Relazione di coppia e rapporti a tre

Monica

Buonasera,
volevo dei pareri riguardo una proposta fattami dal mio compagno. Siamo coetanei e abbiamo entrambi 41 anni. Stiamo assieme da 8 anni. Il mio compagno sa che prima di mettermi con lui avevo quello che oggi si definisce trombamico. Tempo fa lo abbiamo incontrato fortuitamente e ci siamo salutati brevemente. Quando il mio compagno ha chiesto chi fosse ho spiegato chi era senza troppi problemi, in quanto ci parliamo sempre apertamente. Poco dopo l'incontro il mio compagno ha iniziato a domandare cosa pensassi riguardo a incotrare di nuovo il mio vecchio amico. Ultimamente mi ha chiesto proprio esplicitamente di fare un esperienza a tre e provare a invitare il mio vecchio trombamico. Non so che fare. Dal punto di vista puramente sessuale la cosa mi intriga parecchio anche perchè non ho mai trovato nessuno, compreso il mio attuale compago, che mi abbia fatto godere come lui. Ho però dei dubbi riguardo al fatto che la cosa potrebbe creare problemi nella coppia. Vorrei sapere se è un'esperienza che farei bene a provare senza troppi pensieri o se è una cosa che sarebbe meglio evitare completamente. Grazie e un saluto

1 risposta degli esperti per questa domanda

Cara Monica,

la sua descrizione è piuttosto chiara, sembrerebbe quindi che ci sia un consenso esplicito da parte di entrambi a sperimentare questa nuova fantasia sessuale, il chè farebbe pensare che la situazione incuriosisca molto ambedue. Considerata la complicità che vi lega e la massima trasparenza ed apertura evidenziata nel vostro rapporto sembrerebbe opportuno approfondire la discussione in oggetto, cercando di immaginare tutti i retroscena o le possibili conseguenze che un rapporto del genere possa apportare alla coppia. Ricordatevi che spesso la realtà può discostarsi dall'immaginazione, quindi consiglio nel caso in cui decidiate di farlo, di arrivarci molto preparati e pronti anche, eventualmente, ad interrompere questo rapporto a tre.

In ogni caso buona fortuna,

Dott. Marco Di Bartolomeo