Continuare una relazione d'amore non ufficiale?

Livia

Ciao sono una ragazza di 23 anni e frequento un ragazzo di 32.

Ci conosciamo ormai da 4 anni; appena conosciuti lui era fidanzato e, vuoi o non vuoi, abbiamo iniziato a frequentarci, il sesso era alle stelle, diciamo che tutto era più o meno incentrato su quello.

C'è stato qualche momento di pausa, ovviamente portato avanti sempre da me, vedevo che piano piano mi affezionavo sempre di più e il fatto che lui fosse fidanzato era un limite abbastanza grande tra me e lui. L'hanno scorso si sono lasciati e diciamo che il nostro rapporto è scoppiato: viaggi, gite, regalini, coccole. Va tutto bene fino a qui, se non fosse che per lui è appurato il fatto che non vuole assolutamente una fidanzata, dice che qualora avesse una relazione ufficiale con me le cose cambierebbero e mi farebbe soffrire.

Dice che mi ama da pazzi e ci credo, anche se il sesso (per me super importante) non è come prima. Io gli voglio bene, so che sono giovane e ho tutta la vita davanti, ma vorrei capire se impiegare ancora tempo ed energie in questa relazione. Non mento che a volte fantastico su me e lui in futuro con dei bambini e questa cosa mi fa stare bene. Ma sono in difficoltà perchè non capisco a pieno il suo punto di vista. Ha paura di una relazione? Una relazione con una persona che ama, ma con cui un giorno potrebbe finire e non amare più? Qualora volesse una relazione ufficiale la farebbe con una persona che non ama così tanto? (ah si perchè in tutto questo lui non riesce a frequentare solo con una persona anche se per lui io sono al primo posto).

Peró ho bisogno di una scelta forte da parte sua, una presa di posizione, vorrei che si sbilanciasse e rischiasse con me, vorrei essere certa del suo amore per me, scegliendomi come fidanzata.

La situazione poi è che io lo considero il mio fidanzato ma lui no. Sento che deve cambiare qualcosa.

4 risposte degli esperti per questa domanda

Cara Livia, 

sono d'accordo con te, la situazione deve cambiare proprio perchè sbilanciata: i vostri obiettivi di vita, ma soprattutto di come impostare la relazione, sono completamente differenti. Il fatto che questo ragazzo non si voglia impegnare è una scelta che lui ha già fatto nella sua testa e non credo che per ora sia disposto a cambiarla, nemmeno con te, altrimenti lo avrebbe già fatto. Capisco che tu sia molto innamorata e quindi tendi a sopravvalutare il rapporto, ma prova a vederlo per quello che è: quando siete insieme le cose vanno bene, c'è intesa, ma al di là di questo non c'è prospettiva, lui quando non è con te frequenta altre persone e chissà cosa racconta a queste ragazze. Non credo che tu ti meriti un amore a metà. Sei giovane e vuoi tutto, ed è giusto così. Fossi in te proverei ad allontanarmi, prendermi del tempo per me stessa e orientarmi nella conoscenza di altre persone. Divertiti con le tue amiche e prova a frequentare altri ragazzi. Chissà che questo cambio di rotta non possa far bene anche a lui. Sei la sua certezza ora, sii la certezza di te stessa e fagli sperimentare la solitudine, non vale la pena buttarti via per chi non ti merita, amati! Di uomini che ti ameranno davvero ne troverai in ogni angolo quando imparerai a rispettare te stessa. In bocca al lupo!

Buongiorno gentile Signorina,

la sua disponibilità nella relazione con questo ragazzo è totale tanto da considerarlo suo fidanzato, mentre lui dice di non volersi impegnare e frequenta altre ragazze? Come mai Lei accetta una situazione come questa? E' importante che si ponga delle domande riguardo il suo farsi rispettare e rispettarsi per prima cogliendo nei suoi dubbi proprio il desiderio di essere amata nell'esclusività. Forse lui sta prendendo in giro se stesso raccontandosi - e raccontandole - un disimpegno che poi non prova, ma questo può andar bene per un momento e senza ferire la sensibilità dell'altro, mentre mi sembra che Lei sia in ascolto delle sue priorità di giovane donna. Si fidi di quello che sente, affronti la paura dell'incognita, ma sopratutto, si prenda tutto il tempo che serve per decidere il da farsi.

Resto a sua disposizione se lo desidera

Cordiali saluti

Cara Livia, partiamo dal presupposto che quello che hai scritto te è tutto legato ad un tuo punto di vista, non siamo a conoscenza in pieno del fatto che ci sono altre valide motivazioni che lui ha scelto per vari motivi di non condividere con te. 

Ma nonostante i suoi modi di agire te prima di tutto devi scegliere se viverti questo momento con lui che comprende anche il rischio di non far mai sbocciare la cosa oppure potrebbe portare a qualcosa di importante o se scegliere di farti da parte per vedere lui come si comporta.

L'unica cosa che mi sento di dirti è di scegliere secondo quello che è il tuo bisogno principale perchè poi il resto esce da solo.

Spero solo di esserti stato di aiuto

Cara Livia, da quello che scrive appare ben chiaro il suo desiderio di unicità nella relazione e di stabilità. Il tutto però dal suo punto di vista poiché L atteggiamento che L altra persona presenta sembra essere distaccato, come se mettesse dei paletti ben chiaro che non le permettono di andare oltre. Se fossi in lei mi chiederei cosa voglio davvero e quanto sono disposta ad aspettare e sopportare un comportamento non unilaterale.

di certo non e’ semplice, ma forse servirebbe un po’ di chiarimento rispetto alla sua posizione per evitare di illudersi o crearsi false aspettative.

Mi contatti pure, distinti saluti.