Problemi di coppia

Consigli

Riccardo

Condividi su:

Salve a tutti mi chiamo Riccardo, ormai da quasi un anno ero fidanzato con un ragazzo che soffre di disturbo bipolare. 4 giorni fa ha deciso di mollarmi dicendo che non era più sicuro di ciò che provava per me, dicendo che il sentimento era debole e non si sentiva più così legato a me. Ciò che mi ha fatto però pensare che queste parole non fossero altro che frutto del suo disturbo è il fatto che fino al giorno prima voleva stare insistentemente con me, mi diceva tante cose belle e stavamo vivendo davvero bene la nostra relazione. Inoltre un evento del genere era già successo a 4 mesi di relazione, aveva smesso per alcuni giorni di prendere i farmaci perché riteneva di non averne bisogno e durante quel periodo una domenica eravamo a casa sua insieme e sembrava davvero tanto innamorato ed il giorno dopo invece è uscito con un altro ragazzo, il giorno stesso me lo ha detto perché si sentiva in colpa e io però ho reagito ponendo fine alla relazione, credendo che nel giro di massimo due giorni mi avrebbe cercato per chiedermi di tornare , peccato che lui non lo abbia fatto ma anzi sono stato io a doverlo cercare perché lui sapeva bene di aver sbagliato e si vergognava e quando poi siamo tornati insieme la sua spiegazione è stata che aveva bisogno di stimoli nuovi. Comunque torniamo insieme, riprende la terapia e la segue in modo accurato e diligentemente ,passano 7 mesi in cui la relazione stava andando a gonfie vele e riiniziano le fasi tipiche del bipolarismo, mi riferisce che la terapia non sta più funzionando e che forse avrebbero dovuto ricoverare di nuovo, finisce il 7imo mese e all’8 mese dalla prima rottura mi molla il giorno prima di essere ricoverato. Ora io non riesco a darmi pace, sono depresso e tormentato, supero le giornate grazie alla speranza che sia solo un momento e che non appena tutto si sistema lui tornerà da me. Ripeto lui dimostrava davvero di amarmi tanto e io a lui, e queste rotture si sono sempre verificate in corrispondenza di farmaci non presi o di una terapia che non stava più avendo effetto. Dunque la mia domanda è: È possibile che lui credi di non amarmi più perché è entrato in qualche fase del bipolarismo che lo porta a credere alcune cose che invece non pensa davvero e non appena passa la fase lui riprovi quei sentimenti che provava prima?

1 risposta degli esperti pubblicate per questa domanda

Buongiorno Riccardo. Di sicuro il disturbo bipolare ha un forte impatto sulla vita del paziente e di chi lo circonda, in quanto le sue azioni e decisioni influenzano anche la vita di chi vive il paziente giornalmente. Tuttavia in questo caso e in questa sede è difficile stabilire quanto il disturbo abbia influenzato questa specifica decisione. Ciò che può fare è cercare un dialogo comprensivo e dare tempo al suo partner di passare questa fase per vedere cosa succede con una nuova terapia. In ogni caso, mostrarsi supportivi può essere d’aiuto per lenire i picchi più acuti della patologia, aiutando il paziente a essere in parte più lucido nelle scelte. Nel caso in cui tuttavia lei stesso dovesse avere bisogno di un supporto e di un percorso di conoscenza di questa patologia per riuscire a gestire le sue crisi, rivolgersi ad un esperto può essere una buona scelta.
Mi rendo disponibile anche online per qualsiasi cosa di cui lei abbia bisogno.
Cordialmente,
dott. Alfonso Panella.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi di coppia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Senso di colpa ingiustificato nei confronti del partner... come se ne esce?

Buongiorno, cercherò di riassumere la mia storia nel miglior modo possibile, sono una ragazza ...

1 risposta
Confessare o convivere col senso di colpa (o il rischio di essere scoperti)

Buongiorno, sto vivendo un periodo di forte ansia e timore per la mia vita di coppia. Con la mia ...

2 risposte
Insicurezza

Buonasera, sono una donna di 37 anni, separata, due bambini di 6 e 8 anni, di bell'aspetto e indipen ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.