Marito indesiderato dalla moglie

Vincenzo

Egregi Buongiorno,
Mi chiamo Enzo, ho 57 anni e sono sposato con una bellissima donna da 19 anni che 17 anni meno di me. Abbiamo due bellissimi figli.
Purtroppo malgrado io provassi amore vero per mia moglie come se fosse la prima volta, non vengo contraccambiato nel modo piu' assoluto. Lei non mi cerca mai, anzi mi cerca solo se ha bisogno di qualche consiglio ma poi agisce secondo consigli che gli vengono dati da altri.
Abbiamo intimita' solo pochissime volte e solo perche' sono una persona che fa del tutto per corteggiarla, per non farla annoiare, per farla rilassare. Forse quella volta al mese lo fa solo per compassione. Non ricevo mai un bacio da lei o una carezza. MAI DICO MAI. Non sono mai al centro delle sue attenzioni.
Lei sembra sempre molto arrabbiata con me, non capisco la ragione. Io collaboro con lei per ogni cosa, faccende domestiche in primis. Le offro tutto cio' che posso affinche' si possa sentire bene.
Quando provo ad affrontare il discorso lei tronca subito ed inizia ad alterarsi. Non ne vuole sapere.
Quando raggiungiamo il nostro letto, lei coinvolta come sempre con il suo facebook fino a quando poi si addormenta. Mentre io rifiutato di continuo se solo cerco di sfiorarla. Vengo respinto come fossi un cane randagio. Insomma se non fossi io a fare qualcosa per giungere al sesso, lei assolutamente indifferente. Non mi cerca mai. Ripeto io non ricevo un bacio da mia moglie da anni. Non ho mai avuto il piacere di sentirmi amato. Quando facciamo sesso (perche' si tratta di sesso non di amore visto che lei non fa carezze, non bacia) il tutto si riduce alla solita posizione. Non conosco il sesso orale da lei, non conosco se la solita posizione dove lei non debba coinvolgersi particolarmente. Dove non ha modo di toccare il mio corpo. Perche' lei non vuole toccare il mio corpo. Vi preciso che sono una persona molto giovanile ed atletica. Non sono da buttare anzi, tutt'altro.
Mi viene quasi da pensare che abbia un'altro ma visto le sue abitudini questa ipotesi credo non sia da considerare.
Questo suo atteggiamento va avanti da anni ma da circa un anno la cosa e' peggiorata e ne risento particolarmente posto che io mi sento molto piu' innamorato. Insomma chi mi conosce invidia mia moglie per la persona che sono anche se lei non fa altro che criticarmi, non fa altro che trovare qualche cosa fuori posto per esempio per prendersela con me.
Insomma mi sento distrutto per la amo e sentirsi non desiderato e' una grande tortura. Non so cosa fare visto che ho due figli di 18 e 16 anni molto legati a noi ed a cui darei la mia vita.
Non riesco piu' a gestire la situazione con una persona cosi'. Non fa altro ultimamente di parlarmi di un suo collega di lavoro (sposato) dicendomi che una persona veramente educata, disponibile (un collega arrivato da poco al suo lavoro). Pensate infatti che proprio ieri c'e' stata una festa di saluti dove lei voleva andare con una sua amica. Io non le ho detto nulla, ho acconsentito. Mi aveva specificato che il suo collega non sarebbe andato visto che si e' accorta di un po' di gelosia da parte mia. Poi infine ieri mattina mi ha telefonato e mi ha detto che io sarei dovuto andare con lei a questa cena. Siamo andati insieme e tutto e' andato alla perfezione. Poi tornati a casa le ho fatto capire che potevamo concludere la serata con altro. Mi sono avvicinato ma purtroppo mi ha scacciato di nuovo.
Grazie di avermi ascoltato e certo di un buon consiglio (non proponetemi di parlarci ancora perche' trovo un muro di pietra) Vi saluto con stima
Enzo

2 risposte degli esperti per questa domanda

Salve Vincenzo 

Non credo che si possano dare consigli. Dovete assolutamente rivolgervi ad uno Psicoterapeuta di coppia con cui fare una consulenza. 

I problemi nella sfera sessuale riguardano sempre entrambi i membri della coppia. 

Mi chiedo se avete mai chiesto un aiuto o ci avete mai pensato. Mi faccia sapere cosa ne pensa e posso darvi qualche umile suggerimento. 

Buona domenica 

Nella sua lunga lettera, lei parla della situazione attuale del vs rapporto, ma non dice nulla riguardo al divenire della vs storia, perché vi siete sposati, come era il vs rapporto all'inizio, ecc

Da ciò che ha scritto, si evince comunque che: sua moglie tiene al matrimonio e alla famiglia;

non dà alcuna importanza all'intimita' e al sesso, anzi li rifugge. Non è chiaro perché, se è sempre stata così, vuoi per educazione, vuoi per indole. Sicuramente tra di voi non c'è mai stata comunicazione vera. La moglie la rifiuta, lei pare non avere il coraggio di instaurarla. Sicuramente una terapia di coppia vi gioverebbe, purché liberamente accettata da entrambi. Però insisto che prima di ogni cosa va implementata la comunicazione, le parli senza timore di ciò che la opprime, anche forzando il muro di silenzio che sua moglie frappone tra voi. Resto a disposizione.