Problemi di coppia

Tradimento

Davide

Condividi su:

Salve,
Sono un uomo di 41 anni, sono con la mia compagna da 7 anni. Ci siamo conosciuti in Inghilterra e quasi da subito siamo andati a vivere insieme. Dopo 3 anni vissuti in Inghilterra che abbiamo vissuto in armonia e amore, ci siamo trasferiti per iniziare una nuova vita aprendo un’attività. Da qui sono iniziati i problemi causa stress del lavoro e litigi che prima erano inesistenti. É da premettere che siamo sempre stati una coppia sincera al 100%,abbiamo sempre parlato di tutto e abbiamo sempre continuato a farlo in tutti gli anni che stiamo insieme, però con lo stress dell’ attività, le pressioni psicologiche, abbiamo iniziato ad avere problemi sessuali, devo puntualizzare però che l’attrazione sessuale che ho nei suoi confronti non è mai stata molto forte ( non l’ho mai ritenuto un problema perché lei mi riempie con tutto il resto). Il desiderio c’è sempre stato però i numeri di rapporti sessuali andava sempre diminuendo. Il rapporto sessuale era diventato monotono e io ho cercato di stimolarlo cercando di renderlo più attivo, per esempio vedendo un film per adulti prima del rapporto, o dicendogli come mi piacevano determinate cose, etc però credo che non l’ho fatto mai con convinzione e lei forse non percepiva pienamente quello che io volevo dire. Dopo circa 3 anni e mezzo abbiamo chiuso l’attività e ci siamo messi con convinzione a recuperare la intimità e la vita che avevamo prima. Non so che mi è successo però qualche giorno fa sono uscito con un’amica che abbiamo in comune come ho fatto tantissime volte, non ho mai avuto desiderio sessuale nei suoi confronti, però è accaduto, abbiamo bevuto un po’ siamo andati in un locale dove lei mi ha provocato ( non per dare la colpa a lei ) per tutta la sera e poi lo abbiamo fatto. Mi sono sentito male dal momento che ho terminato e ho deciso di confessarlo alla mia compagna pochi giorni dopo. La reazione è stata plausibile, mi sto trovando un’altro posto dove stare. Non sono mai stato un traditore e non farei neanche del male a una mosca, però sto causando una sofferenza indescrivibile alla persona che amo più di me stesso e non so come fare per recuperare il rapporto. Mi sento vuoto senza di lei però sono riuscito a rovinare 7 anni di puro amore e pura fiducia, abbiamo passato tanti duri momenti però ci siamo sempre sostenuti e in una notte ho rovinato tutto. Provo un sentimento di odio nei miei confronti per la sofferenza che sto causando. E non so come uscire da tutto questo. Forse il mio problema è a parte le pressioni molto forti dell’attività, il mio avvicinamento al cinema porno? Quasi tutta la vita ho sempre visto film porno, forse vedendo questi film e visto che il rapporto sessuale non era perfetto mi hanno in qualche modo potuto influenzare al desiderio di un’altra persona? Sono tutte domande che mi faccio senza avere una risposta, ma la cruda realtà è che sto perdendo la persona che mi rende felicie.

5 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Davide, 


Cosa vuole chiedere oggi per lei a un professionista non è chiaro.


Ma la chiarezza comunicativa mi sembra sia stata una difficoltà anche rispetto al partner.


Il sesso ha un immaginario che trae ispirazione dal porno dove lo vedi perfetto. Mentre nella realtà il sesso combinato con l’ affetto muta la qualità di una relazione matura. 


 


 


 

Davide, il tradimento è una esperienza traumatica sia per chi lo commette che per chi lo subisce. Mi auguro che con il tempo possiate recuperare il vostro rapporto che ora è 


sotto una grande sfida e ha bisogno di ripartire dalla base ossia dal legame affettivo. Non smettere di parlarle, di cercarla e di riepirla d'affetto


non tanto a parole ma con gesti, sempre con il dovuto rispetto e accettazione dei tempi dell'altro. Purtroppo le ricerche e l'esperienza clinica mi dice che la visione costante di 


pornografia causerebbe la difficoltà della persona a relazionarsi pienamente con l'altro creando una serie di problematiche non solo individuali ma anche appunto relazionali. Consiglio di farti aiutare da un terapeuta a te vicino con il quale poter parlare in libertà e sostenerti in questo momento delicato. 

Buongiorno signor Davide,


la sua lettera è carica di amarezza e di sofferenza. Lei stesso, tuttavia, ha dato l'unica soluzione possibile per superare questo momento: dare risposta a ciò che la spinge a comportarsi in un certo modo. 


L'unico modo è, a mio avviso, quello di parlarne con un professionista; se vuole sono a sua disposizione per un incontro. Ricevo a Lanciano e Pescara (centro) e, se decidesse, non le sarà difficile trovare i miei contatti. 


Per il momento, la saluto cordialmente. 

Carissimo,


la sua sofferenza è comprensibilmente forte sia per il senso di colpa che avverte sia per la ferita che ha provocato alla sua compagna. Il tradimento è un po’ come un sintomo psicosomatico: esprime un disagio che il “corpo-coppia” non riesce a comunicare in altro modo. Diventa quindi un segnale da comprendere. E in questo senso va considerato più che la fine, l’inizio di qualcos’altro. Insieme alla sua compagna potreste quindi farvi aiutare da uno specialista a capire come mai sia successo, i motivi importanti che lo sottendono, perché in quel momento e come ognuno di voi vi abbia direttamente o meno contribuito. E da lì lavorare per iniziare a pensare come può essere una nuova vita.


Rendendomi disponibile la saluto cordialmente

Caro Davide, perchè semplicemente non dice alla sua compagna ciò che scrive a noi? Quanto lei sia importante e quanto folle possa essere troncare senza appello un rapporto per un "incidente" di percorso dove i sentimenti non c'entrano. Mi rendo conto che la sua compagna sia molto addolorata e disorientata da questo tradimento, ma entrambi dovreste riflettere sulla profondità del vs rapporto, sempre che anche per lei stessa il rapporto rivesta la stessa importanza. Ovviamente ogni storia ha i suoi punti di forza e quelli a svantaggio.


Il desiderio sessuale è misterioso e segue le vie dell'irrazionalità, ma creda che non va sopravvalutato a scapito di un'intimità vera che da quanto dice voi avete coltivato nel tempo.


In bocca al lupo

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi di coppia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Innamorata di un ragazzo più giovane

Buongiorno, mi presento sono una ragazza di 32 anni. Sono sposata da tre anni con un uomo più ...

1 risposta
Fiducia persa dopo tradimento

Buongiorno sono una donna sposata da 15 anni e mezzo con un marito stupendo e 3 figli fantastici...

1 risposta
Socializzare con l'altro sesso

Buongiorno, ho 51 anni, sposato dal 2011 senza figli e convivente dal 2001. Conosco mia moglie dal ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.