Famiglia

Articoli

Domande e risposte

Da quando ho saputo da mia figlia 14 enne che le piacciono le ragazze non so come comportarmi.

Salve scrivo perché ho una figlia di 14 anni a cui piacciono le ragazze, in un anno è cambiata molto, è diventata chiusa e ha tagliato i capelli a cui lei teneva tantissimo. Le piacevano i ragazzi e sinceramente mi sembra così particolare questo suo cambiamento in poco tempo, mi chiedevo come devo comportarmi? Io e il padre siamo separati e lei non vuole più avere contatti con lui. Come posso aiutarla?

2 risposte
Mia figlia non mi riconosce più!

Salve, da alcuni giorni mia figlia grande di 12 anni evidenzia un comportamento che ci sta facendo preoccupare tantissimo. Praticamente, durante la giornata, alterna momenti lucidi ad altri momenti in cui chiede a me e la mamma di andare via di casa perchè non siamo i suoi veri genitori così come stamattina ha rifiutato un gioco dalla sorellina piccola di 2 anni perchè diceva che non la conosceva. Quando invece abbiamo pranzato si è "ricordata" di noi magari chiamando correttamente la mamma per chiedere la pasta o me (il papà) per l'acqua. Ieri mattina invece, di ritorno da scuola, non voleva salire perchè affermava che quella non era casa sua e si era sbagliata.....vi prego aiutateci, grazie 1000

7 risposte
Mio figlio 13 anni non rispetta le regole

Mi figlio non vuole andare a scuola, ha un atteggiamento irrispettoso sia a scuola che a casa, continua a chiedere soldi ed è arrogante e offensivo, soprattutto nei confronti della sorella più piccola. Non riconosce le regole e frequentemente marina la scuola o disturba continuamente durante le lezioni. Esce di casa anche senza il permesso e spegne il telefono, impedendo qualsiasi comunicazione. Ho bisogno di capire come agire, io, mamma, tendo sempre a coprirlo e a sminuire i gusti che combina.

1 risposta
Spesso sono assente per lavoro e i bambini ne risentono. Come posso gestire questa mancanza?

Buongiorno sono una mamma di 45 anni ed ho due bambini, un maschietto di 10 anni e una femminuccia di 7 anni. Da 6 anni svolgo un lavoro che periodicamente, una volta al mese o anche due, mi porta a viaggiare e stare lontano dai miei bambini, anche per due o tre notti di seguito. Premetto che quando ho cominciato questo lavoro, la bambina aveva 1 anno e sono stata lontano dai bambini per ben 6 mesi, rientrando solo nei week-end. I bambini erano affidati ad un asilo nido, ad una babysitter e al papà. Scrivo perché ho la sensazione che con la piccola, soprattutto, vi siano delle problematiche irrisolte. Abbiamo un rapporto un po' complicato: spesso si arrabbia, non mi ascolta molto, litighiamo spesso ed ha delle sfuriate che mi fanno male. È un po' isolata, non ha molte amicizie e non lega con nessuno in particolare in classe. Le maestre lamentano distrazione e poco ascolto rispetto alle cose chieste, ma nonostante ciò a scuola è brava e studia. Tutte le volte che devo ripartire, piange e sta male, anche a scuola piange in classe e lamenta la mia mancanza. Non ha un grande appetito ed ho notato che a tavola fa di tutto per farmi arrabbiare. Con il maschietto non ho particolari problemi, anzi è più comprensivo ed ubbidiente. Mi consigliate di fare terapia con lei? Ho sempre il rimorso di averla lasciata così piccola e che questa cosa l'abbia segnata per sempre. A volte mi chiede quando cambio lavoro. Grazie per i consigli.

1 risposta
Vacanze di famiglia si o no?

