Condividi su:

Sul perché, sulle cause, sui  motivi   che spingono un partner o entrambi i partners a tradire, esiste una letteratura ed un’analisi psicologica  piuttosto nutrita.

 

Non aggiungerò, quindi,  nulla di nuovo a quello che altri colleghi scrivono sull’argomento, se non la mia personale esperienza con coppie che hanno scelto di confrontarsi all’interno di uno spazio psicoterapeutico, in seguito alla scoperta del tradimento del proprio partner.

 

 

I motivi per cui una coppia richiede una consulenza psicologica sono differenti e possono riguardare i tanti aspetti e le tante sfumature di un legame di coppia.

 

Quasi la metà delle richieste di aiuto che ricevo dalle coppie hanno come motivo una relazione extraconiugale, sia quando la relazione è ancora in corso, sia quando si è conclusa.

 

La richiesta di aiuto arriva , in alcuni casi dal partner che ha tradito, in altri  da colui che ha subito il tradimento.

 

In entrambe le circostanze c’è la volontà a parlarne e a capire cosa è successo, in quanto, per superare un tradimento bisogna prima di tutto comprenderne i motivi.

 

Perché si arriva al tradimento?

 

Perché lo hai fatto, perché mi hai tradito? È sicuramente la prima e dolorosa richiesta che il partner tradito pone all’altro.

 

La risposta si trova nella storia del legame di coppia. Dai racconti dei vissuti e di quanto è accaduto emerge,infatti, come il tradimento ha lo stesso significato di qualsiasi altro sintomo, sta segnalando all’altro un vuoto affettivo, qualcosa che è mancato, un disagio interiore ed un malcontento a lungo silenziato.

 

In alcuni casi si tratta di emozioni che la quotidianità aveva sbiadito,  e c’era bisogno di una bomba di queste dimensioni?  Commenta Luca.Forse si, perchè il tradimento è sempre un tentativo che la coppia mette in atto per cambiare. Luca  e Paola sono un a coppia di ,rispettivamente,  quaranta e trentasette anni, sposta da quattordici  anni, con due figli, di dodici  e otto anni.

 

Il tradimento di Luca ha rimesso al centro la coppia che  aveva bisogno di rinnovare emozioni e complicità, sbiadite e circuitate dalla quotidianità.

 

In altri casi è mancata la comunicazione, il dialogo, l’ascolto, dove eri quando non hai accolto la mia stanchezza, la mia sofferenza, il mio non farcela in momenti particolari della mia vita. Tuttavia, per un partner che non è in grado di ascoltare, c’è ne un altro che non è in grado di chiedere, per cui cerca altrove la soluzione alla sua sofferenza.

 

La terapia di coppia nel tradimento

 

 

Nelle situazioni che ho seguito il tradimento è stato sempre un motivo più o meno consapevole da parte delle coppie di rimettersi l’uno di fronte all’altro a parlare dei nodi e delle criticità del loro rapporto, fino a quel momento taciute.

 

Un ‘occasione, sicuramente dolorosa, per riproporre aspetti del legame di coppia rimasti in sospeso, come la comunicazione, la complicità, il sostegno reciproco, l’intimità sessuale ed emotiva, la capacità di proteggere la coppia dalle ingerenze esterne.

 

Emma è una donna di cinquattaquattro  anni, sposata da vent’anni con un uomo che lei definisce splendido ed innamoratissimo di lei. Una vita familiare e coniugale che tutti invidiano, e della quale è soddisfatta, eppure, si ritrova a vivere una relazione con un altro uomo.

Tutto ciò diventa occasione per Emma di riflettere su come le scene della sua vita si replicavano stanche e senza adrenalina. Per anni moglie e mamma, Emma aveva sentito un bisogno più o meno consapevole di riproporsi come donna e la relazione con un altro uomo è stato un modo per  domandarsi ma questo innamoramento, questo legame con mio marito cosa è diventato in termini di affetto e sessualità se mi sono  dovuta cercare un altro uomo?

 

Il tradimento è l’apice di una crisi più meno manifesta all’interno di una coppia, silenziata per molto tempo, che poi diventa un’occasione per rivedere il  significato di un rapporto molto importante.

 

Scritta in cinese la parola crisi è composta da due caratteri, uno rappresenta il pericolo l’altra l’opportunità. Il tradimento diventa un’opportunità dalla quale può nascere qualcosa di nuovo, anche se non sappiamo mai quale strada prendera’: se darà vita ad un nuovo sviluppo della coppia, ad un ulteriore blocco della progettualità, alla separazione.

 

In un lavoro di coppia che nasce per un tradimento si lavora per ristabilire una comunicazione autentica. Sarà la coppia a decidere se rinegoziare o meno il loro legame.

 

Nelle situazioni che ho seguito, in alcuni casi c’è stata la capacità di rinegoziare il rapporto di coppia, in altri si verificato un blocco, in altre  ancora  siamo work in progress.

 

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi di coppia"?

Domande e risposte

Sono stato tradito dall'amore della mia vita!

Tre settimane fa è crollato un sogno. Sono sposato da più di dieci anni dopo tre anni ...

6 risposte
Come fermare la mia aggressività nel confronti del mio ragazzo?

Salve, sono Chiara e sto con il mio ragazzo da un anno e 5 mesi. Il nostro rapporto è formato da ...

5 risposte
Mio marito non vuole il secondo figlio

Buonasera. Ho 39 anni e una bimba di 5. Sono molto in crisi, perché desidero un secondo ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.