Domande e risposte

leggi tutte le domande
Non riesco a raggiungere l'orgasmo con un uomo

Salve, ho un problema che ultimamente per me sta diventando un ossessione.. Ho 33 anni e Non riesco in alcun modo a raggiungere l'orgasmo durante il rapporto sessuale.. Riesco ad averne da sola, ma senza masturbarmi, solo con l'immaginazione, pensando a scene sessuali tra me e il mio uomo.. Ho avuto un educazione piuttosto rigida sulla sessualità, non sono mai riuscita nemmeno a masturbarmi..adesso sto con questo ragazzo da 1 anno, e questa cosa inizia un po' a pesare, io provo piacere ma non riesco mai ad arrivare al culmine, e lui se ne dispiace, pensa di essere responsabile ma so che non è così. Vorrei davvero sbloccare questa situazione e vivere serenamente la mia sessualità.. Se esiste un modo o un percorso per poterlo fare. Grazie

7 risposte
Non riuscire ad avere orgasmo orale

Salve ho 37 e durante i rapporti con il mio compagno provavo delle fitte verso l'addome. Ho fatto una visita e mi hanno trovato un polipo che poi ho tolto A distanza da un mese dall'operazione ho provato ad avere un rapporto ma nella penetrazione sentivo ugualmente dolore come delle spade. Abbiamo provato ad avere un rapporto orale ma non so come nel momento in cui sentivo che stavo per arrivare all'improvviso non ho sentito più nulla come se non fosse successo nulla. Abbiamo riprovato più volte ma sempre la stessa situazione Mi può aiutare a capire il perché mi sta capitando tutto ciò? Grazie mille

2 risposte
Ancora niente orgasmo vaginale!

Buongiorno, sono una donna di più di quarantanni. Mamma di tre bambini ed ora divorziata. Negli anni con le mie varie relazioni, lunghe e non, ho sempre avuto desiderio e piacere, ma niente da fare mai raggiunto un orgasmo vaginale, anche se era stupendo eccitante ecc.
Negli anni cominci a conoscerti e ti ami cosi come sei, i partener poi si adattano, perché cmq è bello ...premetto che ho, orgasmo vaginale...ops lapsus froidiano, non vaginale bensi cliteroideo....mi piacerebbe capire perché niente, quest'ultimo e onestamente, tanto atteso piacere non si preannuncia ancora. Grazie

4 risposte
Disturbo dell'orgasmo

Sono Paolo ho 49 anni ed un problema che spero potrete darmi delle giuste strade da percorrere per risolverlo. Sono circa 8 anni che ho problemi ad avere orgasmi cioè: fino ai 40 anni non ho mai avuto problemi con nessuna donna, venivo eccitato e riuscivo facilmente ad avere l'orgasmo, poi le prime defaillance e poi sempre peggio.
Purtroppo, anche un matrimonio e' fallito anche per questo problema. Ed ora, che ho una nuova compagna da circa 5 mesi mi ritrovo nella stessa condizione, praticamente riesco a "venire" una volta su 10. Da considerare che masturbandomi non ho mai avuto problemi.
Invece, con la mia partner come per le altre anche se ho un eccitazione pazzesca difficilmente riesco ad avere l'orgasmo. Sono andato già da una sessuologa circa 2 anni fa con la mia ex sia in coppia che solo, per circa 3 mesi, ma nulla.
Da circa 4 mesi vado da un'altro psicologo sessuologo, ma ancora nulla e la mia nuova compagna dice che sta peggiorando. Ho una vita abbastanza regolare, ma ho questo problema che chiaramente non favorisce la vita di coppia.
Riesco ad avere un'eccitazione anche molto lunga, ma non succede nulla. Spero che riusciate a darmi delle risposte. Cordiali saluti.

2 risposte
Problema D.E.

Buonasera,
sono Marcello da Piacenza. Nelle relazioni extraconiugali, è da quasi 1 anno ormai , che non riesco ad avere un rapporto, (poche volte ci riesco, es.1volta su tre in 10 giorni) ossia preliminari e/o rapporti orali nessun problema, mentalmente eccitato, ma quando poi pratico l'atto, dopo poco il pene perde la sua erezione, o addirittura appena messo il preservativo, non riesco ad inserirlo.
Penso però anche che senza preservativo, non avrei problemi, non so...Ho provato anche con qualche pillola similviagra, ma nessun esito, identico problema, erezione maggiore, ma niente.
Cosa consiglia?
Risolvibile?
Mai prima d'ora ho avuto questi problemi. Scusi se mi sono permesso di anticiparLe il problema.
(Anni 48, leggero sovrappeso, esami perfetti a gennaio 2016, no fumo, no droga, nessun problema con la moglie, 1 bicchiere di vino tutti i giorni anche meno).
Grazie.