Buongiorno, Sono la mamma di una bambina di 3 anni e tra poco meno di un mese arriverà la sorellina. Oggi mio marito mi ha detto che i suoi genitori avrebbero piacere a trascorrere le vacanze estive con noi e io non ho avuto il coraggio di replicare... Forse perché è l'ennesima richiesta di questo tipo mi sono sentita sotto pressione o forse perché ci aiutano tanto mi sono sentita in dovere.. Resta il fatto che non la ritengo una buona idea. Passiamo poco tempo tutti e 3 insieme e con l'arrivo della nascitura forse mi troverei disagio con la presenza ingombrante di mia suocera che a tutti i costi vuole aiutarmi.. Ho paura di non sentirmi a mio agio. Le troppe attenzioni mi fanno sentire soffocata. Temo di non saper stabilire un nostro equilibrio familiare..lo sento come una violazione, come invadenza. Forse avrei voluto del tempo per noi 4, resta il fatto che non so come comunicare il mio disagio senza offendere nessuno. Da quando me lo hanno proposto non dormo e ho continui attacchi di ansia. Senza contare che mia figlia in presenza dei nonni fa ciò che vuole ed io perdo ogni mio potere decisionale da genitore. È una cosa sana questa vacanza "allargata"? È solo un mio timore? Come posso comunicare il mio disagio? Grazie mille

4 risposte
Mia figlia 5 anni piange ogni mattina per andare a scuola

Buongiorno vorrei un parere mia figlia di 5 anni al 3 anno di asilo piange ogni mattina quando arriviamo davanti la classe premetto che a settembre ero incinta di 7 mesi quando e cominciata la scuola poi c'è stata la nascita del fratellino. Lei e una bambina introversa però socievole vuole il suo tempo quando poi la riprendo a scuola e tranquilla sorridente e felice e mi racconta tutto. A casa e molto serena anche con il fratellino e affettuosa io e mio marito abbiamo cercato di dare sempre le stesse attenzioni certo alcune cose sono cambiate ma lei mi sembrava tranquilla. Questa mattina la maestra mi ha consigliato di parlarne al pediatra e io mi sono un attimo allarmata non capisco cosa centra la pediatra, quanto può essere anomalo questo comportamento in una bimba di 5 anni ? Io ho sempre pensato che sono capricci ho sbagliato? Come posso aiutare la mia bambina?

1 risposta
Come comportarsi se tuo figlio ha attenzioni sessuali nei tuoi confronti?

Buonasera, mio figlio ha sette anni e ha da pochi mesi cominciato a toccarsi insistentemente il pene, a casa quasi incessantemente. Ho letto che è normale e non va criticato in alcun modo quindi l’ho invitato a farlo in privato, perché tutti lo fanno ma in privato. Devo ammettere che mi imbarazza un po’ ma mi devo semplicemente abituare, cercando di capire quando è se diventasse una cosa ossessiva compensatoria di altro. In famiglia non ci sono tabù, non nascondiamo la nostra nudità ne la esibiamo, alle poche domande dirette è stato risposto con attenzione. Il mio problema è che ha iniziato a manifestare attenzioni verso di me: si struscia, mi tocca fra le gambe, cerca di spogliarmi, mi mostra il suo pene...sembra che il suo interesse verso di me abbia cambiato connotazione, e le manifestazioni che prima erano di affetto ora siano decisamente di altra natura. Non vorrei rifiutarlo, non voglio che si senta respinto, ma non voglio nemmeno acconsentire: la cosa mi imbarazza ma non so minimamente come comportarmi ne se il suo sia un comportamento normale.grazie per la risposta

1 risposta
Perché si isola?

Ho un nipotino di quasi 2 anni e mezzo, figlio unico è un chiacchierino molto sveglio e furbo ma in alcuni momenti si isola, come se pensasse ad altro, se chiamato non risponde e guarda nel vuoto. I genitori lavorano quindi noi nonni ci alterniamo e lo teniamo un giorno per uno. Vorrei sapere se c'è da preoccuparsi e cosa si deve fare. Vi ringrazio per l'attenzione e la risposta. Cordiali saluti.

4 risposte
Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.