Il Giudice e le separazioni conflittuali

 Vorrei parlare delle separazioni altamente conflittuali, nelle quali è necessario l'intervento del giudice per l'affidamento dei figli.

In questo caso, il giudice ritiene necessario passare attraverso una cosiddetta CTU (Consulenza Tecnica d'ufficio), per stabilire le competenze genitoriali e regolamentare i tempi ed i modi di permanenza dei figli minorenni, con i singoli genitori, presso le rispettive dimore.

Questo è un percorso sempre doloroso, sia perché interviene in un momento altamente critico per la coppia genitoriale, la separazione, sia perché vengono messe in discussioni le singole competenze che li vedono coinvolti come genitori.

Senza entrare nel merito della cosiddetta Pas (sindrome di alienazione parentale) in cui uno dei genitori, in modo consapevole o più pericoloso in modo inconscio fa in modo di produrre nel figlio il rifiuto dell'altro, è buona norma farsi accompagnare in questo percorso da un professionista che sostenga, accompagni e spesso presieda agli incontri con il CTU.

Questa figura è il consulente tecnico di parte CTP , che sostiene ed accoglie la domanda del genitore richiedente, la sua figura e verifica che tutto venga svolto secondo le regole.


Dott.ssa Paola Cervellati

 

 

commenta questa pubblicazione

Sii il primo a commentare questo articolo...

Clicca qui per inserire un commento

AREA PROMO

Dott.ssaMonica Mazzini

Psicologa, Psicoterapeuta - Brescia

  • Supporto Psicologico Online
  • Disturbi d'ansia
  • Depressione
  • Attacchi di Panico
  • Disturbi dell'autostima
  • Sostegno genitoriale relativamente all' educazione e al rapporto con i figli
  • Consulenza e sostegno psicologico
  • Affettivita', difficoltà relazionali e familiari
  • Sostegno per traumi psicologici
  • Sostegno alla separazione, e all'elaborazione del "lutto" del distacco
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Problemi di coppia
visita sito web