Non è innamorata di me

Luigi

È una storia un pò lunga...siamo stati insieme per 5 anni, siamo stati il primo vero amore per entrambi, durante questi 5 anni io per il primo anno e mezzo sono stato innamoratissimo, lei di meno, lasciandomi diverse volte in questo periodo, io stanco di tutto ciò ho iniziato a guardarmi intorno pur stando con lei e pian piano mi sono decoinvolto, poi arriva il patatrac, sbaglio a non lasciarla, e mi prendo un mesetto di pausa nella quale decido di uscire con un'altra ragazza, in questo mese mi rendo conto che era lei quella che amavo e interrompo la frequentazione e torno da lei, stiamo insieme per altri 3 anni con alti e bassi fino a quando capisco che volevo fosse la donna della mia vita e le rivelo quello che le avevo nascosto, lei ovviamente mi lascia... per 7 8 mesi ho provato a riconquistarla mettendo la dignità sotto i piedi e nonostante lei avesse iniziato a uscire e frequentarsi con un altro, dopo 8 mesi in cui lei Comunque non mi aveva mai sbattuto la porta in faccia ma anzi passavamo anche del tempo insieme, io per amor proprio e perché ne stavo uscendo pazzo decido di tagliare i contatti e lasciare vivere in santa pace la frequentazione con questo ragazzo... lei per 3 4 mesi pubblica storie su insta in cui sembra felice con lui ma allo stesso tempo mi scrive messaggi d'amore, ma io non cedo... dopo 5 mesi di messaggi in cui diceva che voleva me che se ne era pentita, le do un' altra possibilità, dopo i primi mesi di bassi, da due mesi a questa parte credevo almeno da parte mia che le cose andassero bene, passiamo una quarantena insieme, belle giornate, facciamo un viaggio, ma comunque capisco che lei non è innamorata e ne molto presa da me anche a livello sessuale, fino a quando 3 4 giorni fa abbiamo una discussione su ciò, confermando queste mie teorie e dicendomi che se dovesse continuare come sta continuando lei inizia a non vedermi più nel suo futuro, che non le va bene come stanno andando le cose, diciamo che un pò mi è caduto il mondo addosso... io sto facendo di tutto, ho messo nuovamente lei al centro di tutto, ora però non so come comportarmi, le Comunque per ora non vuole chiudere perchè spera di innamorarsi nuovamente di me, ma se non è successo fino ad ora con tutti i salti mortali che ho fatto non vedo come possa succedere i futuro... come potrei fare a fare andare meglio le cose? A parte che ad ora ho il dubbio se davvero fosse meglio oer entrambi chiudere una volta per tutte la relazione, però io sono convinto e vorrei che fosse la mia compagna di vita... è possibile ricostruire in qualcosa e tornare felici dopo tutto quello che abbiamo passato?

2 risposte degli esperti per questa domanda

Salve Luigi, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo quanto possa essere difficile convivere con questa situazione riportata. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.

Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi e disfunzionali che mantengono in atto la sofferenza impedendole il benessere desiderato.

Resto a disposizione, anche online.

Cordialmente, dott FDL

Gentile Luigi,

le risorse umane sono notevoli ma altrettanto gli incastri. Mi sembra che lei dubiti su quale possa essere la strada migliore per entrambi, anche se avvertite un forte richiamo... con fasi alterne. Il mio consiglio migliore è quello di affrontare questo passaggio delicato della sua vita, possibilmente intraprendendo un percorso personale che lo possa aiutare a leggere meglio i suoi bisogni profondi e a essere più padrone del proprio funzionamento, delle proprie reazioni. Resto a disposizione, sperando di esserle stato di aiuto