Problemi di coppia

Come riavere fiducia in mia moglie?

Tonino

Condividi su:

Salve dottori, avrei bisogno di capire il perché mia moglie abbia nei miei confronti un comportamento.
Abbiamo dovuto affrontare delle difficoltà ma soprattutto dopo aver saputo che mi avesse tradito il ns rapporto e cambiato completamente.
Ho scoperto che frequentava un altro uomo e sono intervenuto
La cosa che più mi ha sorpreso e stata che in quei momenti non ho visto in lei dispiacere o paura di aver compromesso il ns rapporto.
Le dico inoltre che vedendo il suo carattere molto timido non avrei mai potuto immaginare potesse avere coraggio e visto il suo essere vergognosa forza di tale gesto assieme al suo da sempre scarso desiderio di sesso.
Ma appurato e superato ciò ho scavando saputo sempre più cose come non fosse stato la prima volta e soprattutto che molte cose mi avesse raccontato poi fossero state diverse.
Da li al vedere che non fosse stata sincera ho sempre più insistito nel chiederle ci fosse altro che non mi avesse detto dicendole che nulla sarebbe stato diverso qualsiasi cosa mi dicesse ma avessi bisogno di sapere che fosse sincera.
Infatti se non ho mai mostrato il desiderio di rompere la ns relazione ne prima ne dopo aver saputo altro era dimostrazione che cercassi solo di ritrovare la fiducia in lei.
Da qui lei ha cominciato a vedermi come non sono ovvero volessi offenderla ferirla nel sapere certe cose nel credere volessi sapere per usare contro di lei e nel convincersi che io non fossi sincero con lei
Oggi lei in ogni cosa in ogni mio gesto vede il male vede debba difendersi da me e siamo sempre più lontani.
Come posso fare per farle capire che sbaglia in molte convinzioni e che per ciò mi odia Schifa disprezza per il solo pensare male?
Non mi dicè più nulla di bello o apprezzi una cosa faccio per lei ma solo il male vuole vedere e credere
Non mi permette di parlarle e spiegarle si innervosisce e si trasforma in un demonio che mi solo offende disprezza accusa e mi fa stare male
Cosa crede possa fare
Grazie

4 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Caro Tonino,


mi sembra che nella vostra coppia ci siano molti non detti, diversi sospesi, alcune incomprensioni. C'è un errore di comunicazione tra voi, ognuno è fermo alle proprie idee, e sembra poco disposto ad ascoltare l'altro. Nel suo caso mi sembrerebbe molto utile una consulenza di coppia che vi aiuti a dirvi ciò che non riuscite, nella maniera più sincera possibile...e parlo soprattutto di sincerità verso se stessi. Convinca sua moglie ad affrontare insieme il problema e rivolgetevi ad un professionista esperto. se vuole mi rendo disponibile. Buona fortuna!

Gentile signore,


anzitutto sarebbe bene sapere se ilvostro matrimonio ha un valido fondamento. Sarebbe anche utile capire i motivi di questi tradimenti ripetuti che potrebbero nascere da insoddisfazioni, incomprensioni o altro da parte di sua moglie.


Capisco il suo desiderio di conoscere come è stato trattato in passato da sua moglie, ma fermarsi solo a questa richiesta non porta ad una riconciliazione. Se poi questa richiesta è eccessiva, peggiora il rapporto.  Per ritrovare serenità ci vorrebbe la collaborazione di entrambi ed uno psicologo dovrebbe saper indicare le vie da percorrere. Non è tuttavia indispensabile in prima battuta una terapia di coppia: la soluzione può essere trovata anche se si reca soltanto lei da uno psicologo psicoterapeuta. Solo nel caso non si ottengano risultati il professionista dovrà a mio avviso cercare la collaborazione di sua moglie. Cordiali saluti

Caro Tonino,


mi sembra di capire che dopo tutto quello che ha dovuto attraversarea ancora non abbia capito le ragioni di sua moglie nel tradirla né tantomeno sua moglie, una volta scoperta, è tornata serenamene da lei.


Credo che per voi possa essere davvero utile una terapia di coppia. Ne parli con sua moglie di questo ma è un ottimo modo per cui potrete risolvere i vostri problemi. Si capisce che manca comunicazione, prima e dopo il tragico evento. Forse non vi siete mai detti chiaramente cosa è successo e cosa vogliate che accada domani... ma potrete sempre ricominciare.


Cordiali saluti.


 


 

Buongiorno credo che la cosa più importante che lei debba affrontare sia valutare se continuare o meno la relazione con sua moglie. Comprendo la difficoltà nello staccarsi da una rapporto così importante nella propria vita ma credo anche che continuare ad investire in una condizione nella quale la fiducia che e forse tra i fondamentali da garantire in un rapporto di coppia, sia gravemente compromessa. Le consiglio di prendere del tempo per poter analizzare con più lucidità la situazione e valutare se vale veramente la pena continuare la relazione. 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi di coppia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Affetto, amore e tradimenti

Salve, ho 37. Vivo all'estero e da quattro anni conosco un ragazzo piu' giovane di me di sei anni...

1 risposta
Mancanza di desiderio

Buongiorno Sono sposata da anni con un uomo molto dolce, tenero, affettuoso..ma poco uomo..non ...

1 risposta
Amo un uomo con quasi 30 anni di più

Ciao sono una donna libera di 38 anni e mi sto facendo seguire da un medico 30 anni più di me...

1 risposta

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.