Problemi di coppia

Vorrei sapere che tipo di persona è mio marito e come devo comportarmi

luisa

Condividi su:

stiamo insieme tra matrimonio e fidanzamento 27 anni circa, lui mi desidera mi guarda e mi cerca sempre come fosse il primo giorno,abbiamo 3 splenditi figli.Nonostante il ns.sia un rapporto solido,mi ha deluso tre volte 1volta) ho scoperto che si masturbava di nascosto ero incinta del ns. 3 figlio (non e' stata la sola volta me ne sono accorta altre volte anche in bagno dove lasciava tracce) mentre io dormivo,non capisco il perche visto che lo facciamo quasi tutti i giorni ed a dato la colpa a me di trascurarlo ma non credo sia il vero 2volta)gli ho trovato ricevute di un albergo per una camera doppia non ho mai potuto verificare se fosse solo mentre io sapevo che dormiva a casa di sua madre ed ha incolpato me perche aveva paura di dirmi le ragioni per cui non voleva andare a dormire in quella casa ormai vuota i suoi sono morti.3volta)e questa mi brucia ancora perche e recente ha messo un annuncio per cerco segretaria,per ben 8 mesi ha continuato a rispondere a email di tantissime ragazze chiedendo anche foto ha cancellato cronologie e altro tutte le sere come un appuntamento fino alle 2,30 del mattino ha risposto a tutte loro con lo stesso messaggio nulla di compromettente pero' mi ha nascosto tutto me ne sono accorta io per caso sulla cronologia di facebook dove lui andava a guardare le foto mettendo il nome o l'indirizzo email della ragazza inizialmente ha negato poi mi ha detto,ma io ci sto malissimo mi lasciava a dormire nel letto mentre lui si guardava le foto e le email,mi ha detto che per lui e stato solo un gioco innocente, il sesso non c'entra niente e' stata pura e semplice curiosita' ma io mi domando si puo' essere cosi' curiosi da continuare per 8 mesi cioe' fino ad oggi che l'ho scoperto,ma come ha potuto mentirmi per 8 mesi?come posso avere ancora fiducia in lui?chi mi garantisce che non lo fara' piu'o peggio per cancellare la cronologia da tutti i pc da lui usati cos'altro mi nasconde AIUTATEMI sono tormentata,la cosa piu' brutta sapete qual'e' che anche questa volta vuole scaricare la colpa su di me dicendomi che sono sempre fuori di casa per lavoro e che anche io messaggio con tanti uomini ma a me e differente e' veramente per lavoro,io non cancello nulla e faccio tutto alla luce del giorno no nascondendomi come ha fatto lui e' solo per lavoro posso dimostraglielo in qualunque momento lui ha pc e telefoni miei a portata di mano puo' controllare tutto e tutti ora lui e partito perche' lavora fuori ma mi minaccia che non mi fara' piu' fare cio' che mi pare perche' anche a lui da fastidio che io veda ed incontro tanti uomini Vi prego aiutatemi a capire che tipo di persona ho a fianco e come devo comportarmi grazie a tutti anticipatamente

7 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Purtroppo e' tipico di chi si sente in colpa continuare a colpevolizzare gli altri a meno che non ci siano fondati sospetti ma non mi sembra sicuramente il suo caso. Cerchi di non mollare soprattutto per il bene dei vostri figli che hanno bisogno del suo costante amore di madre premurosa e sempre presente ai bisogni che ogni giorno hanno e avranno. Suo marito sta passando probabilmente un momento di difficoltà' dovuto a un distorto modo di vedere la sessualità'. Da parte sua cerchi di assecondare i suoi desideri senza tuttavia perdere la sua dignità' di donna e di madre. Se suo marito avrà' al fianco una donna capace di dare dei limiti alle sue bizze potrà' beneficiare di una persona che lo amerà' veramente insegnando gli anche cos'è' il vero amore. Distinti saluti

