Afasia da trauma psicologico

Marianna

Buongiorno e grazie per ogni eventuale risposta. Lavoro come autrice per una piccola casa editrice e devo occuparmi (marginalmente al tema centrale) delle cause dell'AFASIA, nello specifico quella di Wernicke. Vorrei chiedere se - oltre alle cause fisiche (ictus, tumori cerebrali, demenze, encefaliti) - l'afasia possa anche avere causeprettamente psicologiche (senza dunque una diretta lesione/infezione dell'area di Wernicke e delle altre aree cerebrali predisposte al linguaggio). Per esempio potrebbe manifestarsi da un forte trauma psicologico (es. scampata morte) e da un prolungato stress associato a fobie sociali e di identità? Anche un attacco ischemico transitorio potrebbe provocare una (temporanea) afasia (di tipo fluente)? Grazie infinite. ps. ovviamente nella pubblicazione del testo non mancherò di citare il sito tra i ringraziamenti.

1 risposta degli esperti per questa domanda

Buongiorno Marianna, l'afasia (di Broca, Wernicke o golbale) è un disturbo specifico legato a cause fisiologiche (lesioni da incidente, tumori, ictus...). Tuttavia, certamente sintomi simili a quelli conseguenti all'afasia, possono essere causati da traumi e abusi psicologici. Spesso si parla, in questi casi, di mutismo (selettivo). Una delle prime persone che ho avuto in cura aveva proprio questo tipo di problematica, non totale, ma comunque molto estesa, specialmente alla presenza di alcuni soggetti. La causa era stata una violenza assistita in età infantile.

Potrà certamente trovare materiale bibliografico in merito, nella rete.

Buona ricerca!