Problemi di coppia

Voglio un altro bimbo e mio marito non è d'accordo.

Nika

Condividi su:

Salve ho 41 anni e da un anno circa vorrei avere un bambino. Mio marito non è d'accordo e ogni volta una serata romantica diventa una discussione, dove io finisco con il piangere e arrabbiarmi. So di non avere tempo, l'età inizia a non essere più quella giusta e ho paura che questo possa compromettere il nostro rapporto di coppia. Provo rancore e rabbia nei confronti di mio marito.
Ho altri 3 bambini, ma questo non cambia anzi ha rafforzato nel tempo il mio senso di maternità è mai come ora ho desiderato essere di nuovo mamma.

4 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Salve Nika,


diverse cose mi hanno colpito di quello che ha scritto in queste quattro righe. Mi arriva sicuramente un senso di velocità, di ricorsa di qualcosa, forse del tempo. Ecco, il tempo sembra essere per lei qualcosa di molto importante...il tempo che scorre. Mi viene da chiederle che cosa sta chiedendo a se stessa e a suo marito con questo forte desiderio di maternità? Ma ancora di più, cosa rappresenta per LEI la maternità? Che emozioni sente quando pensa, quando immagina, di diventare nuovamente mamma?

Gentile signora,


per risponderle accuratamente occorrerebbe sapere le vostre motivazioni sia le più palesi che le profonde, a livello più o meno inconscio. Senza questa analisi qualunque risposta sarà quasi sicuramente parziale.


Potrebbero esserci da parte del partner preoccupazioni economiche, di salute o desideri di vivere più tranquillamente ecc.. Da parte sua desideri di compenso, preoccupazioni pratiche, bisogni naturali ecc.


Uno psicologo psicoterapeuta dovrebbe cercare di aiutarvi a trovare un accordo nel rispetto reciproco, salvaguardando anche il futuro da possibili recriminazioni, accuse ecc.. Le consiglio perciò di consultare questo professionista. Le tecniche della Terapia della Gestalt ad es., ovviamente in mani esperte, sono ottime per i problemi di relazione.


Cordiali saluti

Buongiorno Nika,


scrive la sua lettera senza porre una richiesta, quindi non dice di cosa lei ha bisogno.


... ... ... 


Lei riferisce di essere molto arrabbiata con suo marito, in quanto non desidera, come lei, un quarto figlio. Per questa ragione, lei prova rancore nei suoi riguardi, ritenendo tale suo rifiuto la ragione di una possibile compromissione del vostro rapporto di coppia.


CONSIDERAZIONI


Nika, non crede che il desiderio di suo marito (di non avere altri figli) abbia lo stesso valore del suo (che invece ne vorrebbe un altro?). Ritiene che il suo desiderio di un altro figlio sia più rispettabile di quello di non volerne altri?


Le domando: lei, come figlia, cosa proverebbe se sapesse che i suoi genitori l'hanno messa al mondo senza il loro reciproco desiderio? Cosa proverebbe se dovesse scoprire che uno dei suoi genitori non l'ha voluta e che lei e' stata messa al mondo di malavoglia, solo per compiacenza da parte di uno dei partner nei confronti dell'altro/a?


I figli per crescere sereni hanno bisogno di una sola cosa: sapere di essere desiderati e sentirsi amati dai loro genitori. 


... ... ...


Nika, il suo senso di maternità, in realtà, è già compiuto dalla presenza di 3 figli. Ma lei scrive che questo senso di maternità si è rafforzato proprio grazie alla presenza di questi figli.  Le domando: in lei il senso della coppia, in questi anni, si è rafforzato in ugual modo a quello della maternità?


... ... ...


Quello che mi sento di suggerirle, visto che lei teme che la sua vita di coppia possa compromettersi, e' di farsi queste poche domande:


- quale funzione ricoprirebbe per me un altro figlio?


- quanto mi piace mio marito?


- quanto tempo dedico solo a mio marito e, quindi, alla nostra vita di coppia? 


 


Sperando di averle lasciato spunti utili di riflessione, la saluto cordialmente.

Cara Nika,


è la Natura che decide quando per una donna non è più il tempo di avere figli, con l'arrivo della menopausa.


Poi ci sono gli aspetti sociali e psicologici, che nel migliore dei casi sono supportati da decisioni prese in comune con il partner, sia che abbiamo origini affettive che emotive. Il fatto che non vi troviate d'accordo sul desiderio di avere un altro figlio è da considerare sotto tutti i possibili aspetti, e con due righe è impossibile riuscire a determinare un percorso o dare risposte adeguate.


Il mio consiglio, se entrambi siete d'accordo, è quello di rivolgervi a uno Psicologo che possa accompagnarvi in questo momento di incomprensione. Nel caso non fosse possibile una terapia di coppia, le consiglio in ogni caso di approfondire l'argomento di persona con un professionista.


Cordialmente!

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi di coppia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Amore incondizionato

Sicuramente l'amore incondizionato x essere tale si basa sulla fiducia. In che modo riesco a dare ...

1 risposta
Sono interessato a partecipare a degli incontri sul tema gestire i propri sentimenti in un relazione

Buona sera, ho una relazione con una persona e ho problemi nella gestione dei miei sentimenti. La ...

1 risposta
Amo un uomo di 30 anni più grande. É forse sbagliato?

Salve, sono una ragazza di 22 anni e ormai da 3 anni sono fidanzata con un uomo di 30 anni più ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.