Cara Luisa, la domanda non è tanto che persona è tuo marito, ma se il vostro rapporto di coppia è maturo da parlarne anziché accusarvi l'un con l'altro. Da quel che racconti non possiamo parlare di episodi talmente gravi da far venire meno la fiducia. Interessante invece è come punta il dito verso di te non appena si sente accusato. Credo che vi serve parlare molto e in maniera costruttiva senza accusarvi continuamente a vicenda. Ritieni di riuscire? avete mai pensato a parlarne insieme da un esperto? leggo molta confusione quando racconti gli episodi che ti hanno ferito, come se avessero tutti pari gravità e importanza. Spero che inizi a riflettere e a cominciare a fare una buona distinzione. Ti consiglio un percorso di coppia dove potete imparare a comunicare in una maniera più adulta e costruttiva.
carissima, il primo punto da cui desidero partire è il concetto di responsabilità. Se gli errori vengono sempre attribuiti all'altro la persona non si assume la responsabilità delle sue scelte. Per usare la metafora più classica e forte, sembra il marito che picchia la moglie e poi le dice"guarda cosa mi fai fare". Suo marito sembra non essere in grado di assumere- prendere su di sé- ciò che lo riguarda ed un ruolo da bambino e ben poco adulto. Poi C'è lei, che considera splendido e solido il rapporto e poi si stupisce e chiede ad un terapeuta di dirle chi è la persona che ha di fianco. Mi spiego meglio: o suo marito commette errori veniali che lei esaspera con rigidità oppure quello che ha descritto disvela una parte di lui che può indicare vari aspetti sui quali lavorare: il bisogno di amore se è appagato sazia. Altrimenti il voler piacere non riempie mai e suo marito può essere narcisista o con scarsa a auto stima e cercare appagamento con la masturbazione o con gentili fanciulle senza comprendere che deve lavorare a monte del problema. Altro punto è quanto siete complici. Non efficaci o attivi. Nella coppia. E questo solleva un problema di ruoli. Un rapporto sano permette da adulto ad adulto di poter parlare anche delle nostre parti bambine al partner senza essere giudicati. Quanto giudizio ed aspettative ci sono in questo rapporto? Ed ancora se lei crede di non conoscere suo marito quanto non ha voluto vedere di lui affinchè la coppia solida continuasse a mantenersi? L'identificazione nella donna madre e Buona compagna responsabile Forse non è quello che serve. Le crisi servono per crescere ed affrontarle. Si può sorvolare su un episodio ma non su un vissuto come il suo. Lavorateci in terapia di coppia. Le domande sono spesso più interessanti delle risposte. Ad esempio questo pasticcio è una Buona occasione per lei per domandarsi se ci sono dei suoi desideri che non affiorano. Se questo uomo fa ancora per lei o se potete aggiustare il tiro e crescere. Un caro saluto.
Cara Luisa, nella tua domanda mi colpisce molto quando scrivi che tuo marito ti ha deluso tre volte, come se tutto fosse circoscritto a queste circostanze... La masturbazione e' un comportamento "normale" anche all'interno di una relazione in cui ci sono rapporti sessuali soddisfacenti e non. Forse dovresti domandarti perché ti disturba e quali fantasie associ ad essa. Un uomo o una donna e' normale che si masturbino e che vivano un piacere in solitudine e questo non può che migliorare l'intesa sessuale perché permette una migliore conoscenza del proprio corpo, delle proprie sensazioni, di ciò che ci piace e non. Per quanto riguarda le altre "delusioni" almeno così come le chiami tu, mi sembra di percepire che forse sei tu che stai perdendo la fiducia in tuo marito. Credo comunque che sia molto importante cercare di comunicare in modo funzionale con lui, magari parlandogli dei tuoi dubbi e delle tue preoccupazioni. Provaci....