5 risposte
Non riesco a raggiungere l'orgasmo durante un rapporto sessuale

Salve a tutti, sono una ragazza di 18 anni e vi scrivo per parlarvi di un problema che spero voi possiate risolvere.  In passato ho avuto una relazione durata 2 anni, ma in nessun rapporto sessuale, anche con preliminari, sono riuscita a raggiungere l'orgasmo; solo praticando autoerotismo da sola anche davanti a film hard ottenevo e tutt'ora ottengo risultati, perciò pensavo potesse dipendere dalla bravura del partner ma in realtà quando ci siamo lasciati e successivamente mi sono messa con il mio attuale ragazzo (con il quale ci sono insieme da 1 anno) il problema persiste e per non far rimanere male nessuno sono costretta a fingere l'orgasmo . In passato non ho avuto esperienze negative dalle quali possa essere scaturito il tutto ... e durante i rapporti riesco a rilassarmi e mi godo a pieno ogni singolo momento, però l'orgasmo anche se alcune volte sembra vicino non arriva mai e non riesco a capire il perchè. Non penso possa dipendere da ipercontrollo o da un'educazione molto rigida visto che in famiglia parliamo con molta libertà di questo argomento.  Vi porgo cordiali saluti e vi ringrazio in anticipo .

7 risposte
Incapacità di raggiungere l'orgasmo col mio ragazzo

Sono una ragazza di vent'anni e sto col mio ragazzo da quasi un anno e mezzo. All'inizio era tutto magnifico, fino a quando abbiamo iniziato ad avere rapporti completi e, nonostante sia sempre molto dolce e piacevole, non riesco mai a raggiungere l'orgasmo in sua presenza. Da sola, toccandomi, ci riesco perfettamente. Con lui, non succede mai, nemmeno quando mi tocca. Ci tengo a precisare che spesso sono io a prendere l'iniziativa, e quindi non si tratta di un problema di eccitazione. Lui mi piace moltissimo, fisicamente e caratterialmente, e sono innamorata di lui. Ciò nonostante, questa situazione ci sta logorando piano piano, e discutiamo spesso per questo motivo (io ne parlo apertamente con lui, che non riesce comprensibilmente a prenderla troppo bene). Abbastanza precocemente (dopo qualche mese di frequentazione), ho capito che praticare sesso orale per lui non solo non è piacevole, ma è letteralmente impossibile per quello che lui definisce un vero e proprio "blocco". Anche di questo abbiamo parlato molto a lungo, e senza troppi peli sulla lingua gli ho fatto notare che non solo questo suo comportamento mi rattrista, ma che spesso mi provoca sensazioni di ansia e disgusto per il mio corpo; poichè, dato il suo comportamento, immagino che nemmeno lui ne sia troppo inebriato. Io non ho nessun problema a praticare del sesso orale a lui, piuttosto spesso è lui a dimostrarsi reticente perchè ritiene, giustamente, che io possa sentirmi in difetto nei suoi confronti. Si è quindi creato questo circolo vizioso, in cui io non riesco a rilassarmi durante i nostri rapporti, perchè costantemente asfissiata dal pensiero che lui non sia totalmente attratto dalla mia femminilità. Non esagero se dico che sono disperata e alquanto depressa per questa situazione. Provo a parlarne con delle amiche, la cui vita sessuale va a gonfie vele, che non riescono a capirmi e a darmi i giusti consigli. Vi prego aiutatemi, è la mia ultima speranza.

1 risposta
Durante un rapporto sessuale lei dice di non provare piacere

Salve a tutti, volevo parlarvi di un problema che sta frustando la relazione con la mia ragazza. Durante un rapporto sessuale, lei dice di non provare piacere, dice che non prova niente. Alla nostra prima volta non è uscita sangue, inizialmente pensavo che l'imene fosse ancora integro, ma le volte successive abbiamo avute dei veri rapporti con penetrazione completa solo che provava dolore e non piacere. Ora il dolore sembra essere sparito, ma il problema è, perché non prova piacere? Dove sbagliamo? Il problema sono io o lei? So che le dimensioni contano poco, ma non ho problemi di questo genere a parte una leggera curvatura verso sinistra, ma ho letto che non è un problema. Lei è tranquilla quando ci proviamo e ci rimane molto male quando non riesce a provare piacere, lo prova solo con stimolazione clitorida. Chiedo aiuto a tutte le persone competenti! Preferirei evitare una visita ginecologica o incontri con sessuologi! Grazie in anticipo a tutti, scusate se mi sono dileguato troppo, ma è una frustazione questa cosa.

5 risposte
Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.