, nonché il link diretto al sito dello studio medico.

Vivere l’intimità con serenità è importante, non lasciatevi condizionare dai fattori inibitori. Visitate ora il sito www.disturbi-sessuali.it.

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Comunicati Stampa"?

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.