Problemi sessuali

Non riesco a fare l'amore

Ilena

Condividi su:

Buongiorno, ho trovato questo sito per caso e così ho deciso di scrivere..mi rendo conto di avere un blocco psicologico ogni volta che provo a fare l'amore, ho tanta paura che qualcosa possa entrare dentro me e farmi male per cui involontariamente mi contraggo e non riesco ad essere rilassata, la mia testa si concentra solo sul possibile dolore che potrei provare, sono stata dalla ginecologa la quale ha escluso problemi fisici, non so che fare perché ovviamente provo anche vergogna ad affrontare questo argomento con un ragazzo alla mia età, per le esperienze avute finora é sempre stato motivo di discussione sottolineando il fatto che sono io ad avere un problema che sicuramente é la verita. Non ho avuto traumi in precedenza per cui non so l origine di questo problema. La mia storia recente é terminata per questo motivo per cui mi sento veramente demotivata e rassegnata che non riuscirò mai ad essere una ragazza normale.

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Cara Sig.ra Ilena,


sta considerando di intraprendere un percorso individuale insieme ad un professionista che possa aiutarla a superare quello che ha definito "blocco psicologico"?


Qualora fosse interessata, ha la mia disponibilità per ricevere informazioni e fissare un primo colloquio conoscitivo gratuito.


Uno dei miei studi si trova ad Isola del Liri (ad una trentina di minuti da Frosinone) e, inoltre, lavoro anche online in videochiamata.


Può trovare i miei recapiti (numero cell e mail) sul mio sito internet


Un saluto,


Dr.ssa Marzia Macciocchi


 

Gentile Ilena,


avendo già escluso problematiche fisiche e mediche le consiglio di intraprendere un percorso di psicoterapia rivolta non solo ad una eventuale educazione sessuale ma anche ad un ascolto attivo in riferimento a suoi pensieri, dubbi, paure, eventuali domande ed emozioni ad esso collegate. In questo contesto lei potrà aprirsi in un luogo neutro, senza giudizio e coperto da segreto professionale.


Sembrerebbe il suo essere una difficoltà più a livello emotivo, di paure personali che non successive a traumi di vita. Come si è svolta in famiglia, a scuola o con le varie amicizie la sua educazione sessuale? Cosa le riferivano o le hanno insegnato mamma e papà? La sua "paura" è riferita solo ad un possibile "sentire dolore" o anche ad altre tematiche come paura di una gravidanza, malattie, ecc.?


Cordialmente


Resto a disposizione per informazioni, dubbi, se volesse rispondere in privato alle domande poste per darle maggiori dettagli (mi scuso, come già detto, se ho inserito le domande ma per quanto molto dettagliata non è mai semplice in poche righe avere un quadro completo della richiesta) e/o per un eventuale percorso anche in modalità online.


Dott.ssa Federica Ciocca


Psicologa e psicoterapeuta


Ricevo a Torino, provincia (Collegno) e online

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi sessuali"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Eccitazione parziale con il partner

Salve, ho 34 anni ho avuto una relazione di 19 anni finita quasi 2 anni fa, da premettere che sono ...

2 risposte
Mio marito si propone su siti come bull

Buongiorno. Mi chiamo Ginevra e ho 34 anni. Sono sposata con mio marito da circa 10 anni e più ...

5 risposte
Sessualità problematica

Sono adulto, da tempo in analisi e assumo antidepressivi. Sulla sfera sessuale vivo una situazione ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.