Problemi di coppia

Perchè il mio ex mi ha sempre tradita?

Marlene

Condividi su:

Buongiorno, dopo anni di tormenti sono riuscita ad allontanarmi dal mio compagno, cercando di accettare il fatto che non vorrà mai essere aiutato. Siamo stati insieme 8anni, mi sono prosciugata di tutte le energie per stargli vicino e per cercare di portarlo sulla strada sana della vita. Ero una persona insicura e non me ne sono andata quando avrei dovuto, cioè subito. Lui, mai avuto una ragazza stabile, mi ha sempre dato segnali contraddittori su ciò che voleva. Non ho mai capito da quando, per lui, sarebbe iniziata la nostra storia. Negli anni ho capito che è una persona triste, depressa, rabbiosa, sola con se stessa. Lui e la sua famiglia non hanno mai parlato di nulla. Una famiglia casa e chiesa, satura di omertà in cui tutto deve filare com'è scritto. Le emozioni è come se non esistessero. Io mi sono sempre sentita oppressa in quest'aria di finta tranquillità dove non succede mai nulla. Io sono ricca di emozioni e le esprimo senza paura da sempre. Lui, da sempre, ha avuto una vita sentimentale nulla, solo sesso mercenario, prostitute (la sua prima esperienza) e ne sono seguite altre. Alcool e sesso occasionale con ragazze brutte, disturbate, disinibite. Da solo o insieme a un amico. ho scoperto che guarda porno con transessuali.
Io non sono brutta, non bevo, non ho mai avuto rapporti occasionali, non mi drogo, sono una donna normale, piacente e passionale, ma normale! Desidero un uomo e una famiglia e se ho dei disagi, ne parlo, prima di tutto con me stessa..molto. l'ho lasciato quando, la vigilia di natale, è uscito con degli amici normali, ha bevuto e, rientrando, ha deciso di andare con una prostituta, mentre io lo aspettavo sveglia a letto. È come se avesse sempre vissuto due vite. Quella con me, apparentemente normale, fatta di silenzi e gite fuori porta e pranzi tra amici e quella con se stesso: fatta di alcool, sesso brutale, ed eccessi. Poi lui torna a casa e ritorna l'angioletto di sempre come se non gli appartenesse ciò che ha fatto la sera prima. Si sveglia, va a fare colazione, rasa il giardino e mi porta a prendere un gelato. Ho sempre scoperto I tradimenti, anche dopo anni, non me li ha mai confessati.
L'ho lasciato, dopo aver cercato in ogni modo di tirargli fuori qualcosa, si è disperato, io nutro dell'affetto profondo per lui, lo vedo come un anima da salvare, perche sarebbe una persona meravigliosa, se non distruggesse cosi, tutto quello che costruisce, ciclicamente.
Non ha i mezzi per comprendersi, e per reagire, nessuno glieli ha trasmessi, lo capisco. Conseguentemente anche io non avrò mai risposte sul perche, dopo aver fatto tanta strada, non mi rimane niente. Vorrei delle risposte. Se ce l'ha con le donne, con se stesso..e perche. Ho pensato ad un omosessualità latente, a un trauma infantile, a qualsiasi cosa. Ho bisogno di capire che io non posso fare nulla per cambiare la situazione, perche sto impazzendo.

4 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Buonasera,


posso dirle intanto che ho l'impressione che la sua domanda la faccia indugiare sulle ragioni che l'hanno indotta a restare così a lungo in questa relazione. Sta a lei fare le opportune considerazioni. In tutto il suo scritto si interroga su perchè che riguardano un'altra persona. Credo dovrebbe piuttosto chiedersi perchè nonstante questa "a-normalità" lei abbia deciso per 8 lunghi anni di avere una relazione con un uomo con queste caratteristiche. Sarebbe più utile e sano per lei. Saluti

Gentile Marlene, mi fa molto piacere che lei sia riuscita finalmente ad affrancarsi dalle catene di un rapporto assurdo e malato. Stare insieme ad una persona, ha poco a che vedere con il subire continue angherie e  umiliazioni; in questo caso si parla piuttosto di dipendenza affettiva. Lei non deve cercare di "salvare" nessuno, tranne sé stessa.  Le consiglio di rivolgersi ad un buon professionista che si prenda cura di lei e l'aiuti a capire che cosa c'è dietro al suo bisogno di farsi annientare da un' altra persona   senza la minima consapevolezza, ma anzi sentendosi quasi in colpa! Il ruolo  di un partner non è quello di scoprire da dove deriva un determinato comportamento per giustificarlo e continuare a farsi del male rimanendogli accanto. Si prenda cura di sé stessa  rivolgendosi ad un professionista, e di sicuro troverà le risposte che cerca. Le faccio tantissimi auguri.

I motivi per cui sei stata tante volte tradita sono mille e uno. Non abbiamo e non hai gli argomenti per individuarne le cause. Nè risolverebbe il tuo problema e il tuo dolore di donna tradita. E' doloroso sentirselo dire ma solo il tuo partner può essere in grado di affrontare e di risolvere i suoi problemi. Tu potresti fare i salti mortali ma senza mai raggiungere un risultato certo. Rimarresti sempre con il dubbio e l'incertezza, in un'angoscia più o meno palese.


Meglio che tu affronti la tua realtà di sofferenza e ti renda consapevole di quello che ti stai aspettando da te stessa e quello che tu vuoi realizzare nella tua vita sentimentale per poterti sentire serena e appagata. Cambia obiettivo e opera in quel senso. Ti sembrerà amaro sentirtelo dire ma è molto meglio rimanere centrati sulla realtà personale piuttosto che consumarsi in un presente di difficile e precaria soluzione


 

Carissima Marlene, comprendo la tua sofferenza e la delusione che hai sperimentato in questa relazione con il tuo ex che comunque affettivamente ancora risulta essere per te l'uomo che desideri profondamente e vorresti il suo cambiamento. Se si ama veramente qualcuno si può cambiare, se si vuole. Bisogna che lui possa sperimentare la possibilità reale di averti perso. Dopodiché alla tua assenza bisogna comprendere la sua reazione. Nel frattempo ti suggerisco di sentirti libera affettivamente e di non aspettare una persona che ama distruggersi. Il ruolo della fidanzata o della moglie non è quello di crocerossina né tanto meno di psicoterapeuta. A lungo andare ti stancheresti tantissimo, quindi rifletti bene e prendi il tuo tempo e concediti la possibilità anche di trovare un nuovo uomo con cui costruire una famiglia e realizzare i tuoi desideri. 


Ti auguro tanto bene

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi di coppia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Dare degli ultimatum al partner può servire?

Gentilissimi, vi espongo il mio problema Frequento da oltre sei anni un uomo di 15 anni più ...

2 risposte
Mia moglie mi tradisce, cosa fare?

Buongiorno, oggi ho avuto la conferma del fatto che mia moglie non solo è molto attratta e ...

2 risposte
Affetto, amore e tradimenti

Salve, ho 37. Vivo all'estero e da quattro anni conosco un ragazzo piu' giovane di me di sei anni...

1 risposta

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.