Come faccio a fidarmi di mio marito?

Anna

Buonasera ho scoperto che mio marito quando si annoia al lavoro guarda video porno, addirittura si è informato sulle escort della zona..ne abbiamo parlato e lui ha confessato di avere un po' esagerato, che il discorso delle escort era un gioco con i colleghi nella pausa pranzo ecc.. e per un paio di giorni sembrava fosse tutto tornato alla normalità, io ho cercato di ravvivare i nostri rapporti intimi con giochetti per quanto sia possibile visto che aspettiamo il nostro secondo figlio ..ma ora ho scoperto che utilizza un altro browser per vedere questi film sul cellulare, la normale cronologia la cancella dopo quello che e' successo..e io mi sento di nuovo presa in giro, come se a lui non bastassi più io, come se fosse un disturbo compulsivo il suo. Come faccio a fidarmi di lui se mi nasconde la cronologia apposta? come faccio a non sentirmi stupida e inadeguata? non so nemmeno come riaffrontare il discorso perché si accorgerebbe che gli spio la cronologia di nuovo e ho scoperto questo nuovo browser a cui lui adesso si affida ..speravo che dopo averne parlato la prima volta non andasse a cercare un sistema per nascondermi di nuovo tutto, vorrei che lui mi parlasse ma non e' mai stato così aperto anzi..gradirei un consiglio perche al momento, benché sia gravida e ingombrante, ho sempre la sensazione che lui voglia cercare altrove e non solo con la mente .Vorrei il rapporto di una volta, dove aveva occhi solo per me..
Come devo fare?

3 risposte degli esperti per questa domanda

Salve Anna, mi dispiace molto della situazione che descrive poiché comprendo il disagio ed il dispiacere connessi.

Ritengo importante che voi possiate avere un dialogo schietto e sincero nel quale cercare di capire ed elaborare i pensieri e vissuti emotivi reciproci in merito a ciò che sta accadendo, senza tuttavia giudicarvi.

Sarebbe opportuno cercare di dare un significato al comportamento di suo marito al fine esclusivamente no di giudicarlo bensì di indagare eventuali insoddisfazioni di qualsiasi tipo possa Sperimentare in questo periodo.

Comunque ritengo utile un consulto psicologico per esplorare al meglio la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.

Resto a disposizione, anche online.

Cordialmente, dott FDL 

Gentile Anna,

da quando è presente questo suo comportamento "nascosto"? Secondo lei lo fa in determinati momenti di vita? Quando ne avevate parlato in precedenza cosa gli aveva detto o quale spiegazione/motivo le ha dato?

Immagino che non sia semplice vivere con questo macigno, una bugia o una parte di vita che lei non dovrebbe sapere. E' possibile tra di voi parlarne? Capisco che lei non avrebbe dovuto guardare ma come mai l'ha fatto? Ha notato comportamenti simili al passato? Delle mancanze? 

Vero lei è incinta ma il corpo di una donna cambia e si modifica anche in positivo: porta nel suo grembo il vostro bimbo/a, il seno sta per accogliere il latte (nutrimento fondamentale), pian piano i kg posso andare via, ecc. 

Le consiglio di provare a riparlarne insieme, di capire cosa accade dentro di lei e lui, cosa lo spinge a questa scelta, ecc.

Se le difficoltà persistono vi consiglio di valutare:

- una psicoterapia individuale per lei per riformulare questi pensieri e le emozioni connesse, trovare una nuova modalità dialogica ed essere accompagnata verso una possibile soluzione e vita maggiormente serena

- una psicoterapia di coppia per confrontarvi, dialogare e trovare una soluzione insieme

https://www.psicoterapeutafedericaciocca.it/ambiti-di-intervento/terapia-di-coppia.html

Resto disponibile per informazioni, richieste aggiuntive, eventuale consulenza o se volesse rispondere in privato alle domande poste.

Cordialmente

Dott.ssa Federica Ciocca

Psicologa e psicoterapeuta

Ricevo a Torino, provincia (Collegno) e online

Buongiorno Anna. La comunicazione nella coppia rappresenta sempre un elemento fondamentale anche nella costruzione della fiducia, che è un obiettivo che si ottiene con la partecipazione di entrambi nel percorso di coppia. Le modalità e i tempi può tuttavia definirli soltanto lei, in quanto conosce suo marito meglio di chiunque altro. Di sicuro un confronto non giudicante e comprensivo, volto alla ricerca di spiegazioni e con l’obiettivo di comprendersi meglio, può aiutare a chiarire quelle aree del comportamento di suo marito che al momento le sono incomprensibili.
Se doveste avere bisogno di supporto in questa fase, per avere un confronto in uno spazio protetto in cui esprimere le vostre perplessità ed eventuali difficoltà nella vita di coppia, mi rendo disponibile anche online.
Cordialmente,
dott. Alfonso Panella.