Condividi su:

L'Anoressia...uno dei disturbi più noti, su cui sono stati scritti decine di libri e messi in onda altrettanti films.
Ma quanti genitori la conoscono davvero? Quanti professionisti sono in grado di far crollare l'armatura che protegge e allo stesso tempo imprigiona chi ne è vittima?


La famiglia, spesso, è semplicemente impotente, a volte si sente colpevole, altre si rende complice...
Come può un giovane uomo o una giovane donna consumarsi lentamente fino a rimane niente?


Diventa una lotta con la vita e per la vita!


Nei casi di anoressia giovanile, quindi quando insorge in adolescenza o nella prima età adulta, il mio approccio è quello di lavorare con i genitori, coinvolgendo il figlio solo se questo si rende disponibile ad intraprendere un percorso. A nulla valgono gli sforzi di convincere un adolescente con questo problema...la sua risposta sarà quella di intraprendere anche con il terapeuta un braccio di ferro...ed il finale sarà che tutti ne usciranno sconfitti.


Molto più proficuo, invece, si è rivelato guidare i genitori, affinchè riescano ad abbandonare ciò che non funziona e che alimenta il problema, costruendo insieme, passo dopo passo, un sentiero che porti oltre le tenebre di questo disturbo!

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Anoressia"?

Domande e risposte

Abbuffate continue e digiuni

Salve, sono una ragazzina di 15 anni e ho dei problemi col cibo. Premetto che è una storia un ...

5 risposte
Ho un problema con il cibo

Buongiorno,da qualche mese riconosco alcuni miei comportamenti diversi nei cofronti del cibo. Passo ...

6 risposte
La mia ex ragazza soffre ormai da due anni di problemi alimentari

Buongiorno, vi chiedo aiuto perché sto vivendo una bruttissima situazione. La mia ragazza, ...

20 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.