Lasciare perdere o insistere?

Tania

Buonasera a tutti! Scrivo questa sera in questo blog per chiedere aiuto in quanto a un problema che mi assilla. Ho avuto fino a due giorni fa una relazione bellissima con un ragazzo di 28 anni come me, di cui sono stata per la prima volta davvero innamorata. Il problema iniziò quasi subito quando mi accorsi che ogni volta che uscivamo lui diventata irrequieto e non vedeva l ora di tornare a casa, lui ha sempre detto di essere stanco per il lavoro in realtà il suo comportamento non è cambiato nemmeno quando il giorno dopo non doveva lavorare. Preferisce passare i suoi weekend a casa, magari a dormire e si innervosisce quando io pretendo di fare qualcosa di divertente che magari dura più di qualche ora. È diventata una situazione insostenibile tant è che l altro giorno dopo che abbiamo pranzato fuori e gli ho chiesto di fare un giro al centro commerciale si è innervosito dicendomi che non mi basta mai quello che facciamo e che non mi basterà mai...mi ha lasciata per tornare a rinchiudersi nel suo mondo. Io non so più come aiutarlo. io soffro tantissimo per questa separazione ma lui si ostina a dire che sono io che non accetto che lui è fatto cosi e che dovrei invece io accontentarmi di stare con lui senza pretendere grandi cose. Io non riesco ad accettarlo e ho paura che sia molto depresso e non lo voglia ammettere. Ringrazio chiunque prenda in considerazione la mia domanda e potrà aiutarmi a capirne di più!.

1 risposta degli esperti per questa domanda

Buongiorno 

Mi spiace che questa situazione le rechi disagio, ma è importante affrontare le varie situazioni della vita.

Credo sia importante per il suo compagno parlare con uno psicoterapeuta che potrebbe aiutarlo ad aprirsi ed esprimere il suo disagio. Per quanto riguarda il rapporto di coppia sarebbe importante valutare una psicoterapia di coppia che possa aiutarvi nella vostra relazione, naturalmente se entrambi siete consenzienti e volete proseguire.

Cordiali saluti dott.ssa Bonaria Peri