Problemi di coppia

Coppie come ''fratello e sorella''

06 Novembre 2020

contattami

Condividi su:

Io e mio marito ormai da quasi un anno viviamo come fratello e  sorella. Abbiamo meno di 50 anni eppure non viviamo mai l’intesa intima. Non riesco a capire i motivi di questa nostra crisi. Vorrei riaccendere la nostra passione ed intesa iniziale, come posso fare per riprendere in mano la situazione?
Vivere in coppia come fratello e sorella…
Le coppie che vivono sotto le lenzuola come fratello e sorella sono in aumento, e il 20% dei matrimoni finisce per questo. Un fenomeno che non riguarda solo i coniugi più avanti negli anni, ma anche le coppie giovani e in alcuni casi perfino le coppie giovanissime.
Basti pensare che negli ultimi dieci anni il numero dei coniugi che vive insieme pur non condividendo più nulla sotto le lenzuola è triplicato.
I motivi sono diversi: oggi viviamo in una società dove sono presenti grandi quantità di messaggi e di stimoli di tipo sessuale. C’è un eccesso su questo fronte che porta a una specie di saturazione con conseguente mancanza di desiderio. Va poi fatto un distinguo, tra le coppie che davvero vivono ormai solo una relazione amicale e affettiva e le situazioni in cui la passione viene dirottata su esperienze al di fuori della coppia. Ovvero, il tradimento, ma anche la frequentazione assidua di siti dov’è possibile vedere film porno. A far sparire il sesso nel rapporto a due sarebbero però anche i periodi di stress e di preoccupazione durante i quali si investono le proprie energie altrove. Una volta terminato il periodo di difficoltà, però, non si riesce più a ritrovare una vita  sessuale stabile. A far vacillare la complicità di coppia con non poche ripercussioni sul fronte della passione concorrono naturalmente anche la routine che il matrimonio porta con sé, la stanchezza, gli impegni di lavoro, l’arrivo e la gestione dei figli. Un altro aspetto da sottolineare è la scarsa educazione sessuale degli italiani, che porta a situazioni di conflittualità e tensione verso la sfera sessuale, sia da parte degli uomini che delle donne.
Sembra difficile immaginare che due coniugi possano non avere rapporti sessuali : un fenomeno determinato perlopiù da motivazioni di carattere ideologico, come ad esempio un’educazione molto rigida che impone di non avere rapporti  sessuali prima del matrimonio, o di continuare ad averne solo a scopo procreativo. Molti sperimentano il primo rapporto dopo lo scambio delle fedi, ma senza riuscire a sviluppare in seguito un’ intimità matura e appagante. Ho visto coppie sposate che sono rimaste senza fare l’amore anche per molti anni. Una situazione che spesso nasconde delle difficoltà personali, ad i deficit erettili da parte dell’uomo, che non vengono risolte con il matrimonio. Arrivare ad un cambiamento in questi casi è molto difficile, occorre infatti la volontà di rimettersi in gioco e di risolvere le proprie insicurezze e paure prima individuali e poi di coppia. Il mio consiglio è quello di parlare con suo marito e cercare di chiarire i seguenti punti:
1) Riconoscere che il problema esiste, ed è di entrambi
La prima cosa da fare è non evitarsi, perché il rischio è quello di allontanarsi, e magari di inciampare in un tradimento. Occorre invece riconoscere che c’è un problema nella coppia e non far passare troppo tempo senza vivere l’intesa sessuale. Cercate di capire il perché delle vostre paure e delle vostre resistenze parlando fra di voi con un dialogo aperto e sincero.
2) Desiderare fortemente di uscire dalla situazione di impasse.
Un’altra molla importante è il desiderio reale di uscire dalla situazione in cui la vostra coppia si trova e di completare il vostro rapporto in maniera adulta. Le coppie più difficili sono infatti quelle che chiedono aiuto perché vogliono un bambino, ma non hanno reale desiderio di incontrarsi fisicamente né sono motivate dal condividere assieme la sfera sessuale.
3) Essere positivi verso il sesso
Bisogna imparare a coltivare fantasie positive sulla intimità, godere del corpo e delle tenerezze provando a spingervi progressivamente un po’ più avanti con dei giochi nuovi. Proprio il ricorso al gioco e alle piccole sorprese, come un regalo inaspettato , anche un sex toy, senza aver paura di essere giudicati può aiutare a rimettersi in gioco, riappropriandosi di una dimensione di intimità che sembrava perduta.
4) Ritagliarsi dei momenti per la coppia
Per accendere o riaccendere il fuoco della passione grande importanza riveste poi la capacità di prendervi del tempo per voi da condividere solo voi due, passare del tempo insieme e coccolarvi, come accade magari durante una vacanza.
5) Affidarsi ai libri
Infine, una grossa mano in questi casi arriva dalla letteratura. Una buona idea è acquistare un volume scritto da un qualcuno di affidabile per cominciare a documentarsi, capire se il proprio è davvero un 'problema' e come è possibile risolverlo. Acquistare la consapevolezza che la vostra situazione non é un "caso raro ed unico" ma una condizione condivisa, e risolvibile.
La coppia si deve fondare su basi solide, come l’amore, i progetti, gli interessi, gli ideali…. Ma non deve essere costituita da “ fratelli e sorelle”, ma da una coppia di amanti!.

Dott. Marco Rossi

psichiatra e sessuologo

www.marcorossi.it

Commenta questa pubblicazione

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi di coppia"?

Domande e risposte

Ho scoperto una chat privata di mio marito con gli amici...

Salve, sono una giovane moglie poco più che trentenne. Ho da pochi giorni scoperto una chat ...

3 risposte
Come posso aiutare il mio ragazzo? Non sta bene per la mia confessione sul mio passato.

Buongiorno, Sto insieme da 5 mesi ad un ragazzo che conosco da più di due anni. Più di ...

1 risposta
Non desidero più avere rapporti sessualità con mio marito

Gentili dottori, sono mesi che non ho più voglia di avere rapporti intimi con mio marito e di compi ...

1 risposta

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.