Blocco psicologico durante il sesso

Francesca

Buongiorno sono Francesca ho 27 anni. Sono fidanzata da 1 anno e mezzo premetto che prima prima questo ragazzo ero vergine. E da 1 anno che proviamo ad avere rapporti sessuali ma risultano sempre incompleti... per colpa mia. Va tutto bene ci sono giorni che mi sento più eccitata e giorni meno.. preliminari tutto ok... quando si arriva alla penetrazione un casino... non è mai riuscito a penetrarmi del tutto si e no entra solo la punta... sono andata a fare una visita da una ginecologa e mi ha detto che non è assolutamente VAGISISMO ed è tutto apposto (ho fatto stringendo i denti anche una visita interna) lei pensa sia la mia testa... io non ne posso più ho provato creme ansiolitici di tutto ma il problema persiste. Come posso fare? Sto rovinando la mia relazione e non posso perdonarmelo perché finalmente ho trovato un ragazzo giusto che mi aspetta mi ama e mi vuole bene e voglio vivere la al 100%. Consigli? Grazie

3 risposte degli esperti per questa domanda

Gentile Francesca,

da come scrive non mi sembra che emergano difficoltà mediche. Forse ha ragione la sua ginecologa che è qualcosa di suo, di interno. 

Lei come vive il sesso? Ha qualche paura? Conosce il suo corpo e cosa la fa eccitare e cosa no? Ha paura di rimanere incinta? Come si è avvicinata alla sessualità?

Le consiglio di valutare un incontro con un professionista per fissare dei colloqui di consulenza sessuale, dove non solo poter parlare liberamente del suo problema ma anche trovare strategie e tecniche indicate per avvicinarsi in modo più tranquillo e libero alla sessualità.

Non si giudichi perchè è un aspetto che può succedere, la cosa importante è capire solo la causa e tornare a vivere la propria vita a 360°. 

Cordialmente e buona giornata

Resto disponibile per informazioni, richieste aggiuntive, eventuale consulenza o se volesse rispondere in privato alle domande poste.

Dott.ssa Federica Ciocca

Psicologa e psicoterapeuta

Ricevo a Torino, provincia (Collegno) e online

Gentile Francesca,

la sessualità è comunicazione e noi entriamo in rapporto con gli altri così come le varie parti di noi entrano in relazione tra loro.

Sarebbe utile approfondire la sua situazione con un professionista al fine di comprendere meglio le Sue difficoltà e le risorse da attivare per provare a superarla.

In bocca al lupo.

Dr. Cisternino MDPAC (Ricevo a Torino e online).

Cara Francesca

se hai già fatto le visite specialistiche e il problema rimane non abbatterti perché è più semplice di quello che ti può sembrare. Prima cosa sdrammatizza perché è abbastanza normale la difficoltà che descrivi. Poi cerca con il tuo fidanzato di star bene, comunicando autenticamente, esprimendo con sincerità le tue ansie ma anche le cose che piacciono e che desideri che lui ti faccia. Non cercate subito il coito come traguardo fondamentale ma abbandonatevi per un po' anche solo ai preliminari e aspetta il momento che sentì giusto per te e se qualche volta non riesce gioite ugualmente del piacere raggiunto. Vedrai che arriverà il momento desiderato!