Problemi sessuali

Paura di non essere all'altezza

Elena

Condividi su:

Salve,
sto con il mio fidanzato da 10 anni, è stato il primo e l'unico con cui ho avuto e ho rapporti, il problema è che sono molto timida e questo si ripercuote soprattutto nel sesso. Ogni volta vorrei prendere iniziativa con preliminari ed essere più disinibita, ma puntualmente mi blocco e resto passiva dall'inizio alla fine, prendendomi, per la maggior parte delle volte, insulti da parte sua che mi definisce "una morta".
Mi ferisce molto perchè in realtà la mia fantasia non ha confini...ma nella pratica non riesco a fare niente, neanche a prendere iniziativa, perchè mi sento sempre come se lui mi giudicasse incapace, e ho paura che faccia il paragone con le altre (e ne ha avute tantissime prima di me), e quando si arrabbia perchè sono così alla fine mi giudica davvero come io ho paura che faccia.
E' un circolo senza fine, come faccio a non essere più così insicura? Sono 10 anni che stiamo insieme, conviviamo da 4 anni, aspettiamo una bambina...ma la situazione non cambia......grazie.

4 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Cara Donna e quasi mamma, ha provato a spiegare a suo marito che con il suo atteggiamento sicuramente non la aiuta a sentirsi più sicura, sentirsi dire "morta" non fa altro che aumentare la sua difficoltà e di conseguenza questo senso di "inadeguatezza" che sente costantemente. Bisognerebbe approfondire i motivi per cui lei si sente in questo modo, così poco adeguata,  allo stesso tempo fare una considerazione sul contesto quotidiano in cui vive. Potreste rivolgervi a un terapeuta familiare e sistemico che vi possa aiutare ad affrontare le vostre difficoltà comunicative. 

Carissima


Cerchi di capire i tuoi eventiali errori. ...e non vedi che persona hai accanto. Un uomo che finora, in dieci anni non è stato in grado con amorevole trasporto, di aiutarti a lasciarti andare e a godere della sessualità con lui in modo pieno, soddisfacente, fantasioso e appagante. Sembra la vostra coppia come "destinata" a stare insieme....ma queste basi sono molto sdrucciolevoli.


Consiglio un percorso di autostima per aiutarti anche a capire che la relazione si fa crescere in due, non in "uno" che si sente mortificare dall'altro e "uno" che mortifica.


La bellezza della coppia devi ancora scoprirla e lo farai solo quando riuscirai a uscire dal guscio, non inizialmente nel senso di disinibizione sessuale, ma dal guscio di voce zittita he ancora non ti ha fatto urlare un grande "vaffanculo" all'uomo che pare sia il ruo compagno da anni...


Buona strada cara, acchiappa la tua vita e non permettere a nessuno di schiacciarti.

Carissima Elena, Il rapporto sessuale non è solo sesso. Tutto è relazionale. Per avere un rapporto sessuale più disinibito è necessaria la fiducia totale nell'altro che ti deve permettere di essere a tuo agio, non sotto valutazione. Normale che hai difficoltà a lasciarti andare. Cercate di fare qualcosa insieme per divertirvi, per abbassare i vostri meccanismi di difesa che vi impediscono di rendere i vostri gesti spontanei. Dovete arrivare a sentirvi un'unica persona, arrivando a sperimentare la gioia dell'intimità che può diventare creativa e travolgente. Tutto ciò che vi impedisce di essere sensuale e' la vostra mente. Nel rapporto sessuale è il cuore ed il corpo che devono dirigere.


Cordiali saluti

Gentile Elena,


la sessualità porta in se’ molti aspetti che vanno ben oltre quello fisico. Aspetti di relazione, aspetti comportamentali, aspetti cognitivo-affettivi...sono tutti parte della sessualità.


Incontrare difficoltà nel “lasciarsi andare” può riguardare uno oppure diversi di questi aspetti.


Bloccarsi per “paura” del giudizio del partner, giudizio che puntualmente arriva, alimenta un circolo vizioso che le riconferma il pensiero di base di essere “incapace”. È un meccanismo che sopravvive e si nutre di false credenze che può indagare e modificare.


Le consiglio di vedere meglio la questione con un terapeuta e comprendere quali strategie attuare per il benessere della coppia ma soprattutto, di se stessa e della sua autostima, in particolar modo in questo momento molto importante e delicato.


Stare bene con se stessi è il primo passo per il benessere della coppia.


Cordialmente

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi sessuali"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Ho un problema con la mia famiglia

Ciao mi chiamo Marco e ho 17 anni. Vivo con mia sorella di 27 anni e suo figlio da quattro anni ...

5 risposte
Perversione o variante erotica

Ho letto che avete già trattato l'argomento come una forma patologica da risolvere con l'aiut ...

1 risposta
Esiste una correlazione tra l'essere asessuale e l'essere feticisti?

Buongiorno mi chiamo Luca, e da qualche anno ho il dubbio di essere asessuale. Mi spiego, sono etero ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.