Gentile Luisa, Mi sembra di capire da quello che scrive, che nella vostra relazione ci sia un problema legato al "segreto". Cerco di spiegarmi in poche parole: ogni relazione sentimentale deve necessariamente comprendere uno spazio individuale di ciascuno dei partner, uno spazio nel quale l'altro non può e non deve entrare, a meno che non ci sia una espressa richiesta del possessore dello spazio stesso. Questo è quello che noi definiamo segreto. Tra voi sembra non esserci uno spazio ben definito di questo tipo. Anche quello che lei dice che suo marito le nasconde, in realtà ha un modo quanto meno maldestro di nasconderlo, visto che lascia continuamente tracce in giro. Io credo che sarebbe importante ritrovare tra voi l'accordo su cosa è spazio di coppia e cosa è spazio individuale, e questo si potrebbe fare attraverso un percorso terapeutico di coppia, che perciò le e vi suggerisco di cominciare a prendere in considerazione. Intanto potrebbe provare a limitare un po' questo continuo rinfacciargli le cose che lei scopre, come se fosse un gioco al gatto e al topo in cui deve continuamente dimostrare di aver scoperto i suoi altarini. Evidentemente non sta funzionando, anzi sta peggiorando la situazione, quindi è una strategia che andrebbe interrotta. Questo, come penso lei abbia già capito, ha a che fare solo marginalmente col tema del tradimento, perché potrebbe anche non esserci nessun'altra donna, ma lei il problema lo sentirebbe lo stesso. Le faccio i miei migliori auguri e rimango a disposizione per ogni evenienza.
Gentile Luisa, rileggendo la sua lettera tanto accorata ho sorriso nel vedere quanto suo marito la provochi, lasciando tracce evidenti di quello che fa "di nascosto", per poi dirle che è tutta colpa sua. Adesso, dopo che lei ha scoperto la terza situazione poco chiara che l'ha ferita, minaccia (lui) di non farle fare più quello che vuole. Luisa si renda conto che suo marito le sta facendo dei dispetti, per farla arrabbiare. Il suo problema è che si sente in colpa; soffre molto l'accusa di suo marito di trascurarlo e di "tradirlo" con gli uomini che frequenta al lavoro, e per questo non prende una posizione ferma. Da questa premessa io mi farei qualche domanda. Come era partito il vostro rapporto? lei ha detto che suo marito la ha deluso; quindi quale era l'illusione iniziale? Come mai lui si sente trascurato, e glielo fa pesare così tanto? E come mai lei si sente in colpa, nei confronti di lui? Sembra che in qualche modo lei gli avesse promesso dedizione assoluta, e ora lui si lamenta che non è così. Mi sembra che dopo tanti anni la fantasia di essere una coppia perfetta, completamente donati l'uno all'altro, stia cedendo il passo alla realtà, che è fatta di lavoro, di bambini piccoli, che assorbono tantissima energia, di stanchezza, per cui sarebbe opportuno riflettere e capire quali possano essere delle nuove premesse, più realistiche, per poter andare avanti più felici di adesso. Cordialmente,
Cara Luisa, capire che persona lei abbia a fianco è un po' difficile perchè qui ci sono solo le sue impressioni e i suoi sentimenti, ma non quelli di suo marito. Dato che lo conosce da 27 anni credo che lei sappia che tipo di persona sia meglio di chiunque altro. Per quel che riguarda la masturbazione in bagno da parte di suo marito non si deve assolutamente preoccupare perchè è un fatto del tutto normale che una persona abbia il desiderio di vivere ogni tanto dei momenti di autoerotismo. Per gli altri problemi le consiglio di parlare il più possibile con suo marito e se i vostri discorsi rimangono sempre ad un punto morto di proporgli di farsi aiutare da uno psicoterapeuta di coppia. Spero di esserle stata utile.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi di coppia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

cercasi Consiglio

Salve, mi chiamo Simona e sono sposata da quasi 4 anni, ho un bambino di due anni e mezzo. Ci conos ...

5 risposte
Difficoltà nel vivere una relazione di coppia

Gentilissimi, mi piacerebbe sentire il vostro parere sulla mia situazione. Ho 37 anni e ormai da ...

5 risposte
Mio marito preferisce i porno a me

Salve, ho 24 anni e sono mamma di 2 bimbe. Io e mio marito siamo sposati da 5 anni e tra noi ci ...

7 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.