Disturbi dell'orgasmo

Raggiungo l'orgasmo soltanto da sola

Terry

Condividi su:

Sono una donna di 34 anni e non ho mai raggiunto l'orgasmo in presenza di un'altra persona. Ho una relazione stabile da 2 anni e in passato ho avuto numerosi partner occasionali e altre due storie di lunga durata. Mi considero una persona fortemente interessata al sesso, mi masturbo spesso e arrivo regolarmente all'orgasmo in pochi minuti. Nonostante provi eccitazione, coinvolgimento emotivo e da parte del compagno attuale e di quelli passati vi sia sempre stata attenzione al mio piacere, con nessuno di loro il problema è stato risolto, indipendentemente dal tipo di stimolazione.
Ormai sono sempre più tristemente convinta che questo processo mentale si sia così consolidato in me da non essere più modificabile.
Come potrei affrontare il problema?
Grazie di cuore per l'attenzione e le eventuali considerazioni che vorrete condividere.

4 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Buongiorno. Comprendo bene la situazione, che è molto più diffusa di quanto creda. Probabilmente potrebbe essere interessante affrontare un lavoro con uno psicologo esperto in tematiche sessuali. Nel frattempo mi permetto di suggerire una lettura “sesso e intimità” di Krishnananda e Amana. Non si faccia confondere dal nome degli autori: il libro è molto concreto e offre spunti interessanti. Augurandole ogni bene, la saluto cordialmente 

Gentile signora, dato che da sola è in grado di raggiungere rapidamente l'orgasmo, probabilmente in presenza di un'altra persona intervengono fattori di carattere psicologico, quali ansia o incapacità di lasciarsi andare o presenza di pensieri disfunzionali riguardo alla sessualità di coppia. Dovrebbe indagare questo aspetto con l'aiuto di un professionista sessuologo e sulla risoluzione di questa problematica mi sento ottimista. Resto a disposizione 

Carissima Terry comprendo perfettamente il suo disagio.Sicuramente in Lei è scattato un meccanismo mentale  di difesa che non le permette di vivere appieno la sua vita sessuale con il partner. Per aiutarla bisognerebbe saper di più sul suo passato, su eventuali paure o perché no anche sul tipo di educazione che ha ricevuto. Ricordi che a tutto c'è una soluzione. Se vuole contattarmi sono disponibile a un colloquio. 

Buonasera


Il grado di fiducia e confidenza col partner e il modo in cui ci percepiamo nell'atto con l'altro possono fare la differenza.


Bisognerebbe indagare questi aspetti, soffre di anorgasmia secondaria, ovviamente, va indagato più, da un punto di vista psicologico il rapporto con l'altro sesso.


Se volesse potremmo fare una consulto online per approfondire.


Cordiali saluti

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Disturbi dell'orgasmo"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Come posso fare sesso senza pensarci troppo?

Buonasera sono una ragazza, è da un po' che ho rapporti sessuali con il mio ragazzo, pi&ugrav ...

2 risposte
Come posso superare un trauma infantile che ha delle ripercussioni sulla mia relazione?

Buonasera. Sono una ragazza di 19 anni e da circa 2 mesi sto con un ragazzo. Lui è il mio ...

3 risposte
Non riesco a raggiungere l'orgasmo con un uomo

Salve, ho un problema che ultimamente per me sta diventando un ossessione.. Ho 33 anni e Non riesco ...

7 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.