Tristezza da fine di una relazione con un narcisista

glo

Buongiorno,
dopo 13 mesi di relazione appassionata con un narcisista che mi ha fatto vivere praticamente sulle montagne russe, da 15 giorni ho deciso di mettere la parola fine perchè non ne potevo più dei suoi giochetti mentali, silenzi punitivi, sparizioni, triangolazioni ecc.
confesso che ora sono tristissima e anche s emi manca, so che non è quella una vera relazione tra due adulti 45enni.
il punto è che mi sento veramente un gran vuoto dentro.. piango ogni ora.. non mi fa felice niente, non sto bene da nessuna parte.. non sto bene con me stessa.
eppure lavoro 8 ore al giorno, viaggio, faccio sport, corsi d'arte, ho 3000 amici con cui uscire..
vi prego ditemi quando passerà.. a volte mi balena in testa di ricontattarlo, ma so che sarebbe solo peggio perchè mi umilierebbe più di prima..
ditemi che i primi giorni sono i peggiori e poi starò sempre meglio...
non ce la faccio più.. Cosa posso fare?

2 risposte degli esperti per questa domanda

Salve Glo, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio che può sperimentare e quanto sia impattante sulla sua vita quotidiana. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che le impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto e possa soprattutto aiutarla a parlare con se stessa utilizzando parole più costruttive.

Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Gentilissima,

la sua tristezza cerca di aiutarla a eliminare le tossine di una relazione malsana. Ci sono diversi strumenti per fronteggiare le difficoltà derivanti dalla situazione che descrive: l'EMDR, l'ipnosi, la Mindfulness, le tecniche di rilassamento e di coerenza cardiaca, il training autogeno bionomico, l'MDPAC.

Provi a rivolgersi a un professionista per comprendere meglio quali risorse attivare.

In bocca al lupo.

Dr. Cisternino MDPAC (ricevo a Torino e online).