Condividi su:

Ci avete fatto caso? Quando le cose vanno male ed un evento contribuisce ad aumentare il nostro livello di stress, più che il sostegno e i gesti positivi nei nostri confronti, tendiamo a puntualizzare gli atteggiamenti negativi e fastidiosi di chi ci vive affianco.

In poche parole, se siamo nervosi ed inquieti perché la giornata al lavoro è stata un incubo o la suocera ha criticato la nostra ricetta, o anche perché abbiamo appena preso una multa inaspettata, niente solletica la nostra attenzione e le reazioni aggressive, quanto un comportamento che giudichiamo negativo tenuto dal nostro partner.

 Astenersi dal cattivo comportamento verso un altro significativo durante eventi stressanti della vita è più importante che mostrare un comportamento positivo, secondo un recente studio della Baylor University. In realtà la ricerca non porta nulla di più di quello che il buonsenso comune derivante dall'esperienza non sapesse già. Adesso però c'è anche un fondamento scientifico a confermarlo.

“Quando siamo arrabbiati è più facile per noi vedere i gesti negativi degli altri piuttosto che i loro tentativi di rasserenare il conflitto”, questa è la conclusione a cui sono giunti alcuni ricercatori della Baylor University in Texas (USA). Rispetto ai gesti positivi, quelli negativi tendono a scatenare risposte più intense e immediate: "Nell'affrontare eventi di vita stressanti, le persone sono particolarmente sensibili ai comportamenti negativi nelle loro relazioni, come quando un partner sembra essere polemico, eccessivamente emotivo, introverso o non riesce a fare qualcosa che era previsto facesse. In altre parole, se siamo arrabbiati nulla ci da più fastidio delle risposte inappropriate da parte di chi abbiamo di fronte. Non solo. Sembra anche che in questi casi, diventiamo davvero poco sensibili ai gesti di attenzione e di solidarietà di chi ci vuole bene.
Visti i risultati della ricerca, condotti su due gruppi di ricerca formati da coppie di persone sposate o conviventi in situazioni di stress derivante da eventi negativi, come il sopraggiungimento di una malattia, un lutto, un incidente non previsto o un fallimento professionale, secondo Keith Sanford, Ph.D., professore di psicologia e neuroscienze applicate, sarebbe meglio stare alla larga per un po' da chi è imbufalito per ciò che è andato male o quantomeno imparare a gestire meglio il proprio atteggiamento negativo o anche propositivo nei loro confronti. 
"Quando le persone affrontano eventi di vita stressanti, è comune sperimentare comportamenti sia positivi che negativi nelle loro relazioni", ha detto Sanford. "Se l'obiettivo è aumentare la sensazione di benessere e ridurre lo stress, può essere più importante diminuire il comportamento negativo piuttosto che aumentare le azioni positive".
Partner avvisato, mezzo salvato!




Rif. Alannah Shelby Rivers, Keith Sanford. Il comportamento delle relazioni negative è più importante del positivo: correlazione dei risultati durante eventi di vita stressanti. . Journal of Family Psychology 

 

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi di coppia"?

Domande e risposte

Non si fa più sentire, come devo comportarmi?

Situazione, io 35 anni, lei 28. Lavoriamo insieme: nello specifico io sono socio, lei una nostra ...

2 risposte
Dipendenza affettiva

Buongiorno, inizio subito col dire che è tutta colpa mia. L'averlo sposato, aver deciso di ...

10 risposte
Come smettere di soffrire

Buongiorno Il mese scorso vi ho scritto perché sono in crisi con il mio compagno o meglio ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.