Problemi sessuali

Mio marito non mi desidera più

Anonima

Condividi su:

Ho 30 anni da poco compiuti, ho un bimbo di 1 anno e mezzo e sono incinta di 5 mesi... ho una relazione da 10 anni con un uomo dieci anni più grande di me, abbiamo una grande complicità, andiamo molto d accordo su tutto, si litiga poco e per sciocchezze, lui non è mai stato un uomo passionale o focoso, ma cmq si andava avanti, ma da almeno 4/5 anni la situazione è precipitata, non mi osserva, non mi coccola, ho cercato di fare io il primo passo più volte ma mi ha rifiutata spesso perché non ha voglia, siamo come amici, sono una bella ragazza magra formosa .. non mi reputo un cesso sono anche Ammirata spesso.. ma niente lui nulla, gliene ho già parlato tante volte lui dice che non sa cosa gli sia successo ma non ha voglia anche se mi ha confessato che spesso fa da solo, e infatti proprio questa sera l ho trovato a sbirciare su dei siti porno ed io sono crollata, è vero che col bimbo piccolo è ancora peggio ma cmq la situazione era già così da tempo, vi assicuro che non ha un'altra ne sono sicura stiamo insieme giorni interi, in questo periodo mesi e mesi perché tutti e due a casa, ho provato completini particolari, cose più spinte o se avesse degli stimoli particolari perché cmq gliene parlo liberamente e sono aperta a tutto, ma lui nulla zero non osserva proprio non ha proprio interesse di nulla.. non so che pensare mi sembra così assurdo qnd accade lo fa solo x farmi un favore perché insisto.. sono giovane non mi manca nulla e mi sento inutile ... sono anche incinta e non so quale sia la via d uscita ... lui non si sforza nemmeno, perché cmq lo sa che sto male e ne soffro o che per me è una cosa importantissima ma niente non cambia nulla...
Che faccio ???

3 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Gentile utente,


mi sembra di capire che ne parlate e che lui lui le abbia dato delle iniziali spiegazioni.


Da quando la situazione è diventata sempre meno presente? Si ricorda se in quel momento è valutato qualcosa nella vita o nella vita del suo compagno?
lui ha avuto o subito dei cambiamenti personali?


Da come scrive osservo che lei ha già provato a "movimentare" la vostra vita sessuale, a parlare, a confrontarsi e dire come si sente lei. Lui come reagisce? Nella vita quotidiana come si comporta ?


Le consiglio di valutare o una psicoterapia di coppia ( per mettervi in gioco insieme, per parlarvi in una nuova modalità di questo aspetto e vedere se insieme di riesce a trovare un nuovo cammino). Le consiglio la lettura di questo mio articolo:https://www.psicoterapiacioccatorino.it/terapia-di-coppia-torino/ oppure anche una psicoterapia individuale per lei o per il suo compagno.


Cordialmente


Resto a disposizione per informazioni, domande, richieste o eventuale consulenza. 

Dottoressa Federica Ciocca 


Psicologa e psicoterapeuta 


Ricevo: Torino, Collegno e online 

Nel leggere il suo messaggio colgo innanzitutto  quanto la presenza ingombrante delle stimolazioni da Internet sia il primo ostacolo ad un rapporto concreto e vero. Anni fa c'erano le riviste, ma bisognava andare direttamente a comprarle, nasconderle, tuttavia il risultato era simile. Tuttavia la dipendenza da Internet e la facilità con cui accedere a queste cose rende più veloce e costante questo ostacolo al rapporto concreto. La nascita dei figli può mettere in crisi l'intimità di coppia, per errori di interpretazione. E' utile in questi casi , se non riuscite a sbloccare la situazione da soli, perché così ormai da tempo, ricorrere ad un terapeuta di coppia e anche ad una formazione per esempio al tantra che aiuta la coppia a liberare energie nuove sul piano corporeo  ed emotivo. Adesso bisogna intervenire sulla coppia per rinforzare la sua autostima come donna, ma anche per incoraggiare il suo partner che si può sempre ricostruire, ricominciare, rigenerare. il sintomo è sempre un segnale utile a costruire un cambiamento

Buonasera, dal suo scritto emerge la sofferenza per questo ambito di coppia trascurato dal suo compagno. Sembra di cogliere che lei gli parla senza problemi di tali temi, ma lui fa altrettanto? Come vive e parla di questo argomento? Lo tralascia volutamente? Lo imbarazza? Ha un calo del desiderio? Non é chiarissimo. I problemi, così come le eventuali soluzioni possono variare a seconda della specificità del problema di base.


Potrebbe proporgli un percorso psico/sessuale con un terapeuta sessuologo per capire se si riesce a comunicare in totalità su questo tema, infatti sembra ci siano tanti "non detti"....


Un augurio

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi sessuali"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Perché mi sento così?!!

Buonasera a tutti!!! Sono Alfonso, ho 20 anni, Intanto volevo ringraziarvi, avere un sito in cui ...

2 risposte
Da alcune settimane vivo nel terrore di pensieri ossessivi riguardanti la mia sessualità

Buongiorno a tutti, ho 24 anni e da 3 mesi ho una relazione stupenda con la mia ragazza, a cui vogli ...

2 risposte
Perché non raggiungo l’orgasmo con la penetrazione?

Salve, sono una ragazza di 23 anni fidanzata da 4 con un ragazzo che amo. Il problema che si riscont ...

5 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.